Scandalo calcio: le associazioni dei consumatori chiedono i risarcimenti

moggi_juve

Le Associazioni dei consumatori Adusbef, Adoc, Codacons e Federconsumatori a seguito dello scandalo che vede protagonista il mondo calcistico si sono schierate "Ovviamente" a favore dei consumatori e degli investitori dei titoli delle squadre coinvolte (leggi l'articolo su tuttoconsumatori). Due sono i fronti sui quali le Associazioni si trovano schierate:


  • il primo é la questione risarcimenti scommesse;
  • il secondo i titoli azionari di tutte le squadre coinvolte prime fra tutte la Juventus.

“Ad oggi – spiega il presidente nazionale dell’Adoc Carlo Pileri – le partite sotto inchiesta sono 10, ma presto, data la mole delle intercettazioni e delle persone coinvolte, potrebbero diventare di più e coinvolgere diverse annate e campionati. Pertanto, coloro che riuscissero a testimoniare, con l’esibizione della ricevuta della giocata, la perdita di una scommessa a causa di queste partite per i giochi del Totocalcio, Totogol, Big Match e Totoscommesse, potranno trasmetterci il loro caso e ottenere assistenza nella richiesta di risarcimento”.

Ma l’Adoc sta seguendo con attenzione anche le ripercussioni di questo terremoto sui titoli azionari delle squadre coinvolte, in primis la Juventus (sospesa ora con un teorico -10,19%, vedi anche un articolo di ieri su Finanzablog).
“Perché – si domanda Pileri – in questi giorni tanto delicati il titolo Juve non è stato sospeso dalla Consob salvaguardando gli investimenti dei cittadini? Dopo i numerosi crack che in questi anni hanno caratterizzato il mondo finanziario e dopo gli sforzi che nell’ultimo periodo sono stati profusi per riguadagnare la fiducia dei cittadini, ci aspettavamo dall’Istituto che vigila sull’operato delle società quotate in borsa, maggior coraggio e spirito di iniziativa. Al contrario questo atteggiamento poco intraprendente ha fatto già perdere a molti azionisti gran parte del proprio investimento generando crescente sfiducia tra gli investitori, non solo rispetto alla situazione contingente ma anche rispetto al mercato azionario più in generale”.

L’Adusbef chiede ora che almeno si sospenda a tempo indeterminato la quotazione di Juve, Roma e Lazio, in attesa della necessaria chiarezza e trasparenza delle Procure.

L'azione per il risarcimento danni promossa dalle associazioni costa dai 5 ai 10 € nella fase delle indagini preliminari (chi fosse interessato ad aderire scriva a codacons.calcio@libero.it). Azioni verranno promosse anche dalle altre associazioni.

Ed ora qualche curiosita segnaliamo i due forum principali sul tema che sono quello dei cuori bianconeri e quello di antijuve.

  • shares
  • +1
  • Mail