Il solare si accende di incentivi!

Incentivi solare termosolare E’ stata inaugurata durante il periodo estivo la tariffa costante per l'incentivazione della produzione elettrica da fonte solare mediante cicli termodinamici. A stabilirlo la delibera 95/08 dell’Autorità per l'energia elettrica e il gas, che ha reso pubbliche le istruzioni per accedere agli incentivi. Le modalità operative per il riconoscimento della tariffa costante avranno validità di 25 anni.

Obiettivi e novità
Le procedure replicano le modalità del conto energia adottate con successo per la valorizzazione e la diffusione del solare-fotovoltaico dall'inizio del 2005. L'obiettivo fissato dal Dm 11 aprile 2008 e' quello di conseguire i 2 milioni di mq di superficie captante cumulativa entro il 2016. La Delibera fissa dunque le condizioni per l'ammissibilità agli incentivi e le relative modalità e condizioni di erogazione, stabilendo che l'incentivo venga corrisposto con frequenza mensile, per una durata di 25 anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell'impianto.

L’energia elettrica prodotta e immessa nella rete in alternativa alla cessione sul mercato, può essere ceduta al GSE nel caso di:


  • impianti solari termodinamici non ibridi di qualunque potenza;

  • impianti solari termodinamici ibridi aventi potenza apparente nominale inferiore a 10 MVA.

Erogazione incentivi
L’incentivo viene riconosciuto, per gli impianti solari termodinamici entrati in esercizio successivamente alla data di entrata in vigore del provvedimento, ai soggetti responsabili per venticinque anni a partire dalla data di entrata in esercizio dell’impianto.

Il pagamento degli incentivi viene effettuato mensilmente dal soggetto attuatore, che eroga un corrispettivo pari al prodotto tra la produzione solare imputabile Ps dell’impianto solare termodinamico e l’incentivo riconosciuto.

Il soggetto attuatore adotta, informando l’Autorità, le procedure necessarie per l’erogazione degli incentivi secondo criteri di certezza, equità di trattamento e non discriminazione, nel rispetto del decreto ministeriale 11 aprile 2008.

Impianti ibridi
Nel caso di impianti ibridi, l'incentivo viene erogato a titolo di acconto, salvo conguaglio da effettuarsi al termine dell'anno solare, in conseguenza della frazione di integrazione, della quota di produzione netta cioe' non attribuibile alla fonte solare. La Delibera definisce anche gli obblighi da rispettare a cura del soggetto responsabile e stabilisce la gestione delle verifiche sugli impianti ammessi all'incentivo da parte del Gestore servizio elettrico (Gse).

  • shares
  • +1
  • Mail