Bike sharing: Milano a due ruote

Bike sharing Farà a breve il suo debutto anche nel capoluogo lombardo il servizio di noleggio bici. L’inaugurazione ufficiale è prevista per il 28 novembre ma sono già disponibili su internet e negli Atm Point gli abbonamenti al bike sharing meneghino.

Come funzionerà?
Con un parco bici di 800 veicoli a raggi e 65 rastrelliere dislocate all’interno della cerchia dei Bastioni, tutte in prossimità di fermate di bus, tram e metro il servizio propone al momento solo un abbonamento annuale da 25 euro (che si potrà acquistare fino alla fine di febbraio).

Le iscrizioni si possono fare via Internet, all’indirizzo www. bikemi. it, oppure andando in uno degli Atm point delle stazioni della metro di Duomo, Cadorna, Centrale, Loreto e Romolo. Ma da gennaio dovrebbero essere attivati anche gli abbonamenti giornalieri (a due euro) e settimanali (a sei euro).

L’iscrizione
Per iscriversi è necessario avere più di 16 anni e possedere una carta di credito (dei circuiti Visa e Mastercard) per gli addebiti delle ricariche: la prima mezz’ora di noleggio, infatti, è gratuita, ma ogni mezz’ora successiva, fino alle due ore, costa 50 centesimi e superato questo tempo scatta un’altra tariffa di due euro all’ora.

Entro quindici giorni dalla domanda di iscrizione arriverà a casa la tessera di Bikemi con l’opuscolo informativo su come funziona il servizio di bike sharing, che sarà attivo tutti i giorni, domenica compresa, dalle 7 alle 23 (dopo quest’orario le bici si potranno solo riconsegnare ma non noleggiare).

Risolti alcuni contenziosi — è ancora aperto il capitolo pubblicità, con la preoccupazione di Clear Channel, il colosso della comunicazione che ha vinto la gara d’appalto per la gestione del servizio — Palazzo Marino ha assicurato che si lavora per distribuire altre stazioni di noleggio, fino ad arrivare, entro fine anno, a cento parcheggi e 1.300 biciclette e a 350 stazioni con cinquemila bici — il numero che gli esperti ritengono necessario per far funzionare bene il servizio di bici, integrandolo alla rete dei mezzi pubblici — entro la primavera.

  • shares
  • +1
  • Mail