Casa popolare svendesi!

Case popolari In vendita agli inquilini a prezzi stracciati. Si tratta delle case popolari che saranno vendute alle famiglie che già le abitano a prezzi irrisori. Questo quanto previsto dal disegno di legge proposto dall'attuale Governo.

Il progetto investirà circa un milioni di abitazioni, di cui 400 concentrate nelle 12 principali aree metropolitane dello stivale mentre altre 400mila di proprietà dei Comuni.

La novità
Le novità della manovra sulla privatizzazione degli immobili popolari riguardano:


  • Il passaggio locazione-acquisto: la vera novità consiste nel fatto che chi abitava nelle case popolari e pagava un affitto mensile, ora pagherà una rata per il mutuo. Di fatto l’esborso del denaro non sarà più per pagare l’affitto ma per l’acquisto dell’abitazione.

  • Il prezzo della rata: il prezzo di vendita della casa è proporzionale al canone di locazione, e non con il valore catastale scontato che ha rappresentato il punto di riferimento dei progetti passati. L’attuale inquilino, insomma, pagherà la casa ad un prezzo sicuramente lontano dai valori di mercato. Trasformato in rata di un mutuo trentennale, la quota si tradurrebbe in un valore di poco più di 33mila euro (senza calcolare interessi e remunerazione dell'intermediario). Chiaramente il passaggio da affitto a mutuo comporterà qualche rincaro nella quota mensile da pagare.

  • Gli aiuti: le Regioni e Comuni libereranno risorse potenzialmente imponenti (a Catasto il valore di questi immobili si aggira sui 30 miliardi, che sul mercato si tradurrebbe in almeno 90) per destinarle a interventi contro il disagio abitativo.

I prezzi attuali delle locazione
Il costo di un appartamento si aggira intorno ai 33 mila euro: un valore non molto lontano da quelli realizzati con le poche cessioni degli anni passati, che secondo le rilevazioni condotte da Federcasa hanno fruttato poco più di 31mila euro ad alloggio al Centro, meno di 28mila al Nord e circa 14.600 al Sud. In pratica, circa due terzi rispetto al valore catastale, con uno sconto ancor più consistente per gli immobili del Mezzogiorno. Insomma un vero e proprio affare visto e considerato quali sono i prezzi degli immobili sul mercato!

Secondo i dati forniti dalla Corte dei Conti con l’adeguamento Istat, il prezzo medio del canone è di circa 92 euro al mese. La situazione però è peculiare da regione a regione, come dimostrano i dati:
Emilia Romagna: 123 euro
Provincia di Bolzano: 169 euro
Molise: 77 euro
Campania: 45 euro

  • shares
  • +1
  • Mail