Il caro alimenti? Arriva da “lontano”!

Caro alimenti Una metafora che ci costa salata. Oltre l’86% delle merci, secondo Coldiretti, viaggia su strada nel nostro paese, causando un inevitabile effetto valanga sui prezzi al cosnumo.
Prima di arrivare in tavola un pasto percorre quasi 2mila chilometri, incorporando i costi della logistica e dei trasporti (che assorbono in media un quarto del fatturato delle imprese agroalimentari).

E' quanto è emerso al Forum Internazionale dell'Energia organizzato dalla Coldiretti in collaborazione con lo studio Ambrosetti svolto in concomitanza con il nuovo record fatto segnare dai prezzi della benzina.

Il comparto alimentare sarebbe uno dei più sensibili all'aumento dei costi del trasporto soprattutto alla luce degli effetti della globalizzazione che hanno favorito la destagionalizzazione dei consumi con l'offerta di prodotti alimentari provenienti dai diversi continenti (v. comunicato).

Un futuro di aumenti
La strada del caro vita è ancora lunga però. Il rischio è che nel 2008 si verifichi un forte aumento dei circa 467 euro che, in media, ogni famiglia indirizza mensilmente all'alimentazione che penalizzerebbe soprattutto le famiglie piu' povere e numerose che destinano una grande parte del reddito all'acquisto di questi generi di consumo.

Alimentari low cost
Come si combatte l’effetto petrolio sul prezzo degli alimenti? Scegliendo prodotti locali e di stagione verificando le etichette, ma vale anche la pena di recarsi direttamente, quando è possibile fare spostamenti, nei mercati all'ingrosso aperti ai privati cittadini in orari determinati, dove è possibile fare acquisti a collo (cassetta o altro) e usufruire degli eventuali "saldi last-minute”.

Una scelta che consente di ridurre le intermediazioni e di fare acquisti convenienti con il miglior rapporto prezzo/qualità è anche quella di comperare direttamente nelle 57.530 imprese agricole nazionali che vendono frutta, formaggi, vino, olio e salumi e altre specialità alimentari. Per iniziativa della Coldiretti con un semplice click sul sito www.campagnamica.it con il motore di ricerca “In viaggio per Fattorie e Cantine” è possibile individuare nel proprio comune, provincia o regione la piu' ampia gamma di aziende agricole che vendono direttamente selezionando anche le categorie di prodotto desiderate ed eventualmente anche le specialità garantite da marchio. E' on line anche l'elenco delle centinaia di distributori automatici di latte fresco presenti in Italia dove si risparmia il 40 per cento rispetto ai normali negozi e supermercati.

  • shares
  • +1
  • Mail