Adozioni internazionali: bonus di 1.200 euro per le famiglie

Emanuele Luzzati Sono 3.420 le famiglie italiane che nel 2007 hanno adottato un bambino straniero e ad altre 10-11 mila coppie sono in attesa di completare l’iter burocratico. Per far fronte alle spese sostenute, la Commissione per le adozioni internazionali e Poste italiane hanno predisposto una convenzione che utilizza le risorse rese disponibili dalla legge Finanziaria 2008. La convenzione consente un rimborso per le spese sostenute dalle famiglie per le adozioni all’estero.

Entità del rimborso
Il contributo predisposto dalla Corte dei Conti lo scorso 4 aprile consisterà in 1.200 euro di rimborso spese per ogni famiglia che abbia concluso l'adozione internazionale nell'anno 2007 oppure che, alla data del 31/12/2007, abbia una procedura di adozione internazionale pendente e non sospesa avendo conferito incarico ad un ente autorizzato.

Beneficiari e procedure
Potranno beneficiare del rimborso forfetario circa 14.000 coppie nel nostro Paese, ma sono ancora in fase di allestimento le procedure per le modalità di richiesta, a breve disponibili sul sito del Governo.

Informazioni e assistenza
Per quanti intendano avere maggiori ragguagli è al momento disponibile un numero verde relativo alle adozioni internazionali allestito dalla Commissione per le adozioni internazionali (CAI)
800.002.393
"Linea CAI - uno spazio per la Comunicazione, l’Ascolto e l’Informazione”.
Il servizio sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00.
In alternativa è possibile inviare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica LINEACAI@palazzochigi.it, oppure al numero di fax 06-67.79.21.67.

  • shares
  • +1
  • Mail