Borsa: Milano chiude in rialzo. Piazza Affari +0,60%

Il buon andamento di Wall Street, spinta dai dati su Pil americano in crescita nel 4° trimestre 2012 dello 0,1%, traina le borse europee e Milano non fa eccezione, nonostante l’incerto clima politico con gli investitori che aspettano alla finestra l’evolversi della situazione. Oggi il Fondo monetario internazionale in una nota ha sottolineato che:

La stabilità è sempre una cosa positiva, essenziale, non solo in Italia.

Poi l’elogio per quanto fin qui compiuto. Il nostro Paese è:

è un esempio dei grandi progressi compiuti ultimamente in Europa. Ora prosegua sulla strada delle riforme.

A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,60% chiudendo a 15.921 punti. Bancari contrastati con Monte dei Paschi di Siena che nel giorno in cui viene completata l'emissione dei Monti Bond guadagna lo +0,53% a 0,209 euro per azione, riducendo un po’ i margini sul finale. Il Tesoro ha sottoscritto i Monti Bond emessi da Rocca Salimbeni per 4,07 miliardi di euro, 1,9 miliardi sostituiranno i Tremonti Bond, emessi dalla banca senese nel 2009. Mediobanca ha invece perso il 2,19%, Intesa San Paolo lo 0,88%, Unicredit ha chiuso invariata. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali ha chiuso ampiamente sopra quota 300, a 327 punti base, in calo rispetto a ieri e all’apertura di oggi (334). Il tasso del decennale italiano sul mercato del debito si attesta al 4,73%.

In Europa, la Borsa di Londra chiude con l’indice Ftse-100 che guadagna lo 0,55% a 6.360,81 punti. A Parigi il Cac 40 cresce dello 0,9% a 3.723 punti. Il Dax alla Borsa di Francoforte chiude in rialzo dell'1,04% a 7.753,32 punti. Va meglio a Madrid con l’indice Ibex 35 che fa segnare un +1,31% a 8.243,60 punti.

Borsa: Milano arretra. Spread a 329


La Borsa di Milano apre in rialzo, insieme con le altre piazze finanziarie europee, per poi arretrare e andare in territorio negativo già intorno alle 10. Pesano il clima d’incertezza e lo stallo politico post elettorale, ieri le positive aste di BTp e Bot avevano fatto sperare in una ventata di ottimismo degli investitori sull’affidabilità dell’Italia, vedremo come proseguirà la giornata. A Piazza Affari dopo un’ora di contrattazioni l’indice dei maggiori titoli, il Ftse Mib, perde lo 0,28%, l’All Share lo 0,24%, mentre le altre borse del Vecchio continente conservano il segno più. Lo spread è in lieve calo: dopo l'apertura dei mercati europei è sceso a 329 punti base, dai 337 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è al 4,78%.

(in aggiornamento)

  • shares
  • +1
  • Mail