Stipendi, quando la discriminazione “conviene”!

Discriminazione stipendi Il maschilismo paga, almeno in termini di reddito. Stando ai dati recentemente diffusi da uno studio americano, condotto in tutto il Paese e pubblicato sul 'Journal of Applied Psychology' infatti i lavoratori maschilisti guadagnerebbero di più rispetto ai colleghi di mentalità “moderna”.

Calcolatrice alla mano, i ricercatori quantificano anche l'extra-guadagno dei sessisti, pari in media a 8.500 dollari in più a testa l'anno, non proprio bruscolini.

Il campione
Lo studio, condotto da un team dell'Università della Florida, ha coinvolto 12.686 uomini e donne intervistati una prima volta nel 1979 - quando avevano tutti tra i 14 e i 22 anni - e quindi tre volte nei successivi 20 anni (l'ultima nel 2005). I ricercatori hanno chiesto a ogni 'cavia' se pensava che il posto giusto per una donna fosse la casa, o se credesse che il lavoro femminile aumentasse il rischio di alti tassi di delinquenza giovanile. Come previsto, a pensarla così erano più spesso gli uomini delle donne, ma il gap si è ristretto col passare degli anni. Quando però si è indagato sull'entità del salario, è emersa un'altra differenza: i ricercatori hanno constatato che gli uomini con un modo di vedere più 'antiquato' o 'tradizionale' guadagnavano decisamente di più rispetto agli altri. Discorso opposto per le donne: le lavoratrici con una visione più ugualitaria portavano a casa in media leggermente più (1.500 dollari a testa l'anno) delle 'tradizionaliste'.

Il tradizionalismo conviene
Tirando le fila dello studio statunitense dunque se una coppia è più conservatrice da questo punto di vista, il marito avrà un vantaggio economico otto volte maggiore rispetto alle coppie in cui l'atteggiamento è più paritario (lei guadagnerà un po' di più, ma non si tratta di cifre vistose). Secondo Timothy Judge, che insieme a Beth Livingston ha analizzato i dati, questo accade perché "più persone tradizionaliste possono cercare di preservare la separazione storica fra lavoro e ruolo domestico. I nostri risultati provano che, di fatto, sta accadendo proprio questo. Anzi - aggiunge lo studioso - ciò si verifica ancora oggi, in un'epoca in cui uomini e donne si suppone siano uguali per quanto riguarda la partecipazione al lavoro".

In generale, se l'atteggiamento è più tradizionale il gap fra uomini e donne è maggiore, altrimenti le differenze di stipendio tendono a ridursi. Non solo, la ricerca ha voluto indagare sulla mentalità degli americani in fatto di lavoro femminile, scoprendo che in generale le persone che vivono nelle città del Nord-Est hanno - su questi temi - una visione meno tradizionale. Stesso dicasi per chi ha entrambi i genitori che lavorano, mentre le coppie spostate e religiose hanno una mentalità più tradizionale. I giovani americani, infine, hanno un modo di vedere più moderno, ma diventano più tradizionalisti via via che invecchiano.

  • shares
  • +1
  • Mail