Guida Mifid: investire informati

Guida MiFID Entrata in vigore il 2 novembre scorso la nuova direttiva Mifid introduce diverse novità nella disciplina degli investimenti finanziari, rinforzando il sistema di tutela verso gli investitori. Ad orientare il consumatore nell’oscura selva normativa ci pensa la Consob con una mini-guida consultabile online sulle novità introdotte in fatto di investimenti e consulenza finanziaria.

Chi e cosa riguarda la nuova disciplina economico-finanziaria?

“La MiFID concerne soltanto alcuni di questi prodotti, quali azioni, obbligazioni, derivati e quote di fondi d’investimento. Non si riferisce quindi a depositi o prestiti, né a prodotti assicurativi. Per i prodotti a cui si riferisce la MiFID le imprese possono offrirti servizi quali la gestione degli investimenti per tuo conto, consulenza in materia di investimenti o l’acquisto e la vendita di prodotti finanziari”.

Quali sono i principi cardine?

La MiFID si articola su tre fondamentali capisaldi nel rispetto dei diritti dell’investitore:
1. Agire in modo onesto, equo e professionale
2. Fornire informazioni appropriate e complete non fuorvianti
3. Offrire servizi personalizzati, tagliati sulle esigenze dell’investitore.

La guida Consob schematizza sinteticamente anche il processo contrattuale che porta i soggetti all’investimento evidenziando gli oneri e gli adempimenti a carico dei consulenti. Diversa la tipologia di investimento così come diverse sono le categorie di clientela a cui si appartiene.

La Direttiva MiFID: Guida per il Consumatore

  • shares
  • +1
  • Mail