Lombardia a 4 ruote: partono le agevolazioni

Incentivi auto lombardia Via libera definitivo dalla Giunta Comunale allo stanziamento di 15 milioni di euro per favorire l'utilizzo di mezzi a minor impatto. La notizia contenuta in una delibera regionale contenente i provvedimenti per i mesi invernali (ottobre-aprile). Sono queste le principali misure decise dalla Giunta della Regione Lombardia per contrastate l'inquinamento e migliorare la qualità dell'aria nella stagione invernale 2008-2009.

I bandi
3,5 milioni di euro saranno stanziati dalla regione con bando pubblico per incentivare la rottamazione dei vecchi ciclomotori e motocicli Euro 0 o Euro 1 e favorire l'acquisto di mezzi nuovi a nullo o basso impatto ambientale (elettrici, ibridi o Euro 3) con contributi che vanno da 200 a 2.000 euro.

All’incentivo sarà affiancato anche un bando da 10 milioni di euro per promuovere l'installazione dei filtri antiparticolato sui mezzi diesel destinati al trasporto merci con contributi che vanno da 2.000 a 3.000 euro.

Misure anti-inquinamento
L’approvazione della Giunta si estende anche alle misure di contenimento dell'inquinamento per i mesi invernali con due importanti novità:


  • l'estensione alle strade provinciali delle limitazioni al traffico per i mezzi più inquinanti (in vigore dal 15 ottobre 2008 al 15 aprile 2009)
  • la decisione di aggiungere i veicoli diesel Euro 2 alla lista dei mezzi sottoposti al fermo del traffico a partire dal 15 ottobre 2009.

I provvedimenti si inseriscono nel contesto delle iniziative previste dalla Legge regionale 24/2006 (le norme per la qualita' dell'aria) e riguardano la zona critica A1 (210 comuni in 10 province).

"Il bando - ha spiegato l'assessore Buscemi - gia' attivo e che restera' aperto fino a esaurimento fondi, stanzia 3,5 milioni di euro, destinati ai cittadini residenti nella zona critica A1 e alle imprese ed enti con sede legale o operativa nella stessa area, per l'acquisto di mezzi nuovi a nullo o basso impatto ambientale (elettrici, ibridi o Euro 3 per i cittadini; solo elettrici e ibridi per imprese e enti) e l'eventuale rottamazione dei vecchi ciclomotori e motocicli Euro 0 ed Euro 1".

"Si prevede - ha aggiunto il presidente di Ancma, Guidalberto Guidi intervenendo alla conferenza stampa - che grazie a questo stanziamento, saranno sostituiti nei prossimi mesi oltre 10-11 mila veicoli con un notevole risparmio di emissioni: si puo' parlare di 6.300 tonnellate di monossido di carbonio in meno sparse per la citta' e di 60 tonnellate di polveri sottili in meno."

  • shares
  • +1
  • Mail