Iva sulle bollette, continua la lotta

enel101.jpg
Il tema è tra i più scottanti dell'ultimo periodo e riguarda tutti: le bollette del gas continuano ad aumentare e nessuno ancora conosce le ripercussioni che avrà sulle nostre tasche l'utilizzo, che proseguirà fino a fine marzo, delle riserve stoccate per i casi d'emergenza. Sono previsti nuovi rincari a partire dal mese di aprile, sull'entità dei quali non è possibile fare previsioni.
Forse non tutti sono a conoscenza di un altro problema legato al costo del gas: l'Iva sulle bollette non è uguale in estate ed inverno ma, durante i mesi più freddi quando il riscaldamento è in funzione, l'Iva applicata ai consumi è pari al 20%, perchè si tratta di uso promiscuo, mentre durante la bella stagione l'aliquota viene abbassata al 10%. La legge che dovrebbe unificare l'Iva al 10% per tutti i consumi privati e che, inoltre dovrebbe approvare norme deducibilità fiscale per le spese di benzina, luce e gas è ferma in senato da un anno e mezzo. La Codacons e l'Adoc non hanno mai interrotto la battaglia a favore dell'approvazione di questa legge e sostengono che non verrà accettato nessun ulteriore rincaro delle tariffe energetiche, nemmeno di lieve entità, finchè l'Iva sul gas non verrà unificata e portata al 10%, qualunque sia il tipo di utilizzo domestico del combustibile. Sarebbe sicuramente una boccata d'ossigeno per le famiglie italiane, sottoposte in questi ultimi mesi ad una sequenza impressionante di aumenti dei costi dell'energia, aggravati dal prolungarsi di un inverno particolarmente rigido che ha provocato un impennata dei consumi, nonostante il decreto governativo che impone una temperatura nelle case non superiore ai 19 gradi e lo spegnimento per un ora in più degli impianti di riscaldamento.

  • shares
  • +1
  • Mail