La febbre da cavallo si cura online

Gioco d\'azzardo E’ boom di malati d'azzardo in Italia. Il contagio riguarderebbe 1,8 milioni soggetti a rischio di dipendenza. Per aiutarli nasce “Sos Gioco”, il primo sportello di consulenza online promosso dall'associazione contro le dipendenze Saman e dal gruppo Gioco Digitale.

Non si tratta di soli adulti però. Sempre più adolescenti e minori farebbero ricorso, secondo la denuncia sollevata da Codici, al gioco d'azzardo. L’associazione ha inviato una nota al garante per la protezione dei dati personali chiedendo inoltre un'audizione alla Camera, "per la totale mancanza di controllo in quest'ambito".
L'associazione chiede dunque l'adozione di misure idonee alla tutela dell'utenza e a garantire la protezione dei dati personali, nonché la sicurezza dell'accesso alle sezioni di gioco di alcuni siti web.

L'indagine svolta da Codici su alcuni siti web di poker online e altri giochi di abilità a distanza con vincita di denaro ha portato a riscontrare l'assenza, in alcuni di questi siti, del certificato di protezione SSL, a garanzia di protezione dei dati personali. Inoltre non sono apparsi sufficienti i sistemi di protezione di accesso da parte di minorenni.

"Il mercato del gioco in Italia è in continua crescita, - spiega Fabio Felici, direttore dell'Agenzia giornalistica concorsi e scommesse Agicos - con una spesa annua pro capite di 800 euro, il 2008 si chiuderà con un incasso di 47,5 miliardi di euro. Le persone coinvolte sono 30 milioni - prosegue - 18 milioni di giocatori saltuari e 12 milioni di appassionati". "Secondo dati internazionali - aggiunge Achille Saletti, presidente di Saman - l'1,5-3% della popolazione può sviluppare problematicità, imboccando il tunnel della ludopatia. Gli italiani a rischio sarebbero quindi da 900 mila a 1,8 milioni". Grazie ai servizi interattivi di 'Sos Gioco' sarà possibile scoprire se il gioco sta diventando una malattia: in questo caso si potrà prenotare gratuitamente un colloquio (anche via webcam) con uno dei quattro psicoterapeuti di Saman che, se necessario, indirizzerà la persona verso i servizi di cura disponibili nel proprio territorio.

  • shares
  • +1
  • Mail