Investimento azionario: dieci azioni che rendono più dei bond

Scritto da: -

Negli ultimi mesi, spesso le obbligazioni non presentano rendimenti attraenti - a meno che non si vogliano correre rischi notevoli. Così diversi investitori stanno ritornando alle azioni.  Grazie a Milano Finanza, eccovi i consigli del gestore del fondo Ubam europe equity dividend Scott Meech: dieci equity sparse per il Vecchio Continente dal rendimento interessante.

Le aziende selezionate pagano dividenti interessanti, e secondo il gestore, questa politica dovrebbe continuare negli anni, perché lavorano in settori promettenti, sono ben dirette e presentano una certe diversificazione nei paesi emergenti. Vediamole in dettaglio.

Uno) Diageo. L’azienda è leader nel settore dei liquori, visto che controlla marchi come Smirnoff, Baileys, J&B… Il dividendo previsto dovrebbe dare un rendimento del 3%. Il 40% del fatturato dipende dai paesi emergenti, anche nel passato ha erogato dividendi generosi, ha un’ottima solidità patrimoniale che le può consentire di effettuare eventualmente delle acquisizioni, e quindi ha buona prospettive su ricavi e utili. Nell’ultimo anno chi ha investito in questo titolo ha portato a casa un +35% tra utili  e aumento del suo prezzo.

2) Statoil. L’Eni norvegese avrà dividenti che consentiranno un rendimento del 5%. Questo colosso petrolifero ha un bilancio solido con 15 miliardi di liquidità, rating elevato (AA-), ed il management ha confermato l’intenzione di aumentare la cedola nei prossimi anni.

3) Basf. Per il colosso chimico tedesco ci si attende un dividendo che garantirà un rendimento del 4,2%. Tra utili e aumento della sua quotazioni, chi ha investito nel titolo ha portato a casa il 13,6%.

4) Nestlè. Quest’anno celebrerà i 150 anni di vita, e i cento anni come multinazionale. Nel 2013 ha celebrato 150 di vita e oltre cento anni di presenza globale. Questo, ma non solo, le garantisce un ottimo posizionamento. Il suo rendimento atteso è del 3,6%.

5) Roche Holding. Altra multinazionale svizzera (questa però si occupa di farmaci). Dividend yield per il 2013 del 4,4%.

6) Novartis. Multinazionale farmaceutica svizzera. Il titolo dovrebbe rendere nel 2013 il 4,4%. La crescita sui mercati emergenti dovrebbe compensare il calo di vendite previste sui mercati maturi.

7) Imperial Tobacco Group. Colosso del tabacco quotato a Londra. Capitalizza 23,4 miliardi di sterline, ed il rendimento atteso per l’anno in corso è del 5,1%.

8) GlaxoSmithKline. Altra multinazionale del farmaco (quotata a Londra, dove capitalizza 71,4 miliardi di sterline). Ha una forte diversificazione per quanto riguarda i suoi prodotti ed un dividend yield atteso del 6,3%.

9) Bhp Billiton. Questo gigante delle materie prime ha quasi sempre pagato lauti dividendi: nel 2013 il rendimento previsto è del 4,2%.

10) British American Tobacco. Multinazionale del tabacco quotata a Londra, capitalizza qualcosa come 66,3 miliardi di sterline. Per lei si prevede un dividend yield del 4,5%.

 

Credit image by Getty Images

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Soldiblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.