Titoli di Stato | Aste BTP del 12 aprile 2017 | Tasso aumenta per il triennale

Le aste dei titoli di Stato sulla media e lunga scadenza del 2017. Il collocamento di BTP di aprile. Tassi d'interesse e importi.

Aste Btp  2017

Nelle aste BTP del 12 aprile 2017 il Tesoro ha venduto tutti i titoli di Stato sulla scadenza medio-lunga previsti dall'offerta. In dettaglio sono stati collocati BTP a 3, 7, 15 e 20 anni per un totale di 10 miliardi di euro. Per il BTP triennale il tasso d'interesse è risultato in aumento a 0,47% da 0,37% precedente, per il titolo settennale invece il rendimento è risultato in calo a 1,69% da 1,90%; per i Btp a 20 anni il tasso è stato del 2,35% e per il titolo a 15 anni del 2,84%. Resta buona la domanda che ha superato i 13 miliardi di euro.

Aste BTP del 12 aprile 2017 | Caratteristiche

Il Tesoro comunica che il 12 aprile 2017 si terranno quattro aste di titoli di Stato BTP con prenotazione dei bond che dovrà avvenire non oltre l’11 aprile mentre la data di regolamento delle aste di medio e lungo termine è prevista per il 18 aprile. L’importo minimo sottoscrivibile per prenotare i BTP è di 1.000 euro.

Ma veniamo al dettaglio dei titoli di Stato in asta mercoledì prossimo 12 aprile. Verranno collocati, per un’offerta complessiva che va da un minimo di 8 a un massimo di 10 miliardi, il nuovo BTP triennale in prima tranche (codice Isin da attribuire) per un tasso d’interesse annuo lordo dello 0,35%; il BTP 7 anni in terza tranche (codice Isin IT0005246340) a un tasso annuo lordo dell’1,85%; il BTP a 20 anni in ottava tranche (codice Isin IT0005177909) a un tasso annuo lordo del 2,25% e il BTP a 15 anni in ventesima tranche (codice Isin IT0005024234) a un tasso d’interesse annuo lordo del 3,5%.

Aste BTP del 13 marzo | Tassi in rialzo

Nelle aste di titoli di Stato Btp di oggi 13 marzo 2017 il Tesoro ha assegnato tutti i 6,25 miliardi di euro di Btp a 3 e 7 anni con tassi in aumento. Il rendimento del triennale è salito allo 0,37% dallo 0,25% precedente, quello del titolo di Stato a sette anni all'1,90% dall’1,59% precedente.

La domanda è però risultata in calo a 1,39 per il Btp a tre anni, da 1,48 precedente, e a 1,26 volte da 1,34 precedente per il settennale. Nelle altre due aste di Btp previste oggi, a 15 e a 30 anni, il Tesoro ha piazzato 2,751 miliardi di euro di titoli di Stato. Il titolo a 15 anni ha fatto segnare un tasso d’interesse al 2,87% dall’1,77% precedente, il tasso del titolo trentennale è rimasto invece stabile al 3,42%.

Aste BTP 13 marzo 2017 | Caratteristiche

Sono quattro i titoli di Stato BTP in asta il 13 marzo 2017 per un ammontare massimo dell’offerta del Tesoro pari a 9 miliardi di euro. In dettaglio saranno collocati 2,25-2,75 miliardi di euro del BTP 15 ottobre 2016, in nona tranche, a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,05% (Isin: IT0005217929); la prima tranche del BTP 15 marzo 2024 a un tasso d’interesse annuo lordo dell’1,85% per 3 massimo 3,5 miliardi di euro (Isin da attribuire); e ancora la seconda tranche del Btp settembre 2033, a un tasso lordo annuo del 2,45% (Isin: IT0005240350) e la 14esima tranche del BTP settembre 2046 a un tasso d’interesse annuo lordo del 3,25% (Isin: IT0005083057). Per gli ultimi due titoli di Stato sulla scadenza lunga l’ammontare nominale dell’emissione va da 2 a un massimo di 2,75 miliardi di euro.

Aste BTP 13 febbraio 2017 | Tassi in rialzo

Nelle aste BTP di oggi 13 febbraio 2017 il Tesoro ha piazzato tutti i titoli di Stato sulla scadenza medio-lunga previsti dall'offerta (pari a 8,5 mld) con tassi in rialzo. Per il triennale il rendimento medio è salito a 0,25% da 0,06% dell'asta di gennaio, quello del settennale si è portato a 1,59% da 1,15% e quello del titolo trentennale marzo 2047 al 3,43% da 3,14% precedente. I tassi dei due titoli non più in corso di emissione, maggio 2020 e agosto 2039, sono stati collocati rispettivamente a un tasso dello 0,37% e del 3,31%. Buona la domanda oltre i 13 miliardi di euro.

Titoli di Stato | Aste BTP 13 febbraio 2017

Il 13 febbraio 2017 saranno in asta titoli di Stato BTP a 3, 5, 7 e 30 anni per 8,5 miliardi di euro in tutto secondo quanto comunicato dal Tesoro ieri a mercati chiusi.

In dettaglio saranno offerti titoli con le seguenti caratteristiche: BTP triennali con scadenza 15/10/19 a un tasso d'interesse annuo lordo dello 0,05% (per 2,25-2,75 mld); BTP a cinque anni (riapertura) maggio 2020 a un tasso annuo lordo dello 0,7% (per 500 mln-1 mld); BTP a sette anni con scadenza 15/10/23 (per 2-2,5 mld) a un tasso lordo annuo dello 0,65%; BTP 30 anni con scadenza l'1/8/39 a un tasso lordo annuo del 5% oltre alle riapertura del BTP trentennale 1/03/47 a un tasso d'interesse annuo lordo del 2,47%. L'offerta complessiva dei due titoli di Stato a trent'anni è di 2,25 miliardi. Il regolamento delle aste fissato due giorno dopo l'emissione.

Aste BTP 12 gennaio 2017 | Tassi in calo 3 e 7 anni

Nelle aste BTP di oggi 12 gennaio 2017 il Tesoro ha collocato tutti i 5,75 miliardi di euro di BTP a tre e sette anni previsti dall'offerta con tassi in calo sia sul titolo triennale, il cui rendimento è sceso allo 0,06% dallo 0,30% dell'analoga asta di novembre, sia sul titolo settennale, con tasso calato all'1,15% dall'1,37% precedente. Del BTP ventennale sono stati invece venduti titoli di Stato per 1,5 miliardi di euro, anche qui il massimo previsto, con il rendimento in rialzo al 2,53% dall'1,91% dell'asta a 20 anni di settembre scorso.

Buona la domanda per tutti e tre i BTP e pari a 4,37 miliardi per il titolo a tre anni, a 4 miliardi per il sette anni e a 2,18 miliardi per il titolo obbligazionario a 20 anni.

Aste BTP 12 gennaio 2017 | Caratteristiche

Il 12 gennaio 2017 il Tesoro terrà le aste titoli di Stato BTP a 3, 7 e 20 anni per un importo nominale dell’emissione compreso tra 5,75 e 7,25 miliardi di euro. Il regolamento delle tre aste di titoli obbligazionari sulla media e lunga scadenza è fissato al 16 gennaio.

In particolare verranno offerti: la quinta tranche dei BTP triennale 15/10/19 per un importo compreso tra 2,5 e 3 miliardi di euro a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,05% (codice Isin: IT0005217929); la settima tranche dei BTP 15/10/23 per 2,25 massimo 2,75 miliardi di euro a un tasso annuo lordo dello 0,65% (Isin: IT0005215246) e la sesta tranche del BTP 01/09/36 per un importo compreso tra 1 e 1,5 miliardi di euro, a un tasso d’interesse annuo lordo del 2,25% (codice Isin: IT0005177909).

Titoli di Stato | Aste BTP 29 dicembre 2016

Nelle aste di titoli di Stato sulla media e lunga scadenza di oggi 29 dicembre 2016 il Tesoro ha assegnato tutti i 5 miliardi di euro di Btp a 5, 10 e 30 anni previsti dall'offerta, con i tassi in discesa rispetto ai massimi toccati nelle analoghe aste di novembre scorso.

Il tasso medio del titolo a 5 anni è calato allo 0,54% dallo 0,91% di novembre, quello del titolo a 10 anni all'1,77% da 1,97% precedente mentre il rendimento del trentennale è stato pari a 1,71%. Assegnati anche Ccteu in scadenza nel 2024 per complessivi 1,75 miliardi di euro.

Titoli di Stato | Aste BTP del 29 dicembre

Sono tre i BTP, a 5 a 10 e 30 anni, che saranno collocati il 29 dicembre 2016 in altrettante aste di titoli di Stato sulla scadenza medio-lunga. In dettaglio sarà offerto, per 2 massimo 2,5 miliardi di euro, il Btp 1 novembre 2021, con decorrenza 1 ottobre 2016, settima tranche, a un tasso di interesse annuo lordo pari allo 0,35%. Il codice Isin dell’asta è IT0005216491.

Sarà collocato anche il BTP con decorrenza 1 agosto 2016 e scadenza 1 dicembre 2026, in undicesima tranche, per 1-1,5 miliardi di euro, a un tasso di interesse annuo lordo dell’1,25% e codice ISIN: IT0005210650.

Infine sarà in asta la 17esima tranche del BTP trentennale, con decorrenza 1 novembre 1996 e scadenza 1 novembre 2026, per 500 milioni massimo 1 mld di euro, a un tasso d’interesse lordo annuo del 7,25% (codice Isin dell'asta: IT0001086567).

Titoli di Stato | Aste BTP 11 novembre | Tassi su

Nelle aste Btp di oggi 11 novembre 2016 il Tesoro ha assegnato tutti i 5 miliardi di euro di Btp a 3,7 e 15 anni previsti dall'offerta con con tassi, finalmente per i risparmiatori, in aumento. A cominciare dal rendimento medio del titolo triennale cresciuto allo 0,30% dallo 0,03% del precedente collocamento di ottobre mentre quello del sette anni è salito all'1,37% dallo 0,83% dell'asta precedente.

La domanda per il Btp a 3 anni è in salita a 1,55 volte l'importo offerto mentre quella per il titolo di Stato settennale è rimasta stazionaria a 1,45 volte. Infine sempre oggi sono stati piazzati Btp a 30 anni per 1,312 miliardi di euro, con tasso in aumento al 3,14% dal 2,28% precedente.

Titoli di Stato | Risultati aste BTP 13 ottobre

Nelle aste BTP di oggi 13 ottobre 2016 il Tesoro ha piazzato tutti gli 8,5 miliardi di euro di Btp a 3, 7 e 15 anni previsti dall'offerta. Il tasso del titolo triennale è tornato positivo salendo a 0,03% da -0,02% del collocamento di settembre. Il rendimento titolo di Stato settennale è pure salito a 0,83% da 0,69% dell'asta di settembre e il tasso del quindici anni è aumentato a 1,77% da 1,57% dell'analogo e precedente collocamento che risale a luglio.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 ottobre 2016

Il prossimo 13 ottobre si terranno le aste di titoli di Stato BTP come comunicato dal ministero dell'Economia ieri a mercati chiusi. In dettaglio saranno in asta BTp a 3, 7 e 15 anni per un valore totale tra 7 e 8,5 miliardi di euro. In asta ci sarà la prima tranche del nuovo BTP triennale con scadenza 15 ottobre 2019 per 3,5-4 miliardi, la terza tranche del BTP 7 anni in scadenza il 15 ottobre 2023 per 2-2,5 miliardi e la diciottesima tranche del BTP a 15 anni che scade l'1 marzo 2032 per 1,5-2 miliardi di euro.

Titoli di Stato | Risultati aste BTP 13 settembre 2016

Nelle aste BTP di oggi 13 settembre 2016 il Tesoro ha venduto tutti i sei miliardi di euro dei titoli di Stato previsti dall'offerta con tassi in leggerissima risalita. Sono stati venduti collocati 2 mld di BTP a 3 anni a un tasso medio del -0,02% (da -0,04% nell'asta di luglio), 4 mld del BTP a 7 anni a un tasso 0,69%, dallo 0,63% a luglio. Sulle scadenza più lunghe il BTP a 20 anni è stato piazzato a un tasso dell’1,91% (dall’1,88% precedente) e il titolo trentennale al 2,28%.

Titoli di Stato | Aste BTP 13 settembre 2016


Il Ministero dell'economia e delle finanze ha comunicato ieri a mercati chiusi che martedì 13 settembre 2016 verranno posti in asta 4 BTP. In dettaglio si tratta di titoli di Stato a 3 anni, offerti per 1,5-2 miliardi di euro in nona tranche e cedola allo 0,10%, di BTP settennali offerti per 3,5-4 mld euro in prima tranche, con scadenza il 15 ottobre 2023 e cedola a 0,65%; e ancora BTP a 20 anni in quinta tranche per 750 milioni massimo 1,25 miliardi con cedola al 2,25% e infine da 500 a 750 milioni della dodicesima tranche del BTP 30 anni, con cedola al 3,25%.

Titoli di Stato | BTP ai minimi storici

BTP a 5 e 10 anni ai nuovi minimi storici nella aste di titoli di Stato di oggi 30 agosto 2016 in cui il Tesoro ha piazzato qui tutti e 6 i mld previsti dall'offerta. Sul titolo quinquennale il tasso lordo è sceso a 0,19% da 0,26% dell'asta di luglio, il rendimento del decennale è calato all'1,14% dall'1,24% del mese precedente. Sempre stamattina sono stati assegnati anche CCTeu luglio 2023 per 1,750 miliardi di euro con un tasso lordo in discesa allo 0,32%, pure sui minimi.

Un trader interpellato da Il Sole 24 Ore Radiocor Plus spiega "il tratto di curva tra i 5 e i 10 anni è stato abbastanza venduto negli ultimi giorni, tanto da far allargare leggermente lo spread tra Italia e Germania". La domanda tiene ma il calo dei rendimenti si fa sentire: "Per i BTp a 5 e 10 anni le richieste non hanno superato i 4 miliardi a fronte dei 3 miliardi offerti per ciascuna tipologia e il rapporto tra domanda e offerta si e' avvicinato ai minimi da inizio 2016" ha aggiunto l'operatore.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 30 agosto

Il 30 agosto ci saranno le ultime aste di titoli di Stato del mese con il Tesoro che proverà a collocare BTP e CCTeu per un importo compreso tra 6,26 e 7,75 miliardi di euro. In dettaglio saranno offerti tra 5 e 6 miliardi per di BTP a 5 e 10 anni (rispettivamente in undicesima e terza tranche) e da 1,25 a 1,75 mld di CCTeu (nona riapertura) con scadenza 15 luglio 2023.

Il tasso d'interesse annuo loro è pari allo 0,45% per il Btp quinquennale (codice ISIN: IT0005175598) e dell'1,25% per il decennale (codice ISIN: IT0005210650). Il tasso d'interesse semestrale lordo del CCTEu è pari allo 0,26%. Il regolamento della aste cade il primo settembre 2016.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 28 luglio

Nelle aste di titoli di Stato italiani di oggi 28 luglio 2016 il Ministero dell’Economia e delle finanze ha fatto il pieno piazzando tutti gli 8,5 miliardi previsti dall'offerta: in dettaglio sono stati collocati 4,5 miliardi di BTP a 10 anni a un tasso dell’1,24%, in calo dall’1,42% precedente, e 2 miliardi di BTP a 5 anni a un rendimento 0,26%, dallo 0,4% precedente, nuovi minimi storici per tutt'e due le scadenze medio-lunghe. Collocati in asta sempre oggi anche 2 miliardi di CCTEu a 7 anni a un tasso dello 0,38%, dallo 0,53% precedente. Buona la domanda, il bid to cover, il rapporto tra domanda e importo offerto, è stato pari a 1,28 per il titolo decennale, 1,64 per il 5 anni e 1,55 per il 7 anni.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu del 28 luglio 2016

Il 28 luglio 2016 si terranno le aste di Titoli di Stato di fine mese, con gli appuntamenti sulla media e lunga scadenza. Nel dettaglio il Ministero dell’economia e delle finanze ha fatto sapere ieri a mercati chiusi che per quella data saranno collocati due BTP, a 5 e 10 anni.

Si tratta del BTP 1 giugno 2021, in nona tranche, con decorrenza 1 aprile 2016 e scadenza 1 giugno 2021, offerto per 1,5-2 miliardi di euro a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,45% (codice Isin: IT000517559) e del BTP 1 dicembre 2026, prima tranche, con decorrenza 1 agosto 2016, per 4 massimo 4,5 miliardi di euro, a un tasso di interesse annuo lordo dell'1,25%.

Il codice Isin è da attribuire. Infine sempre giovedì 28 luglio ci sarà l’asta di CCTeu luglio 2023, offerti in settima tranche per 1,5-2 mld di euro. Il titolo ha decorrenza il 15 gennaio 2016 e scadenza il 15 luglio 2023, per un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,26% (spread 0,7%). Il codice Isin è IT0005185456.

Titoli di Stato | Aste BTP di oggi 13 luglio

Nelle aste di titoli di Stato a medio-lungo termine di oggi 13 luglio 2016 il Tesoro ha piazzato tutti i 7,5 miliardi di euro di BTP a 3, 7, 15 e 20 anni previsti dall'offerta con il tasso sul titolo triennale che ritorna in territorio negativo, calando fino a -0,04% da 0,08% dell'analoga asta del mese scorso.

Il BTP a 3 anni aveva mostrato per la prima volta un tasso negativo nell'asta di marzo scorso, a -0,05%. Il rendimento del BTP settennale è risultato pure in calo, a 0,63% da 0,83% precedente, quello del Btp a 15 anni è stato pari a 1,57% e quello del titolo a 20 anni all'1,88%.

Titoli di Stato | Aste BTP 13 luglio 2016


Il 13 luglio 2016 il Tesoro terrà le aste di titoli di Stati BTP a 3,7,15 e 20 anni per un importo totale dell'offerta cha oscilla tra i 5,5 e i 7,5 miliardi di euro. Ecco le caratteristiche dei titoli di medio lungo termine in questione.

In asta ci saranno: il BTP triennale, in settima tranche, con scadenza 15 aprile 2019 per un importo tra 1,5 e 2 miliardi e cedola 0,10%; il BTp settennale in nona tranche con scadenza 15 marzo 2023 per 2 massimo 2,5 miliardi, con cedola 0,95%; il BTP a 15 anni, in sedicesima tranche, 1 marzo 2032, per 750 mln-1,25 miliardi di euro, con cedola 1,65%, e infine il BTP ventennale, in seconda tranche, 1 settembre 2036 per 1,25-1,75 miliardi di euro con una cedola del 2,25%.

Titoli di Stato | Esito Aste BTP 13 giugno 2016

Nelle aste di BTP di oggi 13 giugno 2016 il Tesoro ha venduto tutti i 7 miliardi di euro previsti dall’offerta relativa ai titoli di Stato a 3, 7 e 30 anni. Il tasso di rendimento del BTP triennale è salito a 0,08% da 0,04% dell'analoga asta di maggio, quello del titolo a 7 anni è sceso a 0,83% dallo 0,87% precedente. Il tasso del BTP trentennale in scadenza a marzo 2047 è risultato pari al 2,49%, quello del BTP settembre 2044 al 2,44%. La data di regolamento di tutti e quattro i titoli è prevista per il 15 giugno.

Secondo l’analista di Ig Vincenzo Longo:

Le aste sono state ben coperte, grazie soprattutto all’avversione al rischio che sta determinando un abbandono dell’azionario e una fame di titoli governativi. Il timore della possibile Brexit si vede probabilmente sul rialzo del rendimento del titolo a 3 anni.

Titoli di Stato | Aste BTP 13 giugno

Il 13 giugno 2016 il Tesoro terrà le aste di titoli di Stato a medio e lungo termine con l’emissione di quattro BTP secondo quanto comunicato ieri dal Mef a mercati chiusi.

Cominciamo a vedere le caratteristiche del BTP 15 aprile 2019, in quinta tranche, con decorrenza 15 aprile 2016, che viene offerto per 1,5 massimo 2 miliardi di euro a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,1%. Il codice Isin dell’asta è IT0005177271.

Il BTP in scadenza il 15 marzo 2023, in settima tranche con decorrenza 15 marzo 2016, è offerto per 2,5 massimo 3 miliardi e ha un tasso interesse annuo lordo dello 0,95% (Isin: IT0005172322).

