Ricongiungimento familiare, come fare?

Ricongiungimento familiare E’ attiva dal 10 aprile la nuova procedura di inoltro telematica delle richieste di ricongiungimento familiare di competenza dello Sportello Unico per l’Immigrazione.

La disciplina in vigore dal 2006 non prevede l'ampliamento delle categorie di familiari per i quali è possibile chiedere il ricongiungimento, mentre questi sono i parenti stretti ammessi al ricongiungimento:


  • coniuge

  • figli minori (anche del coniuge o nati fuori del matrimonio) di genitori non coniugati ovvero legalmente separati, a condizione che l'altro genitore, qualora esistente, abbia dato il suo consenso

  • figli maggiorenni a carico, ove non possano provvedere al proprio sostentamento a causa dello stato di salute che comporti l’impossibilità permanente a farsi carico delle proprie esigenze primarie

  • genitori a carico che non dispongano di un adeguato sostegno familiare nel Paese di origine o di provenienza.

Requisiti
Per l'alloggio, un certificato deve attestare che rientri nei parametri minimi previsti dalla legge regionale per gli alloggi di edilizia residenziale, con espressa l’idoneità alloggiativa o certificato di idoneità igienico-sanitaria (originale più fotocopia) (questo certificato deve essere richiesto dallo straniero presso l’Ufficio Tecnico del Municipio competente per residenza o presso la Asl di appartenenza).
Se il richiedente è ospite, deve allegare dichiarazione redatta dal titolare dell’appartamento su mod. “T2”, attestante il consenso ad ospitare anche i ricongiunti (v. linee guida ministeriali).

In caso di ricongiungimento a favore di un solo minore di anni 14, il certificato comunale può essere sostituito:


  • da una dichiarazione di ospitalità del titolare dell’appartamento su mod. “S1” (originale e fotocopia),

  • da copia del contratto di locazione/comodato/proprietà di durata non inferiore a sei mesi a decorrere dalla data di presentazione della domanda (duplice copia).

Per il reddito, occorre disporre di un reddito annuo derivante da fonti lecite non inferiore all´importo annuo dell´assegno sociale se si chiede il ricongiungimento di un solo familiare, al doppio se si chiede il ricongiungimento di due o tre familiari, al triplo se il ricongiungimento riguarda quattro o più familiari.

Procedure
Le procedure per la registrazione e l’invio sono identiche a quelle già ampiamente illustrate in occasione del decreto flussi 2007, per i lavoratori non stagionali.
Due i modelli principali da presentare, divisi per categorie, per la procedura di ricongiungimento:


  • mod. S1 e T1, nel caso in cui il richiedente non abbia titolo a detenere l’immobile, ed è pertanto necessario acquisire agli atti dello Sportello la dichiarazione di consenso ad ospitare i familiari del richiedente resa dal proprietario dell’immobile.

  • mod. S2 e T2, nel caso in cui il richiedente non abbia titolo a detenere l'immobile, ed è pertanto necessario acquisire agli atti dello sportello la dichiarazione di consenso ad ospitare i familiari del richiedente resa dal proprietario dell'immobile.

  • mod. S3, nel caso in cui il richiedente sia lavoratore subordinato, con il quale il datore di lavoro dichiara l'attualità del rapporto di lavoro.

“Tali modelli” si legge nel dossier messo a punto dal sito del Governo, “possono essere compilati direttamente al computer e stampati. Verranno consegnati allo Sportello unico solo nei casi richiesti. È anche possibile avvalersi, come in occasione delle domande relative al decreto flussi 2007, dell’assistenza delle Associazioni nazionali rappresentative dei datori di lavoro, delle organizzazioni sindacali e delle Associazioni autorizzate ad accedere al sistema e ad inoltrare le domande”. Secondo quanto stabilisce il decreto flussi 2008, saranno 80.000 i lavoratori non comunitari che potranno essere accolti nel nostro Paese. Nel 2007 erano 170.000.

Tali modelli (in formato pdf) possono essere compilati direttamente al computer e stampati per poi essere consegnati allo Sportello Unico solo nei casi richiesti.

  • shares
  • +1
  • Mail