Carta d'identità elettronica: costerà 30,50 euro!

carta_identità_elettronica

L'ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) ha espresso un forte disappunto rispetto ai contenuti del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, emanato lo scorso 9 Maggio, di concerto con il Ministro dell’Interno (attualmente in attesa di pubblicazione) che fissa il costo della carta d’identita’ elettronica (CIE).

Il cittadino che si presenterà allo sportello del Comune per chiedere la Carta d'identità elettronica dovrà mettere in conto una spesa non proprio irrilevante: 30,50 euro, ai quali aggiungere 0,50 euro di commissione per il bollettino postale da utilizzare per il versamento. In tutto 31 euro tondi per avere fra le mani la carta simile a un bancomat con una serie di dati anagrafici.

Alla base del dissenso dell'ANCI, oltre il costo esorbitante del nuovo documento , il modello organizzativo di riscossione che comporta una sicura duplicazione delle trafile burocratiche.

"Se i Comuni sono ancora titolari della funzione anagrafica, quindi se essi sono i titolari dell’attivita’ del rilascio a vista del documento, cartaceo o elettronico che esso sia – prosegue - non si comprende l’utilita’ della disposizione contenuta nel decreto che assegna alle Poste una attivita’ di riscossione espletata da decenni dai Comuni; una decisione che oltre ad essere dannosa e onerosa per i cittadini, e’ altresi’ errata dal punto di vista del rispetto delle fonti normative e dell’assetto dei poteri della Repubblica come delineata nel nuovo Titolo V"

Inoltre, sempre secondo l'ANCI, il ruolo dei Comuni e’ totalmente svilito poiche’ non si fa alcuna menzione ai servizi innovativi di e-Government per i quali i Comuni che fino ad oggi hanno portato avanti la fase di sperimentazione hanno investito in termini organizzativi e di risorse e che dovevano rappresentare il valore aggiunto del documento elettronico.

Perdipiù non sono previste azioni di assistenza e formazione ai Comuni per supportare i processi organizzativi e tecnologici propedeutici all’emissione della CIE.

  • shares
  • +1
  • Mail