Disoccupazione in calo a febbraio: è all’11,6%

La buona notizia è che la disoccupazione è in leggero calo in Italia a febbraio 2013, la cattiva è che il tasso dei senza lavoro rimane comunque su livelli altissimi. In base alle stime provvisorie diffuse stamattina dall’Istat la disoccupazione si è attestata a febbraio all'11,6%, diminuendo di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente, quando aveva toccato la percentuale record dell'11,7%, con un balzo dell‘1,5% sull’anno.

Il numero dei disoccupati oggi in Italia è uguale a 2 milioni e 971mila persone, con una flessione dello 0,9% rispetto a gennaio, cioè 28mila unità in meno. La lieve diminuzione dei senza lavoro riguarda anche i giovani e la componente maschile come quella femminile. In particolare la disoccupazione giovanile, nella fascia d'età 15-24 anni, è scesa a febbraio di quest’anno di 0,8 punti percentuali fermandosi al 37,8%, dal 38,6% di gennaio, soglia record. Nella stessa fascia d’eta il tasso di disoccupazione è aumentato di 3,9 punti percentuali su base annua. A cercare un’occupazione sono 647mila giovani sotto i 25 anni, che rappresentano quasi l’11% della popolazione tra i 15 e i 24 anni. Sempre su base annua in generale la disoccupazione è cresciuta del 15,6%, ovvero di 401mila unità.

Nell’Eurozona invece, secondo i dati diffusi dall’istituto di statistica europeo Eurostat, a febbraio la disoccupazione rimane stabile sul livello record del 12%, per un totale di 19.071.000 disoccupati. Nello stesso periodo dell’anno scorso la disoccupazione nei diciassette paesi che adottano la moneta unica era ferma al 10,9%. Nell’Unione Europea a 27 la disoccupazione si attesta invece a febbraio al 10,9%, in crescita dello 0,1% su gennaio, per un totale di 26.338.000 senza lavoro. Le percentuali più alte di disoccupati in Grecia, al 26,4%, Spagna, al 26,3%, e Portogallo, al 17,5%. Ad avere il minor tasso di disoccupati paesi “virtuosi” come l’Austria (4,8%), la Germania (5,4%), il Lussemburgo (5,5%) e l’Olanda (6,2%). Anche la media della disoccupazione giovanile dell'Eurozona è in calo a febbraio al 23,9% dal 24,0% di gennaio. Nell’Ue a 27 resta stabile al 23,5%, come nel primo mese del 2013.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail