Dimmi in che supermercato vai e ti dirò quanto risparmierai

Una ricerca condotta da Altroconsumo mette in luce come sia possibile risparmiare fino a 2000 euro sul costo della spesa se si presta attenzione alle offerte e se si sceglie il supermercato più conveniente. Basta solo un po’ di pazienza e attenzione nel scegliere e confrontare i prodotti più economici.

Le città più convenienti.
La città più conveniente è anche quest’anno Firenze: qui una famiglia tipo può risparmiare più di 1800 euro sul costo della spesa rispetto alla media nazionale. Seguono Pisa, Verona e La Spezia. Milano non si posiziona male: nel capoluogo meneghino, infatti, dove la spesa media annua supera i 6.700 euro, si riesce a risparmiare quasi 2 mila euro in un anno. Per quanto riguarda il sud, Bari, risulta essere la città più conveniente ma comunque più cara di Firenze del 22% . A sorpresa tra le più costose si posizionano, Potenza, Aosta e Reggio Calabria.

Modalità della ricerca
Le ricerche di Altroconsumo mettono spesso in evidenza come lo stesso prodotto può avere un prezzo anche molto differente a seconda di dove lo si acquista. Questo significa che anche in tempi di forti rincari risparmiare è possibile: basta saper scegliere il punto vendita più conveniente per fare la spesa. L’indagine è stata svolta facendo la spesa con due ipotetici carrelli: il primo è stato riempito con prodotti confezionati di marca e freschi, il secondo, più attento al portafogli, scegliendo solo il primo prezzo dunque considerando anche gli hard discount. Questo secondo carrello è stato il riferimento per elaborare il dato della spesa meno cara. L’indagine è stata effettuata in 657 punti vendita di 44 città italiane. Nel complesso i rilevatori di Altroconsumo hanno visitato 428 supermercati, 124 ipermercati e 105 hard discount. Il risultato è che nelle città dove la concorrenza è più vivace, facendo la spesa nel negozio più conveniente si possono risparmiare quasi 2.000 euro all’anno. Al contrario, in città dove le insegne non si “disturbano” tra di loro, non si creano i requisiti per una vera concorrenza e il livello dei prezzi resta alto: le possibilità di risparmio diminuiscono drasticamente.

I supermercati più convenienti
In base alla ricerca, la catena di supermercati più conveniente per i prodotti di marca è Esselunga, seguita da Simply Market (Sma-Auchan) e Bennet. Ipercoop è al quinto posto e Coop si piazza al 13esimo posto. Per quanto riguarda i prodotti più economici il vincitore è Penny, al secondo si colloca D Più, e al terzo Lidl.

  • shares
  • +1
  • Mail