Abbiamo poi il BTP 1 settembre 2044, in asta per 1,5-2 miliardi, con decorrenza 1 marzo 2013, in quattordicesima tranche, che rende un tasso di interesse annuo lordo del 4,75% (Isin: IT0004923998).

Infine il Btp 1 marzo 2047 con decorrenza 9 febbraio 2016, viene offerto in quarta tranche per 1,5 massimo 2 miliardi, a un tasso di interesse annuo lordo del 2,7%. Il codice Isin è IT0005162828.

Titoli di Stato | Risultati Aste BTP 12 maggio

Nelle aste BTP di oggi 12 maggio 2016 il Tesoro, secondo quanto comunica Bankitalia, ha assegnato tutti e 7,5 miliardi di titoli di Stato previsti dall'offerta. Ecco il dettaglio dei risultati. Sono stati collocati 2,25 miliardi di BTP a 3 anni a un tasso dello 0,04%, in flessione rispetto allo 0,05% della precedente analoga asta, poi 2,72 mld del BTP settennale con un rendimento in salita allo 0,87%, dal precedente 0,82%.

I Btp con scadenza 2030 sono stati invece venduti per 1 miliardo di euro a un tasso del 1,90%, dall'1,71% precedente, mentre i BTP con scadenza 2032, collocati per 1,5 miliardi, sono stati collocati a un tasso d'interesse dell'1,99%, da 1,84% precedente. Come si vede i rendimenti sono in rialzo seppur di poco sui titoli più lunghi. Buona la domanda, soprattutto per i Btp 2030 e 2032.

Come spiega Reuters anche le migliorate prospettive d'inflazione, legate all'accenno di ripresa dei prezzi del petrolio, ai massimi da sei mesi, spinge verso su i rendimenti sulle scadenze più lunghe. Sul mercato secondario dopo le aste di stamattina il tasso del BTP 10 anni è salito a 1,503% da 1,464% della chiusura di ieri, per uno lo spread BTP/Bund decennale tedesco a 136 punti base, dai 135 punti base della chiusura di mercoledì.

Titoli di Stato | Aste BTP 12 maggio 2016

Il 12 maggio 2016 il Tesoro mette in asta titoli di Stato BTP a 3, 7 e 15 anni per un ammontare massimo pari a 7,5 miliardi di euro. In dettaglio le caratteristiche dei bond a medio-lungo di termine sono le seguenti: da 1,75 a un massimo di 2,25 miliardi di euro per il BTP triennale, offerto in terza tranche (15/04/2019) con cedola dello 0,10%; poi 2,25 massimo 2,75 mld di euro della quinta tranche del titolo settennale 15-03-2023, con cedola dello 0,95% e tra 1 e 1,5 miliardi della 14esima tranche del BTP a 15 anni con scadenza 01/03/2032 e cedola a 1,65%.

Infine sarà in asta anche la 18esima tranche del BTP a 15 anni con scadenza 01/03/2030, con cedola del 3,50% e importo compreso tra 0,5 e 1 miliardo di euro. La data di regolamento cade il 16 maggio. 31 i giorni di dietimi per il BTP a 3 anni, 62 giorni per il 7 anni e 76 per i BTP a 15 anni mentre le provvigioni saranno pari a 0,15% per il titolo triennale, 0,30% per il settennale e 0,35% per i due titoli di Stato a 15 anni.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 aprile 2016

Nelle aste BTP a 3,7, 15 e 30 anni di oggi 13 aprile 2016 il Tesoro ha piazzato tutti gli 8,25 miliardi previsti dall’offerta con il tasso del triennale che è tornato positivo. In rialzo anche il rendimento sul titolo a 7 anni. In dettaglio per il BTP 3 anni il rendimento lordo è salito allo 0,05%, +10 punti base dall'asta di marzo. Il tasso sulla scadenza a 7 anni sale lievemente allo 0,82% dallo 0,80% precedente.

Il titolo a 15 anni fa segnare un tasso in calo all'1,71% dall'1,84% della precedente e analoga asta; il rendimento del trentennale è pure in discesa al 2,49% dal 2,758% precedente. "Le aste di Btp sono andate bene: sono stati collocati tutti gli 8,25 miliardi di euro di titoli in offerta con massima soddisfazione" spiega all'agenzia Mf-Dowjones, Carlo Aloisio, senior broker di Unicredit che evidenzia "l'ottima performance del trentennale che ha registrato un sensibile calo del rendimento al 2,49% dal precedente 2,758%".

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 aprile 2016

Nelle aste dei titoli di Stato a medio e lungo termine del 13 aprile 2016 il Tesoro offre BTP a 3, 7, 15 e 30 anni. Per il titolo triennale si tratta del nuovo benchmark, con scadenza 15 aprile 2019 e una cedola pari a 0,10% in calo rispetto allo 0,30% precedente.

La presentazione delle domande in asta deve essere fatta entro le 11 del 13 aprile, il regolamento è datato due giorni dopo. Il BTP 3 anni sarà venduto per un importo tra 3 e 3,5 miliardi. In asta anche il Btp 7 anni, terza tranche, con scadenza 15 marzo 2023 e cedola 0,95% per 2,25-2,75 miliardi.

Il BTP 15 anni marzo 2030, in sedicesima tranche, e la seconda tranche del titolo a 30 anni, con scadenza marzo 2047 infine verranno offerti per un importo compreso tra 1,5 e 2 miliardi. 31 i giorni di dietimi per il Btp settennale, 45 per i titoli a 15 e 30 anni. Le provvigioni sono pari a 15 centesimi sul 3 anni, 30 centesimi sul titolo a 7 anni, 35 centesimi sul titolo a quindici anni e 40 centesimi sul trentennale.

Titoli di Stato | Aste BTP 11 marzo 2016 | Tasso triennale negativo

Nelle aste BTP di oggi 11 marzo 2106 il Tesoro ha piazzato tutto l'ammontare di titoli di Stato previsti dall'offerta, pari a 7,5 miliardi di euro, con il tasso del BTP a 3 anni che è calato sotto lo zero per la prima volta, al nuovo minimo storico.

Il rendimento medio del triennale si è attestato a -0,05% dallo 0,11% dell'asta di febbraio, il tasso del titolo a 7 anni è calato a 0,79% da 1,05% precedente e quello del Btp a 15 anni a 1,84% da 2,08%. Buona la domanda che ha superato i 10 miliardi di euro.

Lo spread tra Btp e Bund decennali tedeschi dopo le aste è calato a 105 punti base, per un rendimento del BTP italiano all'1,33%, il giorno dopo le nuove mosse di politica monetaria ultra espansiva decise dalla Bce.

Titoli di Stato | Aste BTP 11 marzo 2016 | Caratteristiche

Venerdì 11 marzo 2016 il Tesoro terrà le aste di titoli di Stato sulla media e lunga scadenza. Verranno offerti BTp a 3, 7 e 15 anni per una forchetta compresa tra 6 e 7,5 miliardi di euro.

Nel dettaglio saranno collocati il BTP a 3 anni in nona tranche con scadenza 15 ottobre 2018 per 1,5-2 miliardi a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,3%, il BTP settennale con scadenza 15 marzo 2023 per 3,5-4 miliardi in prima tranche a un tasso dello 0,95% e la dodicesima tranche del BTP 15 anni con scadenza 1 marzo 2032 per 1 massimo 1,5 miliardi di euro a un tasso annuo lordo dell'1,65%.

Titoli di Stato | Aste BTP dell'11 febbraio 2016

Nelle aste BTP di oggi 11 febbraio il Tesoro ga fatto il pieno registrando tassi d'interesse in salita come conseguenza delle ritornate tensioni sui mercati. Il rendimento del titolo di Stato a 3 anni, collocato per tutti i 2 miliardi di euro previsti dall'offerta, è risultato in rialzo allo 0,11% dallo 0,02% dell'analoga asta precedente, per una domanda pari 1,57 volte l'importo offerto, da 1,88 precedente.

Collocati anche tutti i 2,5 miliardi del BTP settennale per un tasso in aumento all'1,05% dallo 0,99% e il BTP a 15 anni per un miliardo di euro con un tasso pure in salita al 2,08%.

Titoli di Stato | Aste BTP 11 febbraio 2016 | Caratteristiche

L'11 febbraio 2016 ci saranno le aste di titoli di Stato sulla media e lunga scadenza. Il Tesoro deve collocare 4 massimo 5,5 miliardi di euro di BTP a 3, 7 e 15 anni. Il titolo triennale, settima tranche 15 ottobre 2018, avrà una cedola (tasso annuo lordo) dello 0,30% e sarà offerto per 1,5-2 miliardi (codice Isin: IT0005139099)

Il BTP settennale 15 settembre 2022, in nona tranche, per 2-2,5 miliardi, avrà un tasso d'interesse annuale dell'1,45% (Isin: IT0005135840) mentre la 14esima tranche del titolo a 15 anni, con una cedola al 3,5%, in scadenza l'1 marzo 2030, sarà offerto per un range che oscilla tra 500 milioni e 1 miliardo (Isin: IT0005024234).

Il regolamento della aste è fissato per il 15 febbraio. Le provvigioni sono pari a 15 centesimi per il BTP 3 anni, a 30 centesimi per il BTP 7 anni e a 35 centesimi per il 15 anni.

Titoli di Stato | Risultati Aste BTP 13 gennaio 2016

Nella aste BTP di oggi 13 gennaio 2016 il titolo di Stato a 3 anni, venduto per il massimo dell'offerta pari a due miliardi di euro, è stato collocato a un tasso vicino allo zero, in calo allo 0,02% nuovo minimo storico dal precedente, allo 0,11%, registrato nell'asta di novembre scorso. Il rapporto di copertura è stato pari a 1,880.

Il Tesoro ha collocato anche tutti i 3 miliardi di euro Btp a 7 anni previsti dall'emissione a un tasso dello 0,99% dallo 0,98% dell'analoga asta di novembre (con rapporto di copertura a 1,37) e 1,75 miliardi, anche qui il massimo dell'offerta, del Btp a 15 anni a un tasso d'interesse sceso al 2,03 dal 2,14% dell'asta precedente per un domanda che ha superato di 1,49 volte l'offerta.

