Luce e gas: le bollette italiane tra le più care d’Europa

Le bollette della luce e del gas in Italia? Sono tra le più care d’Europa. A certificare l’ennesimo record negativo per costi, tariffe, prezzi di beni e servizi praticati nel nostro Paese, è Eurostat, l’istituto centrale di statitica europeo.

Secondo i dati diffusi oggi il costo delle bollette della luce è cresciuto dell'11,2% tra la seconda metà del 2011 e il secondo semestre del 2012, mentre le tariffe del gas, nello stesso lasso di tempo, sono salite del 10,6%. Il tutto per un aggravio di spesa non indifferente a carico della famiglie italiane già messe a dura prova dalla crisi economica, quindi dalla drastica riduzione di reddito e potere d’acquisto.

La media degli aumenti nell’Unione Europea, nello stesso arco temporale, si ferma a un +6,6% per l'elettricità (+6,1% considerando solo l'Eurozona) e a un +10,3% per il gas (stessa percentuale in questo caso sia per la media UE sia per quella dei Paesi dell'euro).

Nel secondo semestre del 2012 il costo medio della bolletta della luce in Italia ha raggiunto i 23 euro per 100kwh, contro una media delle UE di 19,7 euro e di 20,6 euro nell’Eurozona. Sempre in base ai dati di Eurostat a pagare di più in termini assoluti sono comunque i tedeschi (26,8 euro) seguiti dagli spagnoli (22,8 euro) e dai francesi (14,5 euro).

Nel secondo semestre dell’anno scorso, rispetto allo stesso periodo del 2011, le tariffe delle bollette della luce hanno fatto registrare i maggiori incrementi a Cipro (+21%), in Grecia (+15%), in Irlanda e in Portogallo (+10%). A ruota Bulgaria, Spagna e Polonia (+9%). I maggiori cali invece in Svezia (-5%), Ungheria (-2%) e Finlandia (-1%). Per il gas, gli aumenti più pesanti sono stati registrati in Lettonia (+21%), Estonia (+19%) e Bulgaria (+18%), con la sola Slovenia che ha visto scendere la bolletta dell’8%.

Ritornando a casa nostra, per il 2013, a partire dallo scorso mese di aprile l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha annunciato l’entrata in vigore della riforma sul calcolo delle tariffe. Previsti risparmi nell’ordine dell’1% sulla luce, da aggiungersi al -1,4% praticato da gennaio, e del 4,2% sul gas per un risparmio totale di 60 euro all’anno: 55 sulla bolletta del gas e 5 su quella elettrica. Staremo a vedere.

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail