Investire in borsa: l'andamento dell'indice CVix

Che cos'è l'indice CVix? Se lo chiedete ad un investitore non esperto è difficile che sappia rispondere alla domanda... Il Currency Vix (o CVix) cerca di replicare il più famoso Vix, l'indicatore ideato dalla Deutsche Bank che misura la volatilità dei cambi. In che modo? Attraverso la misurazione della volatilità delle opzioni di un indice azionario statunitense molto importante: lo Standard & Poor's 500.

Questo indice cresce quando aumenta il nervosismo degli operatori di mercato... Grossomodo quello che fa il CVIx, un indice composto da un paniere di coppie di valute – all'interno del quale il peso maggiore è rappresentato da euro-dollaro (35%), seguito dal dollaro-yen (supera il 21%).

Il Currency Vix è uno dei più importanti per capire l'evoluzione del rischio del mondo finanziario, visto che il mercato valutario è il mercato finanziario più importante. I cambi sono molto sensibili alle grandi crisi, e la volatilità è un termometro significativo, anche perché il forex non può essere manipolato globalmente.

E così ci troviamo davanti ad una situazione particolare: da una parte abbiamo Wall Street che in questi giorni sta raggiungendo nuovi massimi unito ad una bassa volatilità, mentre i mercati dei cambi registrano una volatilità in crescita. Sui mercati non c'è nulla di sicuro – se non ex-post -, ma molti pensano che questi segni possano preludere ad una correzione di Wall Street. In ogni caso il mercato non potrà continuare a crescere all'infinito...

Foto: Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail