Personal Shopper: caccia al saldo di qualità!

Personal Shopper Spendere risparmiando. Innovativo ed assolutamente economico il servizio «Cheap & Shop» inaugurato a Torino permette ai consumatori con un budget ed un tempo limitato di essere guidato nell'acquisto consapevole.

Il cliente prenota la sua uscita andando sul sito www.personalshopperto.it poi prende contatto con i professionisti dell’acquisto illustrando le sue esigenze: un giro completo di tre ore in tutti i negozi specializzati nella vendita a prezzi scontati oppure appuntamenti mirati a caccia di un capo in particolare. Chi vuole può dichiarare il budget fin dall’inizio che può anche essere di soli 50 euro. E a quel punto lo specialista del «cheap & shop» gli preparerà un itinerario mirato, magari soltanto negli outlet. Ma c’è una novità nella novità. I mariti che il Natale appena passato hanno regalato questo servizio a consorti in grado di spendere cifre imponenti magari per un paio di imperdibili sandali in pitone verde. Le uscite anticrisi del personal shopper sono programmate dal martedì al sabato dalle 9, 45 alle 15,30.

Il servizio è stato messo a disposizione di chi può permettersi di riaggiornare il guardaroba soltanto grazie alle vendite promozionali dall’Ascom, l’associazione dei commercianti locale. «Il servizio è stato mirato al saldo che più saldo non si può - spiega la presidente Maria Luisa Coppa - proprio a seguito delle richieste che ci sono arrivate dai cittadini. Decine di telefonate per conoscere gli indirizzi delle botteghe più convenienti, dagli outlet ai negozi di nicchia sino all’usato». Il consumatore è in bolletta, ma - stando al numero di prenotazioni arrivate per domani, 3 gennaio, giorno d’inizio dei saldi - spende volentieri quei 35 euro per essere guidato con mano sicura verso un acquisto economico, di qualità, ma soprattutto di cui non pentirsi subito. «Arrivano con le idee precise - raccontano all’Ascom - c’è chiha bisogno di un paio di stivali neri a trenta euro, chi una borsa firmata a cinquanta, chi una giacca o una gonna “vintage” a dieci. La maggior parte delle richieste verranno esaudite senza giri a vuoto».

  • shares
  • Mail