Tredicesime al palo, per colpa di chi?

Tredicesima Cinghia più stretta sulle tredicesime del 2008. Secondo le rilevazioni della Cgia di Mestre ci saranno contrazioni significative sulle tredicesima mensilità rispetto all’anno scorso.
Il motivo della flessione sarebbe l’aumento dell'inflazione registrato quest'anno che, in assenza della restituzione del fiscal drag, ha rosicchiato qualche euro rispetto all'importo ricevuto l'anno scorso Per il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, questo quadro mette a rischio «non solo gli acquisti natalizi ma anche i saldi invernali di gennaio.

Conti in tasca
I dati rilevati affersicono a due categorie tipo di lavoratori:


  • un operaio specializzato,

  • un impiegato,

entrambi occupati nel settore privato.

Secondo le stime della Cgia, l'operaio nel 2007 ha portato a casa mediamente 1.310 euro netti; quest'anno la tredicesima sarà di 1.307 euro (3 euro in meno) pari ad una contrazione dello 0,19%. Per l'impiegato, la tredicesima netta incassata l'anno scorso è stata mediamente di 1.740 euro. In questi giorni lo stesso lavoratore si ritroverà con un assegno di 1.731 euro (9 euro in meno) pari ad un calo sul 2007 dello 0,53%.

"Peccato - aggiunge il segretario Bortolussi - che nel pacchetto di misure anti crisi approvato dal Governo non sia stata introdotta l'agognata detassazione della tredicesima. Mai come in questo momento c'é la necessità di lasciare in tasca più soldi possibili alle famiglie italiane".

  • shares
  • +1
  • Mail