Tango Bond: nuove sentenze a favore dei risparmiatori!

Tango_bond

Gabba Gabba Hey! We accept you! One of us! Cantavano nel loro singolo "pinhead" i Ramones, rubando il verso al celeberrimo film di Tod Browning e dando così il via all'epoca dell'horror-punk!

E con l'horror la vicenda dei Tango Bond ha più di un punto in comune.

Ne avevamo già parlato a suo tempo in un vecchio post vi ricordate?

Allora abbiamo deciso di segnalare ai lettori di Soldiblog ed ai risparmiatori gabbati questa buona notizia.

E’ di poche settimane fa la notizia del primo pignoramento presso un istituto di credito. Si tratta delle filiale romana del Credite Suisse, l’istituto elvetico condannato in primo grado a rimborsare per 28 mila euro uno collaboratore scolastico di Mussulmano Terme in provincia di Pistoia.

L’istituto svizzero, come risposta, ha proposto di pagare solo 18 mila euro perché non aveva richiesto la restituzione dei titoli. Da qui, in forza della sentenza rimasta inadempiuta, e dell’intimazione al pagamento si é arrivati al pignoramento. L’ufficiale giudiziario si è presentato presso la sede di Piazza Barberini della banca per recuperare i soldi.

Si tratta del primo caso di pignoramento in Italia per una vicenda legata ai bond argentini.

Altra notizia, fresca di questi giorni, condannata l’ex Comit, poi passata in Intesa, a rimborsare 18 mila euro perché essendo stata proprietaria di una dei più importanti istituti di credito argentini, la Sudameris, era con ogni probabilità a conoscenza della deficitaria situazione economica e politica del Paese.

Si arricchisce la giurisprudenza a favore (leggi una vecchia notizia di Adusbef) dei risparmiatori traditi, Panorama a febbraio ha pubblicato un piccolo vademecum che suggerisce se, come e quando fare causa.

L'ADOC e Assorisp restano perplesse sulle proposte della Task Force che "purtroppo si rivela oggettivamente un enorme vantaggio per le banche coinvolte nella vicenda dei Bond Argentini".

  • shares
  • +1
  • Mail