Pedaggi autostradali: tariffe in corsa

Rincaro pedaggi Scatta l'aumento sulle autrostrade italiane. L'amara sorpresa ha colto milioni di automobilisti in viaggio lo scorso weekend "lungo" del 1° maggio. Un rincaro generalizzato che non esclude nessuno.

Secondo quanto comunicato dall'Anas, comunque, gli aumenti autorizzati sulla base delle convenzioni vigenti e dei piani d'investimenti delle varie società sono del 2,4% per Autostrade per l'Italia, del 2,48% per la Milano-Serravalle, del 2,61% per le Centro Padane, dell'1,59% per la Brescia-Padova, dell'1,61% per l'Autocisa, dello 0,66% per la Venezia-Padova, dell'1,57% per l'Autobrennero, dello 0,51% per la Raccordo autostradale Valle d'Aosta, dello 0,73% per la Torino-Savona, dell'1,83% per l'Autofiori, del 2,9% per la Sav (Società autostrade valdostane), del 2,71% per il Raccordo Gran San Bernardo (v. articolo Adico).

Poi ci sono rincari ben più consistenti concessi ad altre società: si va dal 4,57% della Sitaf (Fréjus) al 6,63% della Tangenziale di Napoli, dal 4,55% della Salt (Autostrada Ligure-Toscana) al 5,14% della Sat (Tirrenica), dal 9,30% dell'Asti-Cuneo. Ma i record spettano alla Satap: 19,46% per la Torino-Milano, 12,63% per la Torino-Piacenza. L'Anas comunica anche, senza però spiegarne i motivi, che nessun incremento tariffario è stato riconosciuto ad Autovie Venete, Autostrada dei Parchi e Consorzio Autostrade Siciliane.

L’aumento del 2,4% "è il risultato di tre componenti, fanno sapere le società autostrade:

  • pari al 70% dell'inflazione registrata nel periodo 1 luglio 2007 giugno 2008;
  • a copertura dei costi sostenuti da Autostrade per l’Italia relativi agli investimenti addizionali inseriti nel IV Atto Aggiuntivo del 2002 e calcolato sulla base dei relativi stati di avanzamento;
  • come conguaglio, in base a quanto disposto dalla stessa Convenzione Unica, tra gli adeguamenti tariffari che si sarebbero maturati dal 1 gennaio 2007 secondo la nuova formula di adeguamento e quelli effettivamente accordati per gli anni 2007 e 2008.
  • shares
  • +1
  • Mail