Conti e polizze: dormienti fino a maggio

Conti dormienti Un tesoretto ragguardevole quello che finirà nelle casse del Fondo per i depositi dormienti che ammonta a 238,98 milioni di euro.

Lo si legge in una nota del ministero dell'Economia.

"Si tratta di 231.125.498,39 (di cui 165.121.675,02 comunicati al 15 novembre 2008) per gli assegni circolari, e di 7.863.789,22 (di cui 233.470,51 comunicati al 15 novembre 2008) per le polizze vita. È opportuno precisare che trattasi di dati parziali".

Il Tesoro aggiunge inoltre che i conti per i quali i requisiti per la dormienza si siano verificati tra il 17 agosto 2007 e il 31 dicembre 2008 ammontano a un totale di 35.426 rapporti, per un importo complessivo di 47,143 milioni.

Fino alla data del versamento al Fondo depositi dormienti da parte dell'intermediario finanziario, gli interessati potranno rivolgersi all'intermediario stesso per rientrare nella titolarità delle somme. Successivamente al versamento, gli interessati potranno richiedere la restituzione delle somme entro il termine di prescrizione.

Il "risveglio"
Chi teme di aver scordato un conto in banca potrà interrogare il motore di ricerca a disposizione su internet e cercare tra i rapporti - sia nominativi sia al portatore - in sonno. Chi si scoprirà tra gli "smemorati" avrà ancora alcune settimane di tempo per correre allo sportello e fare un'operazione per risvegliare il conto. Gli intermediari devono infatti trasferire le somme al Fondo entro il prossimo 31 maggio.

Nessun avviso, invece, precederà il "trasloco" al Fondo delle polizze vita prescritte e degli assegni circolari non riscossi: gli importi sono stati comunicati entro il 31 marzo all'Economia e, anche in questo caso, le somme saranno trasferite al Fondo entro il 31 maggio.

  • shares
  • Mail