Fisco: 730, bollo auto. Tutte le scadenze di maggio

Il mese di maggio è ricco di scadenze con il Fisco per il contribuente. Innanzitutto sono da ricordare le date date del 16 e del 31 quando lavoratori dipendenti e i pensionati dovranno presentare la dichiarazione dei redditi. Il 16 maggio è il termine di presentazione del modello 730 (scaricabile anche sul sito dell’Agenzia delle entrate) al proprio datore di lavoro, ente pensionistico o sostituto d'imposta.

Il 31 maggio è invece la data di scadenza per chi si fa aiutare da un commercialista o da un Caf nella dichiarazione dei propri redditi. In tutt’e due i casi il contribuente allegherà alla dichiarazione la busta con la scelta dell'otto e del cinque per mille e dopo la consegna del modello riceverà una copia del 730, il cosiddetto modello 730/2, che fa da ricevuta.

Sempre il 16 maggio è poi l’ultimo giorno utile per i contribuenti che non hanno pagato, o hanno pagato in parte, le imposte dovute entro il 16 aprile: una finestra di ravvedimento per chi vuole mettersi a posto con i versamenti Irpef, Iva, Ires e Irap pagando una sanzione ridotta al 3%.

Entro il 31 maggio per gli automobilisti c’è da pagare bollo e superbollo. Il primo va versato dai proprietari di vetture oltre i 35kw di potenza che hanno il bollo in scadenza ad aprile 2013. Il bollettino di pagamento è disponibile negli Uffici dell’Anci, postali e nelle agenzie di pratiche auto ma si può trovare anche in alcune tabaccherie. Pagandolo si è in regola fino ad aprile 2014.

Il superbollo è carico di chi ha un'auto con potenza superiore ai 185 Kw. Come si calcola? Per ogni Kw che oltrepassa quella soglia si pagano, sempre con bollo scaduto ad aprile, 20 euro in più, ma la tassa si riduce con il passare degli anni: i proprietari di auto che hanno già più d'un lustro pagheranno il 60% del dovuto, chi ha una vettura con più di 10 anni paga il 30%, chi ne ha una con più di 15 anni il 15%, mentre per le auto in circolazione da più di 20 anni non si paga.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail