Vacanze all’italiana? In condivisione!

Condivisione vacanze Condividere conviene, soprattutto in fatto di vacanze. Spartirsi un appartamento permette durante i mesi estivi significativi risparmi, lo rileva una ricerca di Kijiji.it secondo cui gli italiani più poveri si organizzerebbero online per arginare la “fuga di capitali”.

Nella sezione Case-Vacanze del portale www.Kijiji.it sono infatti oltre 34.000 gli annunci di richiesta di affitto di cui 28.500 solo in località di mare. Si preferisce la casa in affitto - dice la ricerca.

Più libertà e meno costi
La tendenza trova riscontro anche nelle rilevazioni effettuate da Mauro Ferraresi, docente di Sociologia dei consumi all’Università Iulm di Milano: «Le case, in affitto o di proprietà, sembrano garantire maggior libertà rispetto all’albergo, soprattutto a quel 40% per cento di persone che vanno in vacanza e che sono costituiti da nuclei familiari di quattro e più persone».

Le famiglie italiane, i piccoli e grandi gruppi di amici hanno deciso, secondo il sito online www.Kijiji.it, di godersi un relax lungo almeno 1 settimana e ricorrendo il più delle volte a vacanze in condivisione con amici e parenti per un ulteriore risparmio sui costi.

Questa estate sarà più povera di quella passata, ma gli italiani sceglieranno comunque di andare in vancanza, come spiega Ferraresi: «La scorsa estate sono stati spesi in totale più di 24 miliardi di euro. La percezione di redditi insufficienti e di un futuro non proprio splendente, non impedisce dunque di andare in vacanza, a patto che - sottolinea il sociologo - questa sia essenziale, vada dritta allo scopo, comoda e consapevole e con costi ottimizzati».

Vacanze relax
«È l’era del turista educato che si affida a internet per l’organizzazione della vacanza. Si è passati dalle ferie degli anni sessanta, lunghe, stanziali, riposanti - afferma Ferraresi - alle vacanze facili dove l’operatore turistico si prendeva carico di tutto quanto, per giungere infine alle vacanze del turista educato, colui che in rete cerca tutte le informazioni possibili per ottimizzare costi e tempo».

Le mete più gettonate
Chi ha organizzato le proprie vacanze in rete ha scelto, in un caso su quattro, la Sardegna, sempre secondo i dati forniti dal sito www.Kijiji.it. Trascinata dal Salento, la Puglia conquista il secondo posto, confermando la tendenza a scegliere luoghi di mare in grado di offrire anche storia, arte e cultura. Meno battute le mete della Toscana (5%), Campania (4%) e Liguria (3%). Fanalini di coda Veneto, Friuli e Marche. L’estate 2008 sarà pure più povera, ma non per questo meno fantasiosa delle altre.

Scambio di casa
Nuova tendenza del fronte vacanze lo scambio di casa sembra esercitare grande attrattiva per le famiglie low budget. Un esempio è da ricercarsi, indubbiamente, all’interno della sezione presente su Kijiji.it “scambio appartamenti”, che registra all’interno del sito un numero sempre crescente di annunci. C’è chi offre una stanza nel proprio agriturismo, pur di vedere cosa il resto d’Italia può offrire: “Sto cercando qualcuno che voglia scambiare la sua casa vacanze con un soggiorno nel nostro agriturismo!”; o anche chi, abitando in una città d’arte meravigliosa come Firenze, chiede di poter trascorrere qualche giorno al mare: “Ciao scambio mansarda molto bella a Firenze in cambio di casa sul mare anche piccola”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: