Roadsharing: l’autostop ai tempi di Internet

Autostop online In quattro lingue il sito permette di far incontrare domanda e offerta di 'passaggi'. Per accedervi basta effettuare il log in inserendo i propri dati, il luogo di partenza e quello di arrivo, che verranno georeferenziati grazie alle mappe di Google. Basterà rimanere in attesa di chi il passaggio verso quella destinazione lo cerca.
Chi ha bisogno di un passaggio invece può inserire il percorso desiderato e attendere una proposta di autostop on line.
Ad inoltrare la comunicazione ci pensa il sito stesso stabilendo il contatto fra i futuri compagni di viaggio, in versione completamente gratuita.

Il match making
Grazie all'abbinamento con GoogleMaps le ricerche vengono fatte in base alle coordinate geografiche permettendo di trovare passaggi con partenza ed arrivo vicini a quelli ricercati aumentando così le possibilità di incontro. Alcuni esempi reali? Il Verona-Malaga previsto per l'11 agosto, 2.124 chilometri da condividere con chi vuol andare in Andalusia e ha trovato il volo low cost pieno, oppure da Roma ad Amsterdam il 6 agosto, 15 ore da passare in compagnia, fino ad arrivare ai viaggi più rapidi come il Siena-Piombino di 112 chilometri o il Barletta-Canosa di soli 22.

L’iniziativa
L'idea Roadsharing.com e' venuta a un gruppo di programmatori fiorentini attenti anche all'impatto dei trasporti sul riscaldamento terrestre. Uno degli obiettivi infatti e' quello di ridurre almeno di un po’, le auto in viaggio, con un risparmio sia di costi che per l'ambiente.

Immagine by Timothy Anderson

  • shares
  • +1
  • Mail