Roaming a tariffe ridotte su cellulari e Internet

Tariffe roaming Da luglio costerà meno chiamare all’estero. La buona notizia arriva dal Parlamento Europeo, che ha votato la riduzione delle tariffe sms e internet mobile in roaming accettando di fatto la proposta della Commissione.

Le novità: non solo telefonia…
Secondo il testo approvato a Strasburgo, dal primo luglio scatta la riduzione dei costi per l'invio di un Sms dall'estero Ue, dalla media attuale di 0,28 euro a un tetto massimo di 0,11 euro. A partire dal primo luglio, infatti, il costo delle telefonate effettuate dall'estero (dentro l'Ue) dovrà iniziare a calare dagli attuale 0,46 euro e 0,35 euro entro il 2011, mentre il roaming passivo (per le chiamate ricevute all'estero dentro l'Ue) dagli attuali 0,22 euro a 0,11. Manca ancora il via libera dei ministri Ue competenti per le telecomunicazione, ma tra i Ventisette vi e' già un accordo di base per cui il sì, al prossimo Consiglio di settore, e' ormai una formalità.

Navigare costa meno
Tagli previsti, inoltre per i costi della navigazione internet mobile in un altro stato membro dell'Unione.
La misura introduce, infatti, fin dal primo luglio un tetto di un euro a megabyte scaricato, che scenderà a 0,80 euro entro il 2010 e 0,50 entro il 2011. Inoltre, il Parlamento europeo si e' detto favorevole anche ad un'ulteriore riduzione per il roaming delle chiamate.

''Il voto di oggi segna la fine delle tariffe esagerate del roaming in Europa'' ha affermato la commissaria dell'Ue per le telecomunicazioni, Viviane Reding. ''Grazie al forte sostegno del Parlamento europeo e del Consiglio le nuove norme sul roaming sono state approvate in un tempo record di soli 7 mesi, appena in tempo per le vacanze estive. I cittadini europei potranno cosi' vedere gli effetti del mercato unico senza frontiere sulle loro bollette telefoniche''.

  • shares
  • +1
  • Mail