Aumenta la garanzia sui depositi bancari

Soglia minima di garanzia Ennesimo scivolone sui mercati americani con un rumoroso tonfo a –5,75% per Wall Street. Le dichiarazioni allarmate del presidente della Fed Bernanke con cui si allude ad un probabile ribasso dei tassi non ha agevolato la fiducia sui mercati azionari. .

Intanto nella vecchia Europa i ministri delle Finanze dell'UE hanno deciso di alzare a 50 mila euro la garanzia sui depositi bancari. In Italia è già di 103 mila euro. Per il Fondo Monetario Internazionale ancora si conoscono solo il 55% delle perdite.

Gli stati membri dell'Unione Europea dovranno fornire garanzie sui depositi bancari per un minimo di 50 mila euro, innalzando la soglia minima attuale di 20 mila. Lo hanno deciso oggi i ministri delle Finanze Ue all'Ecofin. La misura non riguarda l'Italia, in cui la copertura garantita per i depositi è già di euro 103 mila. Molti ministri europei sono comunque pronti ad alzare spontaneamente il minimo fino a 100 mila euro. Dichiarazioni in tal senso sono già arrivate da parte dei ministri delle Finanze di Olanda e Austria. I ministri si sono impegnati inoltre a sostenere tutti i loro grandi gruppi finanziari in caso di difficoltà per evitare il rischio di una crisi generalizzata.

Fondo Europeo al tramonto
Intanto naufraga l'ipotesi di istituire un fondo europeo per il salvataggio delle banche, sostenuta da Francia e Italia: i paesi membri hanno deciso di andare avanti con iniziative nazionali, coordinate a livello europeo. L'Ecofin non ha raggiunto un accordo sulle nuove regole di supervisione e i requisiti di capitale per le assicurazioni (Sovency II).

Nel dibattito sulla crisi mondiale della finanza è intervenuto il Fondo Monetario Internazionale. Secondo il FMI è in atto un "terremoto senza precedenti" che costerà 1400 miliardi di dollari. Preoccupazioni anche per il futuro: secondo il FMI, fino adesso sono emerse solo il 55% delle perdite potenziali conosciute, mentre le svalutazioni potrebbero aumentare ancora di 80 miliardi di dollari. Serviranno almeno 675 miliardi di dollari alle maggiori banche del mondo nei prossimi anni.

  • shares
  • Mail