Risparmio 2013. Il programma del Salone - 17 aprile

Come accennavamo ieri i primi due giorni del Salone del Risparmio di Milano, dal 17 al 19 aprile 2013 presso il nuovo centro congressi dell’Università Bocconi, sono dedicati ai professionisti del settore, il 19 apertura al pubblico. Un’occasione per far incontrare operatori, professionisti, docenti, banche, società e piccoli risparmiatori. Un’opportunità unica per informarsi, per scambiare suggerimenti e pareri, per seguire seminari e corsi di “educazione finanziaria”. In soldoni, per scegliere al meglio strategie e strumenti del risparmio gestito.

Vediamo in dettaglio il programma del 17 aprile, ricordando che è ancora possibile registrasi alla conferenze e ai seminari aperti su www.salonedelrisparmio.com. Si comincia alle 9:30 in aula magna con la sessione istituzionale di apertura dei lavori, a cura di Assogestioni, che proseguirà fino alle 12.30. In contemporanea alle 9.30 partono le conferenze “Welfare promozionale: il modello sperimentale di educazione finanziaria del cittadino #Azione44” (sala2) e “Mercati cinesi sempre più alla portata degli investitori” (sala 5).

Il primo appuntamento è realizzato in partenariato dall’Assessorato Politiche sociali e Cultura della salute del Comune di Milano, Progetica e Università Cattolica:

per affiancare alle politiche di welfare “protettivo” attività di welfare “promozionali”, per supportare il benessere economico dei cittadini nell’intero ciclo di vita tramite un programma di educazione finanziaria coerente con le reali necessità.


Il secondo incontro guarda alla Cina come centro della nuova ricchezza finanziaria mondiale con un mercato molto promettente per operatori e investitori. Ne parleranno Assiom Forex con Dagong, la società di rating cinese con una sede a Milano, concentrandosi sugli aspetti macro economici, operativi e di mercato.

Dalle 9:30 alle 13:30 in sala 6 si terrà il corso “Emergenti o emersi? I Paesi motori della crescita futura. Cronaca economico-finanziaria di un’evoluzione annunciata”. Il seminario è accreditato ai fini del mantenimento EFA, per 4 ore in modalità "A" del regolamento. Si discuterà di cosa siano i cosiddetti Paesi emergenti, del loro dinamismo economico e del loro sviluppo al di là del tasso di crescita, ma anche delle prospettiva per la prossima fase di sviluppo e del cambiamento del quadro di valutazione degli investitori.

Dalle 10:30 alle 11.30 in sala 1: “Il promotore finanziario e i benefici della multicanalità dispositiva e informativa. Come inserirsi in questo mondo che cambia”. Saranno analizzati i cambiamenti nell’uso dei supporti tecnologici per l'attività del promotore, nella parte informativa e dispositiva. Sempre dalle 10:30 alle 11:30 in sala 2 verrà presentata una piattaforma web per il personal business ovvero l’e-commerce applicato a prodotti e servizi finanziari quali prestiti, mutui, polizze e altri servizi bancari.

Tra gli altri appuntamenti della giornata, dalle 12 alle 13:30 presso la sala 1 si parlerà di nuove forme di investimento nei fondi immobiliari: “Nuove opportunità in un mercato in evoluzione”. Dopo la presentazione di statistiche e dati di mercato si passerà ad analizzare l’esperienza francese, argomenti che saranno poi al centro di una tavola rotonda in cui gli operatori espliciteranno le nuove strategie pensate per rilanciare il settore.

Dalle 12 alle 13:30 in sala 5: “Oltre l'asset allocation tradizionale: una prospettiva differente per la costruzione di portafogli durevoli”. Il modello classico di asset allocation messo in atto dagli operatori e fondato sul perseguimento del rendimento atteso deve considerare sempre più il rischio come una solida base per gli investimenti dei risparmiatori: la centralità del fattore rischio come punto di partenza nella scelta dell’allocazione di portafoglio.

Dalle 13 alla 14 ancora in aula magna prenderanno la parola i responsabili dell’Osservatorio sui risparmi delle famiglie GFK Eurisko - Prometeia 2013 che forniranno il quadro della situazione in un congiuntura economica ancora fortemente negativa dopo quasi 5 anni di crisi. Il rapporto si basa sulle analisi di mercato di GfK Eurisko e i modelli previsionali di Prometeia analizzando domanda, offerta e le previsioni sull'andamento del mercato dei prodotti di risparmio.

Dalle 13.30 alle 15 in sala 3 Assogestioni ha organizzato un conferenza riservata sul tema: “Il voto sulla politica sulle remunerazioni. Risultati ottenuti e risultati sperati...”. Dalle 14 alle 15, in sala 2, altra conferenza riservata a cura di Banca Fideuram su “Inflazione e impatto sugli investimenti: un tema attuale?”. Si parlerà delle prospettive d’inflazione e delle conseguenze in termini di opzioni d’investimento. Per alcuni analisti nel medio periodo l’inflazione tornerà ad aumentare nelle economie avanzate e ci si dovrà far trovare pronti a gestire la situazione, in un‘ottica di futuri investimenti.

Alla stessa ora, ma in sala 6, ci si chiederà se: “Ha ancora senso investire nelle obbligazioni?” tema caldissimo in questi giorni di default del nostro debito da parte dell’agenzia di rating Fitch. L’umore degli investitori muta facilmente e ormai sui mercati secondari globali, la crisi del debito nei paesi europei ha messo in discussione lo status di sicurezza dei debiti sovrani in molti paesi occidentali.

Dalle 14 alle 18, ancora in sala 6, si discuterà di “Investimento in ETF ed ETC: profili finanziari e fiscali”. Nel seminario accreditato per il mantenimento delle certificazioni EFA (modalità A) ed EFP,si offrirà una :

“mappatura dei prodotti ETP (Exchange Traded Funds, Exchange Traded Commodities ed Exchange Traded Notes).”

Attraverso:

"un'attenta descrizione delle diverse soluzioni percorse ai fini della replica di un indice di mercato, di un indice di commodities o di singole commodity, mettendone in luce i punti di forza e di debolezza, nonché le implicazioni su potenziali guadagni o perdite del relativo investimento. Accanto alla trattazione dei principali profili finanziari degli ETP, affrontati anche avendo riguardo per i recenti pronunciamenti ESMA (Linee Guida del 25 luglio 2012), sono prese in considerazione le differenze di trattamento fiscale tra ETF ed ETC".

Dalle 14:30 alle 15:30 in aula magna ci sarà la conferenza “Fiducia, progetti, risultati”. La fiducia come elemento fondamentale delle decisioni di risparmio e investimento. Come si costruisce, come si conserva, come si accresce. Dalle 15.30 alle 16:30, presso la sala 6: “Nuove forme di finanziamento per le imprese italiane – il ruolo del risparmio”.

Allo stesso orario, ma in aula 5: “Più valore all'Italia che vale! Investire nell'eccellenza delle performance italiane”. Ovvero come ricavare opportunità dalle difficoltà. Oggi, nello stato di sotto capitalizzazione globale i prezzi scendono in modo non correlato alle realtà societarie: per gli operatori questo può essere davvero il momento buono per fare investimenti nel mercato azionario. Dalle 16 alle 17 in poi in aula Magna il giornalista Beppe Servegnini intervisterà John Greenwood, capo economista della società Invesco, colosso dell’asset management mondiale. “Il futuro che viene: crescita o crash?”. Prospettive globali e per l’Italia.

In chiusura della prima giornata del Salone, dalle 17 alle 18, in sala 1, si parlerà de “La standardizzazione dell'operatività dei fondi - una realtà per i primi implementatori". Poi, sempre in quella fascia oraria, altri tre appuntamenti: a cura del magazine del settore Advisor (in sala 3), dell’Associazione italiana analisti finanziari (sala 2) e di Aberdeen, società multinazionale di asset management per investitori privati e professionali (17.30-18.30, in aula magna).

  • shares
  • Mail