Auto usate: gli affari si fanno in rete

Auto usataA percorrere le vie del Web sono state circa 600mila auto usate nel solo 2007.
Vetrina preferenziale per privati e case automobilistiche il marketplace online sta gradualmente soppiantando la tradizionale compravendita veicolata dalla carta stampata.
Circa il 25% del totale delle auto usate sarebbero state vendute in Italia tramite Internet, con un aumento di circa 440mila unità nel giro di tre anni; di queste, ben 250mila sono state oggetto di transazione finale di vendita (una macchina venduta ogni 2 minuti).

Il principale vettore del fenomeno si chiama Autoscout24 www.autoscout24.it, la versione italiana del sito tedesco creato nel 1998 con un parco macchine di 350 unità e 50 visitatori al giorno.
Vero e proprio portale delle 4 ruote il sito ha registrato a gennaio 2008 1,2 milioni di utenti unici con più di 70 milioni di pagine viste (fonte Nielsen/SiteCensus).

Piace anche ai concessionari che in oltre 28mila in tutta Europa utilizzano la piattaforma per scambiare auto fra loro e con privati (v. articolo).

Come funziona?
Il portale si compone di 4 aree di business:
1. annunci auto per professionisti e privati,
2. advertising,
3. ricerche di mercato
4. soluzioni IT

Il valore aggiunto del Web
Rispetto alla carta stampata il web dà l'opportunità di inserire una descrizione dell'auto che si intende mettere in vendita molto più completa, con informazioni precise su estetica, dettagli e rifiniture, con in più la possibilità di allegare fino a 15 immagini per ogni annuncio.

Certo il consumatore si rivolge principalmente alla stampa locale (75%), per verificare se nella propria zona (o in una zona comoda per il trasporto) sono presenti privati che vendono l'automobile desiderata; questa ricerca, però, spesso si affianca a quella in internet (68%), ormai mezzo a disposizione di tutti, e che insieme alla stampa locale raccoglie quasi tutta l'utenza in cerca di un'automobile usata. Fanalini di coda, tv locale (8%) e mailing (7%).

  • shares
  • +1
  • Mail