Titoli di Stato | Aste BTP 13 gennaio 2016 | Caratteristiche

Mercoledì 13 gennaio 2016 il Tesoro metterà in asta tre titoli di Stato sulla media e lunga scadenza: BTP a 3, 7 e 15 anni. In dettaglio sarà offerta la quinta tranche del BTP triennale in scadenza il 15 ottobre 2018 a un tasso annuo lordo dello 0,30%, per 1,5 massimo 2 miliardi di euro (Codice Isin IT0005139099); poi il BTP settennale 15 settembre 2022 settima tranche (Codice Isin IT0005135840) per 2,5-3 miliardi e infine il BTP a 15 anni (codice Isin IT0005094088) 1 marzo 2032, in decima tranche, con un tasso d'interesse annuo lordo dell'1,65%, per un importo compreso tra 1,25 e 1,75 miliardi di euro.

Titoli di Stato | Aste BTP 30 dicembre 2015 | Tassi su

Nelle aste di titoli di Stato di oggi 30 dicembre 2015 il Tesoro ha allocato BTP a 5 e 10 anni per 4,5 miliardi di euro, il massimo dell'offerta, con tassi d'interesse risultati in leggera salita sulle precedenti aste dei titoli quinquennali e decennali. Per il BTP 5 anni il rendimento è aumentato fino allo 0,57%, dal minimo storico dello 0,37%, il tasso del 10 anni è salito invece dall'1,36% all'1,59%. Buona ma in calo la domanda che per i titoli a 5 anni ha superato di 1,36 volte l'offerta, da 1,53 precedente, mentre per i titoli a 10 anni il rapporto di copertura è stato di 1,34, da 1,71 precedente.

Sempre stamattina sono stati piazzati anche 1,5 miliardi di CCTEU, anche qui il massimo dell'importo offerto, con un rendimento in calo allo 0,42%. Dopo l'ultima tornata di aste del 2015 sul mercato secondario lo spread BTP/Bund decennali tedeschi gira sui 99 punti base per un rendimento del titolo del Tesoro italiano all'1,60%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 30 dicembre 2015

Mercoledì 30 dicembre 2015 si terranno le aste di titoli di Stato BTP a 5 e 10 anni e CCTEu 2022 per un ammontare dell'offerta compreso tra 4,5 e 6 miliardi di euro. In dettaglio verrà offerta la quinta tranche del BTP quinquennale novembre 2020, con cedola annua allo 0,65%, per 1,75-2,25 miliardi (codice Isin IT0005142143); poi la nona tranche del titolo a 10 anni 1 dicembre 2025, per lo stesso range di emissione, con tasso d'interesse annuo lordo del 2% (Isin: IT0005127086) e la settima tranche del CCTEU 15 dicembre 2022, per 1-1,5 miliardi, a un tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,337% (Isin: IT0005137614).

La data di regolamento è al 4 gennaio 2016. 64 i giorni di dietimi riconosciuti per il BTP a cinque anni, 34 per il 10 anni e 20 per il CCTE. Le provvigioni saranno pari a 25 centesimi sul CCTEU e sul BTP quinquennale e 35 centesimi sul titolo a dieci anni.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 27 novembre | BTP 5 anni al minimo storico

Nelle aste di titoli di Stato di oggi 27 novembre 2015 il Tesoro incassa un nuovo minimo record per il tasso di rendimento del BTP a 5 anni, sceso allo 0,37%, di cui sono stati venduti 2,5 miliardi di titoli, il massimo dell'offerta per un domanda pari a quasi il doppio. Inoltre sempre oggi sono stati collocati un miliardo di CCTeu con scadenza 2022 a un tasso dello 0,51% e 1,687 miliardi del BTP a 10 anni con scadenza 2025, a un tasso dell'1,36%, in calo, e rapporto di copertura pari a 1,86.

Un trader, le cui parole sono riportate da InvestireOggi, spiega che con tassi così bassi al netto delle commissioni bancarie e delle imposte "non conviene più investire in titoli di stato italiani. Solo banche e istituzionali hanno ancora interesse a farlo". Intanto sul mercato secondario lo spread Btp/Bund decennali è in calo a 93 punti base in scia all'attesa che la Bce allarghi il perimetro della sua politica monetaria ultra espansiva.

Titoli di Stato | Aste BTP del 12 novembre 2015

Nelle aste di titoli di Stato sulla media e lunga scadenza di oggi 12 novembre 2015 sono stati collocati BTP a 3, 7 e 30 anni per un totale di 5,5 miliardi di euro, il massimo dell’offerta prevista. Ecco i risultati: il BTP triennale è stato venduto per 2 miliardi con un rapporto di copertura dell’1,9 (domanda superiore di 1,9 volte l'offerta) a un tasso di interesse lordo dello 0,11% (da 0,25% precendente) per il nuovo nuovo minimo storico.

Il BTP a 7 anni è stato piazzato per 2,5 miliardi di euro con un tasso di rendimento lordo dello 0,98% -0,26% rispetto alla precedente analoga asta, ai minimi da aprile scorso, e un rapporto di copertura dell’1,86. Collocati poi BTP trentennali al 2039 per 553 milioni, a un tasso del 2,64%, e per 447 mln per il titolo in scadenza al 2040, a un tasso lordo del 2,71%. Anche qui buona la domanda: per il primo titolo a 30 anni è stata pari a 1,93 volte l'offerta, per il secondo pari a 2,34 volte l'offerta.

Titoli di Stato | Aste BTP del 12 novembre 2015

Il Tesoro ha reso noto ieri a mercati chiusi che il 12 novembre 2015 si terranno quattro aste di BTP per un ammontare complessivo dell'offerta che va da 4 a 5,5 miliardi di euro. Saranno collocati BTPa 3, 7 e 30 anni, ques'ultimi secondo una doppia offerta per titoli di Stato che scadranno a un anno di distanza l'uno dall'altro. Sarà offerta la terza tranche del BTP triennale, con scadenza 15 ottobre 2018, per un importo tra 1,5 e 2 miliardi a un tasso annuo lordo dello 0,3% e codice Isin IT0005139099.

In asta anche la quinta tranche del BTP 7 anni, con scadenza il 15 settembre 2022, per 2-2,5 miliardi a un tasso annuo lordo dell'1,35% (codice Isin IT0005135840). Per i titoli a 30 anni invece la forchetta va da 500 milioni a 1 miliardo relativamente alla sedicesima tranche del titolo 1 agosto 2039 (codice Isin: IT0004286966) e alla diciottesima tranche del titolo con scadenza 1 settembre 2040 (Isin:IT0004532559); per entrambi i Btp a 30 anni il tasso annuo lordo riconosciuto è del 5%. La presentazione delle domande per le aste va fatta entro le 11 del 12 novembre, il regolamento è fissato 4 giorni dopo.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTeu 29 ottobre 2015 | Tassi giù

Nelle aste BTP e CCTeu di oggi 29 ottobre 2015 il Tesoro ha venduto titoli di Stato per qualcosa come 7,5 miliardi di titoli di Stato con tassi in calo. Nel dettaglio sono stati venduti 4 miliardi di euro di BTP a 5 anni,il massimo dell'offerta, un rendimento calato al minimo storico dello 0,53% dallo 0,71% precedente per una domanda pari a 1,49 volte l'offerta.

Il BTP a 10 anni decennale è stato venduto per 2,181 miliardi di euro, 2,25 miliardi quelli offerti, a un tasso di interesse all'1,48% dall'1,82% dell'analoga asta di fine settembre, e una domanda di pari a 1,66 volte l'offerta.

Il CCTeu a 7 anni invece è stato venduto per 1,492 miliardi, 1,5 miliardi l'offerta massima, per un tasso in calo allo 0,59%, dallo 0,76% dell'analoga e precedente asta e un apporto di copertura doppio rispetto all'importo offerto.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 ottobre 2015 | Tassi in calo

Nelle aste BTP a 3, 7 e 15 anni di oggi 13 ottobre 2015 il Tesoro ha piazzato titoli di Stato per il massimo dell'offerta, pari a 7 miliardi di euro, con tassi in calo.

Sono stati collocati BTP triennali per 3,5 miliardi di euro a un tasso dello 0,25%, dallo 0,26% dell'asta precedente, BTP settennali per 2,5 miliardi di euro a un tasso dell'1,24%, in calo dall'1,37% dell'asta di settembre, ai minimi da aprile scorso, e infine BTP a 15 anni per un miliardo di euro a un rendimento del 2,14%, in flessione dal 2,63% dell'analoga asta di luglio, anche qui per un tasso ai minimi da aprile.

Buona la domanda per un rapporto di copertura pari a 1,53 volte l'offerta per i BTP a tre e a sette anni e pari a 1,67 per i BTP a quindici anni.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 ottobre 2015

Il 13 ottobre 2015 il Tesoro mette in asta titoli di Stato BTP sulla media e lunga scadenza, a 3, 7 a 15 anni per un ammontare massimo di 5,5-7 miliardi.

Ecco le caratteristiche dell'emissione: il Btp triennale, nuovo benchmark, con scadenza 15 ottobre 2018 verrà offerto per un importo tra i 3 e i 3,5 miliardi di euro un tasso di interesse annuo lordo dello 0,3%; il BTP settennale, con scadenza 15 settembre 2022, per 2-2,5 miliardi a un tasso d'interesse annuo lordo dell'1,45% e il BTP a 15 anni, con scadenza 1 marzo 2032 per 500 milioni-1 miliardo di euro, un tasso annuo lordo dell'1,65%.

Per il nuovo BTP a 3 anni la cedola è cinque millesimi maggiore di quella del precedente titolo di riferimento.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 29 settembre 2015 | Tassi giù

Nelle aste di titoli di Stato sulla media lunga scadenza il Tesoro ha collocato BTP a 5 anni per 2 miliardi di euro e BTP 10 anni per 3 miliardi di euro con tassi in calo sulla precedenti analoghe emissioni rispettivamente, dallo 0,84% allo 0,71% e dall'1,96% all'1,82% ai minimi dallo scorso aprile.

Buona la domanda, pari a 1,56 volte l'offerta per il titolo quinquennale e a 1,32 volte l'offerta per il decennale. Oltre ai Btp a 5 e 10 anni il Tesoro ha collocati CCTEU con scadenza al 2022 per 3 miliardi di euro a un tasso dello 0,76% e con un rapporto di copertura di 1,39.

Titoli di Stato | Aste BTP di oggi 11 settembre | Tassi giù

Nelle aste Btp di oggi 11 settembre il Tesoro ha collocato titoli di Stato a 3, 7 e 30 anni per 7,75 miliardi di euro, il massimo dell'offerta prevista, con tassi d'interesse in calo rispetto alle ultime emissioni di bond sulla media e lunga scadenza analoghi.

Il rendimento medio del Btp 3 anni, venduto per 2,25 miliardi, è sceso allo 0,24% dallo 0,48% del 13 luglio, quello del settennale (4 mld) all'1,37% dall'1,6% precedente e quello del trentennale (1,5 mld) al 2,96% dal 3,24% dell'ultima asta.

Buona la domanda pari a 1,59 volte l'offerta per il triennale, a 1,35 volte l'offerta per il titolo settennale e a 1,29 volte per il titolo a 30 anni.

Titoli di Stato | Aste BTP 11 settembre 2015 | Caratteristiche e cedole


L'11 settembre 2015 il Tesoro mette in asta titoli di Stato sulla media e lunga scadenza per un importo tra i 6 e 7,750 miliardi di euro. Nel dettaglio saranno offerti da 1,75 a 2,25 miliardi della nona tranche del BTP 3 anni, con scadenza 15 maggio 2018 e cedola allo 0,25%; da 3,25 a 4 miliardi della prima tranche del nuovo BTP a 7 anni, con scadenza 16 settembre 2022 e cedola a 1,45% e 1-1,5 miliardi della decima tranche del BTP 30 anni, 1 settembre 2046, con cedola al 3,25%.

La cedola del nuovo 7 anni è superiore all'1,35% del "vecchio" benchmark con scadenza 15 aprile 2022. La presentazione delle domande in asta deve essere fatta entro le 11 dell'11 settembre, mentre, la data di regolamento è prevista 3 giorni dopo. Le provvigioni saranno pari aallo 0,15% per il BTP triennale, 0,30% per il settennale e 0,40% per il titolo di Stato trentennale

Titoli di Stato | Aste BTP 28 agosto 2015 | tassi in salita

Il Tesoro ha collocato nell’asta BTP di oggi 28 agosto 2015 4 miliardi del nuovo titolo di Stato decennale dicembre 2025, con cedola al 2%, a un tasso dell’1,95%, in salita sull'asta di luglio, e con rapporto di copertura pari a 1,38, in ribasso dall'1,42 dell'ultima asta del 10 anni.

"Nel complesso i Btp continuano a manifestare una forza relativa abbastanza buona, le aste sono filate lisce e non hanno innescato pressioni al ribasso"

spiega un operatore a Reuters. Collocati anche 2 miliardi di BTP a 5 anni allo 0,84% dallo 0,77% di fine luglio (con rapporto di copertura a 1,53 da 1,62 precedente) e 1,5 miliardi di CCTEU giugno 2022, a un tasso dello 0,65%, in calo sull'asta di luglio e con un rapporto di copertura pari a 1,62.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU del 28 agosto 2015

Il 28 agosto prossimo si terranno le aste di Titoli di Stato, BTP e CCTEU, sulla media e lunga scadenza. A mercati chiusi il ministero dell'Economia e delle finanze ha comunicato ieri che offrirà da 1 a 1,5 miliardi dell'undicesima tranche di CCTEU in scadenza il 15/06/2022; poi da 1,5 a 2 miliardi di euro della nona tranche del Btp 5 anni 1/5/2020, con cedola allo 0,70%, e infine da 3,5 a 4 miliardi del nuovo Btp 10 anni 1/12/2025, con cedola in salita al 2% da 1,50% del benchmark precedente.

Il regolamento della aste BTP e CCTEU è previsto per l'uno di settembre. Saranno offerti 78 giorni di dietimi per il CCTEU, 123 per il BTP a 5 anni e nessuno per il Btp 10 anni. Le provvigioni sono dello 0,25% per il CCTEU e il BTP a 5 anni e dello 0,35% per Titolo di stato decennale.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 30 luglio 2015, tassi giù


Il Tesoro ha collocato nelle aste di BTP a 5 e 10 e CCTEU giugno 2022 titoli di Stato per complessivi 6,138 miliardi rispetto a una forchetta compresa tra 4,75 e 6,25 miliardi di euro.

Nel dettaglio sono stati collocati 2,48 miliardi di euro del decennale con tassi di interesse in calo all'1,83% contro il 2,35% dell'asta precedente, 1,908 miliardi del quinquennale a un tasso dello 0,77% contro l'1,25% precedente e CCTEU per 1,75 miliardi allo 0,67%, da 1,08% dell'asta di fine giugno.

Il rapporto di copertura è rimasto stabile per il BTP a 5 anni (1,62) e in salita per il 10 anni, 1,42 da 1,35, e per il CCTEU, 1,57 da 1,35 precedente. Sul secondario italiano lo spread tra BTP e Bund tedesco decennale dopo le aste cala a 115 punti base.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 luglio, tassi giù


Nelle aste BTP di oggi 13 luglio il Tesoro ha collocato 7,3 miliardi di euro di titoli sulla media e lunga scadenza (a 3,7, 15 e 30 anni), 200 milioni in meno del target massimo dell'offerta previsto, pari a 7,5 miliardi, con tassi d'interesse in calo. Il tasso del BTP a 3 anni è sceso allo 0,48% dallo 0,5% di giugno, ai minimi di maggio scorso, quello del titolo di Stato settennale è calato all'1,6% da 1,76% dell'asta del mese scorso, quello del BTp a 15 anni al 2,63% da 2,77% e quello del titolo trentennale al 3,24% da 3,36% precedente.

I rapporti di copertura sono risultati in flessione per tutti e 4 i BTP: a 1,49 da 1,62 del mese passato per il 3 anni, a 1,47 da 1,52 per il 7 anni, a 1,32 da 2,35 per il 15 anni a 1,31 da 1,72 per il Btp a 30 anni.

L'allentarsi delle tensioni sulla Grecia dopo l'accordo sul salvataggio raggiunto all'Eurosummit calmano le acque anche sul mercato secondario con il differenziale BTP/Bundt4deschi decennali che si attesta a 122 punti base dai 135 dell'apertura, dopo essere sceso fino a 115.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 luglio 2015


Il 13 luglio 2015 il Tesoro comunica che saranno in asta titoli di Stato BTP a 3, 7, 15 e 30 anni per un massimo di 7,5 miliardi di euro, con data di regolamento due giorni dopo.

Caratteristiche dell'offerta. Nel dettaglio, saranno collocati BTP a 3 anni tra 2 e 2,5 miliardi di euro a un tasso d'interesse annuo lordo dello 0,25% (codice Isin: IT0005106049), BTP a 7 anni per un importo tra 1,5 e 2 miliardi a un tasso annuo lordo dell'1,35% (Isin: IT0005086886) e ancora BTP a 15 anni tra 1 e 1,5 miliardi a un tasso d'interesse annuo lordo dell'1,65% (Isin:IT0005094088) e BTP a 30 anni, tra 750 milioni e 1,5 miliardi di euro, a un tasso lordo annuo del 3,25% (codice Isin: IT0005083057):

Titoli di Stato | Aste BTP 11 giugno 2015: tassi in rialzo

Il Tesoro fa il pieno nelle aste BTP di oggi collocando tutti i 6 miliardi di euro previsti dall'offerta. In dettaglio sono stati collocati BTP a 3,7, 15 e 30 anni con tassi in rialzo su tutta la curva medio-lunga.

Il tasso d'interesse medio del titolo di Stato triennale è salito allo 0,5% dallo 0,32% dell'analoga asta del mese scorso, quello del titolo settennale è aumentato all'1,76% da 1,31% dell'asta precedente, il tasso del titolo a 15 anni si è portato al 2,77% da 2,32% precedente e quello del titolo trentennale è risalito sopra il 3%, al 3,36% dal 2,92% dell'asta di maggio.

Il mercato secondario italiano, nonostante le fibrillazioni per l'effetto Grecia sui titoli di Stato dei paesi dell'eurozona, specie quelli dei periferici, tiene botta, con lo spread tra Btp e Bund tedesco decennale che ha chiuso stabile rispetto a ieri a 126 punti base per un rendimento del titolo a 10 anni del Tesoro comunque in calo al 2,14% da 2,26% di ieri.

Titoli di Stato | Aste BTP 11 giugno 2015


L'11 giugno 2015 il dipartimento del Tesoro del Mef (Ministero economia e finanze) terrà le aste BTP a medio lungo termine del mese per un importo massimo offerto pari a 6 miliardi di euro. In particolare verranno venduti BTP a 3 anni in scadenza il 15 maggio 2018 per 2-2,5 miliardi di euro, con un cedola annua lorda dello 0,25% e codice Isin IT0005106049.

Poi BTP a 7 anni, per 1,5 massimo 2 miliardi di euro, con scadenza il 15 aprile 2022 a un tasso di interesse annuo lordo dell 1,35% e codice Isin IT0005086886. E ancora verranno collocati BTP a 15 anni con scadenza l'1 marzo 2032, a una cedola annua lorda dell'1,65% (codice Isin IT0005094088) e BTP 30 anni, in scadenza l'1 settembre 2046. a un tasso d'interesse annuo lordo del 3,25% (Isin IT0005083057) per 1-1,5 miliardi di euro complessivi.

Titoli di Stato | Aste BTP 13 maggio 2015, tassi in rialzo


Il Tesoro ha piazzato nella aste BTP di oggi 13 maggio tutto l'ammontare di titoli di Stato previsti dall'offerta, pari a 7 miliardi di euro, con tassi in risalita, in scia alle tensioni che regnano sui bond pubblici dei paesi dell'area euro, specie dei cosiddetti periferici, per l'evolversi della situazione greca.

Nel dettaglio sono stati venduti 3 miliardi di Btp triennali con un tasso di interesse in rialzo allo 0,32%, dallo 0,23% della precedente e analoga asta, poi 2,5 miliardi di Btp a 7 anni a un rendimento all'1,31%, in crescita dalla 0,89% precedente, e ancora 750 milioni di BTp a 15 anni con tasso al 2,32% e 750 mln di titoli di Stato trentennali a un tasso del 2,92%, cioè l’1% in più rispetto al precedente collocamento.

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 maggio 2015


Domani 13 maggio 2015 il Tesoro metterà in asta 4 BTP sulla scadenza medio-lunga per un ammontare massimo dell'offerta pari a 7 miliardi di euro.

Cominciamo con il BTP 3 anni con scadenza 15 maggio 2018, offerto per 2,5-3 miliardi di euro con una cedola annuale allo 0,25%. Il codice Isin è IT0005106049. In asta anche il BTP 7 anni, con scadenza 15 aprile 2022 per un importo compreso tra 2 e 2,5 miliardi di euro e una cedola annuale all'1,35%. Il codice Isin è IT0005086886.

Le caratteristiche dell'offerta degli altri due bond pubblici del Mef in collocamento domani parlano di un BTP a 15 anni, con scadenza all'uno marzo 2032, per un importo che oscilla tra 1 e 1,5 miliardi di euro con una cedola annuale all'1,65% e codice Isin IT0005094088.

Infine abbiamo il BTP a 30 anni che rende una cedola annuale del 3,25%, per un importo compreso tra 1 e 1,5 mld. Il codice Isin è IT0005083057.

Titoli di Stato | Risultati Aste BTP 3, 7 e 15 anni di oggi 13 aprile



Nell'asta di Titoli di Stato di oggi 13 aprile il Tesoro ha venduto BTP a 3, 7 e 15 anni per il massimo dell'offerta prevista, pari a 7,5 miliardi di euro. Nel dettaglio sono stati venduti BTP triennali per 3,5 miliardi a un tasso medio dello 0,23%, in leggera risalita dallo 0,15% dell'analoga asta del mese scorso quando era stato toccato il minimo storico.

Venduti anche titoli settennali per 2,5 miliardi di euro a un tasso medio anche qui salito allo 0,89% dallo 0,71% dell'asta precedente. Assegnati poi titoli a 15 anni per 1,5 miliardi di euro con un rendimento in calo dal 2,10% all'1,64%, il nuovo minimo record rispetto all'analoga e ultima asta (due mesi fa prima dell'avvio del quantitative easing della Bce).

Buona la domanda per il titolo triennale, pari a 1,56 volte l'offerta, e per il titolo a 15 anni, pari a 1,44 volte l'offerta. Il rapporto di copertura è rimasto invece stabile rispetto all'ultima asta per il titolo a sette anni (1,47).

E stabile dopo le aste rimane anche lo spread Btp-Bund decennali. Sul mercato secondario il differenziale di rendimento si attesta a 107 punti base, per un rendimento del BTP a 10 anni all'1,23%

Titoli di Stato | Aste BTP 13 aprile 2015 | L'offerta del Tesoro

Lunedì 13 aprile 2015 il Tesoro mette in asta BTP a 3, 7 e 15 anni per un importo complessivo tra 6 e massimo 7,5 miliardi di euro.

Nel dettaglio sarà offerto il nuovo titolo titolo di Stato triennale, con scadenza 15/05/2018 con un tasso di interesse annuo lordo dello 0,25% per un ammontare compreso tra 3 e i 3,5 miliardi. Il codice ISIN è da attribuire.

Saranno collocati anche la quinta tranche del BTP a 7 anni, con scadenza 15/04/2022 per un importo tra 2 e 2,5 miliardi di euro, con un tasso di interesse annuo lordo dell'1,75% (Codice ISIN: IT0005086886) e la dodicesima tranche del BTP a 15 anni, scadenza 01/03/2030, per 1-1,5 miliardi, a un tasso d'interesse annuo del 3,55% (Codice ISIN: IT0005024234)

Titoli di Stato | Risultati Aste BTP 12 marzo | Tasso triennale a 0,15%


Buoni risultati per le aste BTP a medio e lungo termine di oggi 12 marzo con il Tesoro che porta a casa tassi ai nuovi minimi, mentre sul secondario italiano grazie al quantitative leasing il tasso del decennale si è portato al minimo record.

Nel dettaglio nella aste di oggi sono stati venduti Btp a 3 anni, con scadenza gennaio 2018, per 2,5 miliardi di euro per un tasso di rendimento dello 0,15%, in netto calo dallo 0,44% dell'analoga asta di febbraio, ai minimi da tre anni.

Venduti anche 3 miliardi di BTP a 7 anni, scadenza aprile 2022, assegnati a un tasso allo 0,71% in discesa libera dall'1,23% dell'asta sul settennale del mese scorso.

Collocati infine 1,750 miliardi di titoli di Stato Btp a 30 anni, con scadenza settembre 2046, per un tasso rendimento dell'1,86%. Buona la domanda per tutti e tre i BTP nonostante il calo dei rendimenti: le richieste hanno superato di 1,88 volte l'offerta per il triennale, di 1,49 volte per il settennale e di domande superiori di 1,56 volte l'offerta per il trentennale.

Titoli di Stato | Aste BTP 3,7, 30 anni 12 marzo 2015 | Caratteristiche emissione

10 marzo 2015

Il 12 marzo 2015 Il tesoro mette in asta titoli di Stato BTP a 3, 7 e 30 anni, per una forchetta di importo nominale compresa tra 5,75 e 7,25 miliardi di euro. Vediamo le caratteristiche dell'emissione dei tre bond governativi.

Il BTp a 3 anni, scadenza 15 gennaio 2018, sarà offerto con cedola annuale dello 0,75%, per un'offerta tra 2 e 2,5 miliardi di euro. Verrà poi collocata la terza tranche del BTP a 7 anni, con scadenza 15 aprile 2022 e una cedola annuale all'1,35% per 2,5 massimo 3 miliardi di euro.

Infine sarà emessa la seconda tranche del BTP a 30 anni con scadenza primo settembre 2046 e una cedola annuale al 3,25% per 1,25 massimo 1,75 miliardi di euro.

Titoli di Stato | Risultati aste BTP di oggi 12 febbraio 2015

Nelle aste BTP di oggi 12 febbraio il Tesoro ha venduto tutti e 8 i miliardi di titoli di Stato previsti dall'offerta con tassi in calo: quello sul Btp a 3 anni e 15 anni sono scesi ai loro minimi da sempre.

Nel dettaglio sono stati collocati Btp triennali per 2,5 miliardi di euro (scadenza gennaio 2018) a un tasso di rendimento che è calato al minimo storico dello 0,44% dallo 0,61% dell'analoga asta di gennaio.

Poi sono stati piazzati 1,5 miliardi del BTp a 15 anni (scadenza marzo 2030 ) a un tassi del 2,10%, anche qui al minimo record, e 4 miliardi di euro del titolo con scadenza aprile 2022, il nuovo settennale, a un tasso dell'1,23%.


"È stata un'asta ottima, non c'è veramente nulla da dire di negativo. Tutti i rendimenti sono sui minimi storici e anche le coperture sono state molto buone"

dice uno strategist all'agenzia MF-DowJones.

Le turbolenze finanziarie del fronte ellenico non influenzano dunque il mercato primario italiano, il Tesoro ieri aveva 7 miliardi di Bot al minimo storico dello 0,209%.

Sul secondario dopo le aste lo spread Btp/Bund decennale è in calo a 127 punti base, con il tasso del decennale italiano che scende all'1,63%.

Titoli di Stato | Aste BTP del 12 febbraio 2015

Domani il 12 febbraio 2015 il Tesoro mette in asta BTP 3, 7 e 15 anni per un ammontare massimo compreso tra 6,5 e 8 miliardi di euro. Le prenotazioni da parte del pubblico devono essere fatte entro oggi mentre il regolamento è stabilito per il 16 di febbraio.

Oltre al debutto del nuovo titolo di Stato settennale (scadenza 15/04/2022) con cedola in calo all'1,35% dal 2,15% della serie precedente, che verrà offerto per 3,25-4 miliardi, sarà in collocamento anche il BTP triennale (in scadenza il 15/1/2018), settima tranche e tasso annuo lordo allo 0,75%, per un importo tra 2 e 2,5 miliardi, e il BTp a 15 anni (1/3/2030), in decima tranche, per un importo tra 1 e 1,5 miliardi a tasso di interesse annuo lordo del 3,5%.

Il nuovo settennale ha una prima cedola "corta" con tasso lordo dello 0,215110% calcolata su 58 giorni su un semestre di 182.


Titoli di Stato | Risultati aste BTP di oggi 13 gennaio 2015


Il Tesoro ha piazzato nella aste BTP di oggi 13 gennaio 2015 titoli di Stato a 3,7 e 15 anni per complessivi sette miliardi, il massimo dell'offerta prevista. Vediamo con quali risultati: sono stati venduti BTP triennali per 3 miliardi di euro, a un tasso di interesse calato allo 0,61% dallo 0,77% dell'analoga asta precedente. Buona la domanda che è stata pari a 1,64 volte l'offerta da 1,53 precedente.

I BTP a 7 anni invece sono stati venduti per 2,5 miliardi di euro, con un rendimento sceso dall'1,71% all'1,29% del precedente collocamento per il nuovo minimo storico. Il bid to cover ratio in questo caso è rimasto invariato a 1,51 (domanda superiore di 1,51 volte l'offerta) rispetto all'ultima asta del titolo obbligazionario settennale.

Collocati infine BTP a 15 anni per un totale di 1,5 miliardi, con un tasso calato al 2,46% dal 2,97% precedente, anche qui si tratta del nuovo minimo storico dall'introduzione dell'euro, per un rapporto di copertura in calo da 1,55 a 1,53.

Intanto il mercato secondario italiano rimane stabile rispetto a ieri, lo spread Btp/Bund decennali si aggira in area 132 punti base:

"Il mercato è solido, beneficia delle sempre più forti attese dell'annuncio di un quantitative easing da parte della Bce e di una fame di rendimento"


dice un trader a Reuters.

Titoli di Stato | Aste BTP 3, 7 e 15 anni 13 gennaio 2015


12 gennaio 2015. Dopo il buon esito dell'asta di titoli di Stato sulla breve scadenza di oggi, domani 13 gennaio 2015 il Tesoro è alla prova di tre Btp sulla curva medio-lunga, a 3, 7 e 15 anni, offerti per un ammontare complessivo che va dai 5,5 ai 7 miliardi di euro.

Nel dettaglio saranno offerti Btp a 3 anni in quinta tranche per 2,5 massimo 3 miliardi di euro con scadenza 15 gennaio 2018 a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,75%. Il codice ISIN è IT0005058463.

Il Btp settennale invece viene offerto per 2-2,5 miliardi di euro in undicesima tranche con scadenza 15 dicembre 2021 a un tasso di interesse annuo lordo del 2,15% e codice ISIN: IT0005028003.

Infine sulla scadenza a 15 anni il Btp offerto, con termine l'uno marzo 2030, ha un tasso annuo lordo del 3,5% per un ammontare nominale dell’emissione che va da 1 a un massimo di 1,5 miliardi di euro. Il codice ISIN è IT0005024234.

Titoli di Stato | Aste BTP 3, 7, 15 anni 13 novembre 2014

Nelle aste Btp a 3, 7 e 15 anni di oggi il Tesoro ha venduto titoli di Stato per sei miliardi di euro, il massimo previsto dall'offerta, con buona domanda e rendimenti in salita per il titolo a 3 e a 7 anni. Il tasso di interesse sul Btp triennale è arrivato allo 0,77% ai massimi da luglio: il Btp gennaio 2018 è stato venduto per 2,5 miliardi contro una 3,8 miliardi di domanda.

Il titolo obbligazionario a sette anni, scadenza dicembre 2021, è stato venduto per un totale di due miliardi contro i 3,03 miliardi di domanda a rendimento medio dell’1,74%, tre centesimi in più rispetto all'analoga asta del mese scorso.

Il Btp a 15 anni, scadenza marzo 2030, è stato allocato per 1,5 miliardi contro i 2,3 miliardi di richieste, per un tasso di rendimento al 2,97%, -7 centesimi rispetto all'asta di ottobre.

Sul mercato secodario italiano dopo le aste lo spread tra Btp e Bund tedeschi decennali viaggia in area a 154 punti base, dai 155 della chiusura di ieri. Borse valori Ue positive con Piazza Affari magli rosa (+0,95%).

Titoli di Stato | Aste BTP del 13 novembre 2014, l'offerta

11 novembre 2014. Aste Btp di novembre al via, con il Tesoro che giovedì 13 ha in programma di collocare titoli di Stato sulla scadenze 3, 7 e 15 anni per un importo massimo di 6 miliardi di euro, un'offerta inferiore a quelle che erano le attese, con banca Intesa Sanpaolo che prevedeva fino a 7 miliardi sui tre titoli.

Nel dettaglio saranno offerti Btp triennali, scadenza 15 gennaio 2018, terza tranche, tra 2 e 2,5 mld di euro, a un tasso di interesse annuo lordo dello 0,75%. Il codice ISIN è IT0005058463, l'importo dell'asta supplementare è di 375 milioni di euro.

Il Btp a 7 anni (scadenza 15 dicembre 2021) in nona tranche prevede un'offerta compresa tra 1,5 e 2 miliardi di euro, a un tasso di interesse annuo lordo del 2,15%. L'ISIN è IT0005028003, l'importo dell'asta supplementare è fissato in 300 milioni di euro.

Infine il Btp a 15 anni, in scadenza l'uno marzo 2030, viene offerto in sesta tranche, per un ammontare compreso tra 1 e 1,5 miliardi massimo, a un tasso annuo lordo del 3,5%. ISIN: IT0005024234. L'importo dell'asta supplementare è pari a 225 milioni di euro.

Intanto sul mercato secondario lo spread tra Btp e Bund decennali equivalenti stamattina è andato sotto i 150 punti base, ai minimi dal 15 ottobre scorso.

"La curva italiana appare stabile oggi, si nota a ancora un po' di voglia di comprare extra lungo - che aveva perso molto di recente - anche se il movimento è più contenuto rispetto a ieri"

dice un trader a Reuters.

Titoli di Stato | Aste 30 ottobre 2014: tassi su per BTP 5 anni

Il dipartimento del Tesoro del Mef, ministero dell'Economia e delle finanze, ha collocato nelle aste di titoli di Stato di oggi 30 ottobre 2014 7,205 miliardi di euro di BTp e CcTeu, poco sotto il massimo dell'offerta prevista pari a 7,25 miliardi di euro.

Nel dettaglio sono stati venduti 2,75 miliardi di BTp a 10 anni a un tasso del 2,44% contro il 2,45% della precedente asta, vicino al minimo storico del 2,39% di agosto, con una domanda pari a 1,48 volte l'offerta. Piazzati poi 2,5 miliardi di euro di BPp a 5 anni allocati a un tasso dell'1,23% contro il precedente 1,06%, per una domanda anche qui buona, pari a 1,45 volte l'offerta. Collocati infine anche 1,955 miliardi di euro di CcTeu, con scadenza dicembre 2020 a un tasso dell'1,25%, in salita dall'1,08 dell'analoga asta del mese scorso.

Titoli di Stato | BTP e CCTEU in asta il 30 ottobre 2014

28 ottobre 2014. Il Tesoro comunica che venerdì 30 ottobre 2014 andranno in asta titoli di Stato sulla media e lunga scadenza - CcTeu 2020 e BTp a 5 e 10 anni - per un range dell'offerta compreso tra 5,5 e 7,25 miliardi di euro massimo. Nel dettaglio saranno collocati 1,5-2 miliardi della terza tranche del CcTeu 15-12-2020; tra i 2 e i 2,5 mld della nona tranche del BTp 5 anni (1-8-2019) con cedola all'1,5%, e 2-2,75 mld della quinta tranche del BTp a 10 anni (1-12-2024) con cedola al 2,5%. La data di regolamento è prevista per il 3 novembre 2014. Le provvigioni da versare sono pari allo 0,25% per il CcTeu, 0,25% per il BTp 5 anni e dello 0,35% per il titolo decennale.

Titoli di Stato | Aste BTP CCTEU 29 settembre 2014, com'è andata

Il Tesoro ha collocato nelle aste di oggi 29 settembre BTP a 10 anni per complessivi 3 miliardi di euro, con un tasso di assegnazione medio del 2,45%, in leggero rialzo dal 2,39% dell'analoga asta di fine agosto (il minimo storico dall'introduzione dell'euro) per una domanda pari a 1,34 volte l'offerta dall'1,26 dell'asta precedente (quando fu collocato un quantitativo maggiore, pari a 4 miliardi).

Piazzati anche anche BTP a 5 anni per 2,5 miliardi di euro a un rendimento medio dell'1,06%, il nuovo minimo storico per il quinquennale, in lieve calo dal precedente 1,10%, e con domanda pari a 1,48 volte l'offerta. Venduti anche CCTeu con scadenza dicembre 2020 per 2,907 mld e tasso all'1,08% dall'1,16% precedente. In sostanza il Tesoro ha allocato quasi tutto l'ammontare previsto dall'offerta, pari a 8,5 mld.

Titoli di Stato | Aste BTP a 5 e 10 anni del 29 settembre


25 settembre 2014. Il Ministero dell’economia e delle finanze lunedì 29 settembre 2014 chiude le aste di titoli di Stato del mese di settembre con l'emissione di BTP sulla media e lunga scadenza, a 5 e 10 anni.

Per il titolo quinquennale, in scadenza ad agosto 2019, settima tranche, il tasso di interesse annuo lordo è dell'1,5%. Il codice ISIN attribuito è IT0005030504, l'ammontare complessivo dell'offerta da un minimo di 2 miliardi arriva a 2,5 miliardi di euro. L'importo dell'asta supplementare è apri a 375 milioni.

Per il decennale del Tesoro in collocamento lo stesso giorno, in scadenza l'uno dicembre 2024, terza tranche, il tasso di interesse annuo lord è del 2,5%; il codice ISIN è IT0005045270. L'offerta va da un minimo di 2,5 miliardi a un massimo di 3 miliardi mentre l'importo dell'asta supplementare è fissato in 450 milioni di euro.


titoli di stato italiani 2014

Titoli di Stato | Aste BTP 11 luglio, tassi ai nuovi minimi storici


11 luglio 2014. Nuovi minimi storici per le aste BTP di oggi 11 luglio 2014. Il Tesoro fa il pieno e può festeggiare tassi in ulteriore calo, quindi meno interessi da pagare sui nostri titoli di Stato di media e lunga scadenza.

Nel dettaglio sono stati collocati BTP a 3, 7 e 15 anni per il totale dell'importo offerto pari a 7,5 miliardi di euro. Il BTp triennale è stato venduto per un ammontare pari a 3 miliardi di euro e un tasso di rendimento medio dello 0,84%, in diminuzione dallo 0,89% dell'analoga asta precedente, per il nuovo tasso minimo raggiunto dall'introduzione dell'euro. La domanda è stata pari a 1,49 volte l'offerta, da 1,63 precedente.

Il BTP settennale è stato piazzato per 2,5 miliardi di euro, con un rendimento al 2,17% dal 2,12% dell'asta precedente. Il BTP a 15 anni è stato venduto invece con un tasso del 3,44%, anche qui nuovo il minimo storico, dal 3,575% dell'asta precedente, per una domanda pari a 1,42 volte il quantitativo offerto.

Titoli di Stato | Aste BTP a 3, 7 e 15 anni dell'11 luglio 2014


9 luglio 2014. Il Tesoro mette in asta venerdì 11 luglio BTP sulla media e lunga scadenza a 3, 7 e 15 anni per un ammontare complessivo di 7,5 miliardi di euro.

Nel comunicato diffuso dal ministero si spiega che sarà collocata la quinta tranche del BTP triennale (cedola all'1,15%) con scadenza 15/05/2017 per un importo compreso tra i 2,5 e i 3 miliardi di euro; la terza tranche del BTP 7 anni (cedola al 2,15%) con scadenza 15/12/2021 per 2-2,5 miliardi e infine la seconda tranche del BTP 15 anni in scadenza l'uno marzo 2030 (cedola al 3,50%) per un importo tra 1,5 e 2 miliardi di euro. Il regolamento dell'emissione è fissato 4 giorni dopo le aste.

Titoli di Stato | Aste BTP 12 giugno 2014, tasso al minimo storico per il triennale

Aggiornamento 12 giugno 2014, ore 12.50. Il Tesoro fa il pieno vendendo tutti gli 8,5 miliardi di euro di BTP previsti dall’offerta. Nel dettaglio 3,5 mld del titolo triennale che come abbiamo già detto che è sceso al nuovo minimo record, allo 0,89%, dall'1,07% di maggio. La domanda per la scadenza 2017 è stata pari a 1,63 volte l'offerta da 1,53 precedente. 4 invece i miliardi di euro di Btp a 7 anni dicembre 2021 venduti sempre oggi, per un tasso di interesse in calo al 2,12% dal 2,29% dell'analoga asta di maggio. Anche qui si tratta del nuovo minimo dall'introduzione dell'euro, per una domanda pari a 1,42 volte l'offerta. Il BTP a 30 anni settembre 2044 è stato venduto, per 1 mld, con un tasso pari al 4,05% in discesa dal 4,27% e con una domanda pari a 1,39 volte l'offerta.

