Ticket e bollette, tutte in un postino!

Poste Italiane Quante volte dovrà suonare? Il postino del 2009 non recapiterà più solo pacchi e missive.
A chi lo chiede infatti potrà far pagare un bollettino postale, il ticket sanitario, ricaricare il telefonino, o inviare raccomandate e atti giudiziari. Consegnerà a casa medicinali, ordinati per telefono e senza dover passare a prendere la ricetta dal medico.

La tecnologia
Tutto questo, commentano dalle alte sfere, sarà possibile grazie ad un terminale mobile, l'ultima novità presentata da Poste italiane. Taglierà i ponti tra i clienti e l'ufficio, e lo farà "a costi contenuti".
L'apparecchio sta in una mano, è un telefono palmare simile a quello che hanno i controllori sul treno ed è collegato a una piccola stampante che emette le ricevute. All'inizio l'hanno avuto in prova 130 postini a Roma. In questi giorni lo stanno sperimentando circa 500 portalettere: anche a Verona, Torino, Prato e Milano. Entro la fine dell'anno sarà nelle borse di un postino su quattro: 11 mila dei circa 45 mila in giro per l'Italia. Consegneranno la posta, e in più potranno fare da "sportello" per pagamenti vari, dalla luce e il gas al ticket sanitario.

Costi
Il nuovo modus operandi di Poste Italiane consentirà di saltare annose code allo sportello pagando solo qualche piccolo extra. "Non abbiamo definito il prezzo esatto - spiega Massimo Sarmi, amministratore delegato di Poste Italiane - ma si tratta di costi contenuti. Sarà una struttura sempre in movimento, che offre un servizio in più ma sfruttando l'attività ordinaria esistente". Il cliente pagherà in contanti, o con la carta Postepay, il Postamat o le carte di credito. Il postino darà la ricevuta.

"La grossa novità - tiene a precisare Sarmi - è che si potrà seguire a distanza il viaggio di una raccomandata, anche di natura legale, come gli atti di notifica giudiziaria". Fino al momento esatto in cui il destinatario la riceve: lui paga, il palmare registra e invia l'aggiornamento, il mittente può verificare contestualmente sul sito di Poste italiane. Sarmi fa un altro esempio: "È utile anche per chi spedisce piccoli oggetti elettronici, visto che la raccomandata può pesare fino a 2 chili. Con la massima flessibilità: si può pagare alla consegna, o prima".

Rivoluzione in pillole
Il postino telematico andrà oltre il saldo delle bollette comuni dando la possibilità di pagare a distanza persino il ticket sanitario. "Abbiamo collegato paziente, medico, farmacista - racconta Sarmi - stravolgendo il vecchio sistema: andavi in una struttura sanitaria, pagavi il ticket, poi la visita e giorni dopo dovevi tornare a ritirare ad esempio le analisi, o una lastra".

Ora tutte queste informazioni potranno viaggiare nella borsa del postino: "Il nostro portale permette di prenotare la visita e pagare il ticket telematicamente: dal sito, dal telefonino di Postemobile, o appunto, attraverso il nuovo terminale mobile in tasca al postino". Che su richiesta potrà anche tornare a consegnare a domicilio le analisi, dentro una busta.

  • shares
  • +1
  • Mail