Operazione trasparenza, gli stipendi degli statali senza veli

Stipendi statali Gli statali “a nudo” sul Web. L’operazione trasparenza su stipendi e assenze del pubblico impiego ha riguardato gli impiegati del dicastero della Funzione Pubblica e dell'Innovazione.
E' l'obiettivo dichiarato del ministro Brunetta che chiede "trasparenza" e comincia ad applicarla proprio in "casa sua": da qualche giorno infatti è online la mappa retributiva del suo dicastero e delle strutture collegate (in tutto 1.100 dipendenti) sono sul sito. Basta "cliccare" su www.innovazionepa.it per sapere tutto o quasi sui dirigenti di Brunetta: quanti sono, quanto guadagnano, il loro curriculum professionale, i giorni d'assenza divisi per ufficio, i numeri di telefono e le mail per far sì che i vertici siano rintracciabili anche dal privato cittadino.

L'idea di Brunetta è che "la pubblica amministrazione debba essere trasparente come una società quotata che risponde ai suoi azionisti". E i suoi azionisti, dice, "sono i 60 milioni di cittadini italiani". Ora il ministro chiede che la linea sia seguita anche dalle altre strutture e, per quanto lo riguarda, promette di continuare: nei prossimi giorni saranno disponibili on line anche i dati che lo riguardano. L'operazione è in "progress" sul sito - grazie anche alla collaborazione con l'Istat - saranno pubblicati anche gli obiettivi assegnati ai dirigenti, le valutazioni, gli indicatori di spesa e di qualità.

Quali sono le buste paga dei dirigenti? Il reddito lordo annuo dei direttore generali è più o meno uguale per tutti (circa 144mila euro), le diverse parti della retribuzione, compresa quella legata al risultato, sono uguali per tutti, non c'è valutazione e premiazione del merito. "Con una struttura retributiva di questo tipo, priva di differenziazioni - commenta il ministro - non si va da nessuna parte. Il piano industriale cambierà questa struttura: perché gli incentivi uguali per tutti non sono incentivi, i pemi dovranno andare dallo zero al massimo previsto". Per il momento l'operazione trasparenza non crea attriti: plaudono i consumatori (Cittadinanzattiva) e plaude il sindacato: "Iniziativa convincente" commenta Carlo Podda della Cgil.

  • shares
  • +1
  • Mail