Aggiornamento ore 11.40. Il Btp a 3 anni è stato collocato a un tasso dello 0,89%, cioè il nuovo minimo storico. Il titolo trentennale è stato piazzato a un rendimento del 4,05%, mentre il Btp a 7 anni è stato venduto con un tasso al 2,12%.

Dopo il buon esito dell'asta BoT di ieri mattina, oggi 12 giugno 2014 il Tesoro torna con le aste di medio lungo termine offrendo in tutto fra i 6,5 e gli 8,5 miliardi di titoli: da 3 a 3,5 mld del BTP 3 anni maggio 2017, terza tranche, da 3 a 4 mld del nuovo BTP 7 anni dicembre 2021 e fra 500 milioni e un miliardo del BTP a 30 anni, con scadenza 2044.

Ieri mattina Tesoro ha piazzato 6,5 miliardi di Bot a 12 mesi con un tasso in netto calo: allo 0,495% dallo 0,65% dell'asta precedente, nuovo minimo storico. Il calo dei rendimenti rende i titoli di Stato italiani più affidabili ma meno redditizi. Anche per le aste odierne i tassi sono attesi in flessione.

Titoli di Stato | Aste BTP del 29 maggio: tassi al minimo storico


Il mese di maggio si chiude bene per le aste del Tesoro che ha piazzato stamattina tutti i 2,75 miliardi di Btp a 5 anni e tutti i 3 miliardi di Btp a 10 anni previsti dall'offerta con tassi medi in calo al nuovo minimo storico dall'introduzione dell'euro: a 1,62% per il titolo di stato quinquennale e al 3,01% per il decennale. Buona la domanda, pari a 1,38 volte l'offerta per il 5 anni e a 1,32 volte l'offerta per il 10 anni.

Sempre stamane il Tesoro ha anche venduto 1,75 miliardi di Ccteu con un rendimento che qui è però in crescita all'1,38%. Dopo l'asta sul mercato secondario lo spread Btp-Bund decennali si attesta in area 162 punti, dai 160 punti della chiusura di ieri, per un tasso del Btp ben saldo sotto il 3%, al 2,95%.

Sul fronte azionario Piazza Affari dopo le aste rimane debole come in avvio (FTSE MIB -0,5%) in linea con le altre Borse europee che in settimana hanno realizzato però consistenti guadagni.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 29 maggio 2014: attesi tassi in calo


28 maggio 2014. La settimana di aste dei nostri titoli pubblici, fin qui positiva, con tassi in calo, si chiude domani 29 maggio con il Tesoro che offre BTp a 5 e 10 anni e CcTeu per 7,5 miliardi di euro massimo. I rendimenti sono attesi in ribasso anche qui, sulle scadenze di medio-lungo termine.

Secondo gli analisti interpellati da Radiocor ci sono infatti:

"pochi dubbi sul fatto che i BTp a 5 e 10 anni scenderanno sotto i minimi storici segnati ad aprile e pari, rispettivamente all’1,84 e al 3,22%. Oggi sul mercato secondario i BTp benchmark a 5 e 10 anni guadagnano tra i 5 e i 6 punti base rispetto a ieri e rendono, rispettivamente, l’1,65 e il 2,94 per cento".

Nel dettaglio il Tesoro offrirà agli investitori tra i 2,5 e i 3 miliardi di Btp a 10 anni, 2,25-2,75 miliardi di Btp a 5 anni e 1,25-1,75 mld di euro di Ccteu con scadenza quinquennale (novembre 2019).


Titoli di Stato | Aste BTP a 10 e 15 anni del 24 aprile 2014


24 aprile 2014. Continua il buon momento per i titoli del nostro debito pubblico anche sulla lunga scadenza. Il Tesoro nell’asta di oggi ha collocato BTP indicizzati all'inflazione di Eurolandia a 10 e 15 anni per un totale 1,5 miliardi, il massimo della forchetta prevista.

I BTp-i a 10 anni con scadenza 15-9-2024 sono stati venduti per un totale di 974 mln contro una domanda di 1,75 miliardi (1,8 volte l’offerta) a un tasso di rendimento lordo dell'1,92%.

Piazzati poi 525 milioni di BTp-i a 15 anni, con scadenza 15-9-2026, quando la richiesta era 1,29 miliardi di euro, per un rapporto di copertura a 2,46 e un tasso lordo del 2,09%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 28 del marzo 2014 | Com'è andata


Nell'asta di titoli di Stato di oggi il Tesoro ha venduto tutti i 3 miliardi di euro di BTp sulla scadenza quinquennale, in quinta tranche, con il tasso che cala fino al nuovo minimo storico dell'1,88% dal 2,14% dell'asta di febbraio. Il rendimento medio del titolo a 5 anni va per la prima volta sotto il 2% e la richiesta cala: il rapporto di copertura scende a 1,41 da 1,60 del mese scorso.

Venduti anche tutti i BTp a 10 anni, in terza tranche, previsti dall'offerta per 3,750 miliardi di euro con il rendimento medio sceso al 3,29%, il minimo da ottobre del 2005, dal 3,42% dell'asta di febbraio. La domanda qui è in crescita, pari a 1,25 volte l'offerta.

Collocati anche tutti i 3,250 miliardi di CcTeu 15 dicembre 2019 con un tasso dell'1,3% e una domanda pari a 1,31 volte l'offerta. Dopo le aste lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni sale leggermente fino 178 punti base, per un tasso del decennale italiano che si attesta al 3,31%. Il differenziale Bonos/Bund si aggira sui 172 punti per un tasso del titolo iberico al 3,25%.

Titoli di Stato | Aste BTP e CCTEU 28 del marzo 2014


26 marzo 2014. Venerdì 28 marzo 2014 il Tesoro chiude il mese di aste dei titoli di Stato offrendo BTp a 5 e 10 anni e CcTeu per un importo compreso tra i 7,5 e i 10 miliardi di euro.

Per i Buoni poliennali del Tesoro verrà collocata la quinta tranche del Btp quinquennale con scadenza 1 maggio 2019 (cedola al 2,5%) per un minimo di 2 e un massimo di 3 miliardi di euro, e la terza tranche del BTp decennale (cedola 3,75%) con scadenza 1 settembre 2024 per un importo compreso tra 3 e 3,75 miliardi.

L'offerta del CcTeu (Certificato di credito del Tesoro la cui indicizzazione è collegata all'Euribor a sei mesi) in scadenza il 15 novembre 2019 prevede una forchetta compresa tra i 2,5 e i 3,25 miliardi. Il tasso cedolare semestrale è allo 0,764%.

Per le prenotazioni in asta, presso banche e Poste, c'è tempo fino a un giorno prima dell'emissione, giovedì 27 marzo.

Titoli di Stato | Aste BTp di oggi 13 febbraio 2014, com'è andata


Prosegue il buon momento per le aste dei nostri titoli di Stato. Il Tesoro ha collocato oggi BTp per complessivi 7,5 miliardi di euro, il massimo dell'offerta prevista. Sono stati stati piazzati Btp a 30 anni per 1,5 mld a un rendimento lordo del 4,59% dal 4,99% dell'ultima asta di metà novembre, il minimo dal 4,48% di gennaio 2007. Buona la domanda pari a 1,46 volte l'offerta, da 1,36 precedente.


Allocati anche Btp settennali per 2,5 miliardi a un tasso del 3,02% (per una domanda superiore pari a 3,433 miliardi) e 3,5 miliardi di Btp triennali a un rendimento dell'1,41%, in calo dall'1,51% dell'asta precedente (a fronte di una richiesta di 5,019 mld), il minimo dall'introduzione dell'euro.

Chiara Cremonesi di Unicredit a Milano Finanza dice:

Si conferma la dinamica di calo nel costo del finanziamento, tanto che il tasso medio dell'intera asta è risultato pari al 2,58%, in linea all'asta analoga di metà gennaio che però offriva un 15 anni invece del trentennale. Questo collocamento è quindi andato meglio per il Tesoro, tanto più che è stato assegnato il massimo ammontare previsto malgrado tassi così bassi. La richiesta complessiva è stata di 10,5 miliardi contro i 7,5 miliardi collocati. Non sembra quindi pesare finora il quadro politico. Nonostante i tassi sul secondario siano in rialzo, credo che comunque il mercato stia performando bene.


Nonostante il buon esito delle aste dei titoli del nostro debito pubblico, sul mercato secondario lo spread Btp-Bund si porta a 208 punti (dai 201 della chiusura di ieri) con rendimento del Btp decennale che arriva al 3,75%. Evidentemente le tensioni politiche di questi giorni legate ai futuri scenari di governo - oggi c'è l'attesa direzione del Pd - iniziano a pesare. E ciò vale anche per l'azionario: Piazza Affari a metà mattinata cede l'1,1%, la peggiore insieme a Madrid tra le principali borse europee.

Titoli di Stato | Aste BTp del 13 febbraio 2014

12 febbraio 2014. Dopo l'asta BoT di oggi, domani 13 febbraio 2014 si tengono le aste di Buoni del Tesoro Poliennali (BTp) a 3, 7 e 30 anni per un importo complessivo che va dai 6 ai 7,5 miliardi di euro.

L'offerta dei titoli di Stato sulla media e lunga scadenza riguarda in particolare la terza tranche del BTp a 3 anni con scadenza 15 dicembre 2016 (per un importo tra 3 e 3,5 miliardi e tasso di interesse annuo lordo all'1,5%), la quarta tranche del BTp 7 anni con scadenza 1 maggio 2021 (per 2-2,5 miliardi, a un tasso annuo lordo 3,75%) e la sesta tranche del BTp trentennale con scadenza primo settembre 2044 (per 1-1,5 miliardi, a un tasso annuale del 4,75%).

Titoli di Stato | Aste BTP 10 e 5 anni 30 gennaio 2014: rendimenti in calo


Il Tesoro ha piazzato nella aste di oggi titoli del debito pubblico per 8,46 miliardi di euro totali. Innanzitutto sono stati collocati 4 miliardi di euro del nuovo Btp a 5 anni con il rendimento medio sceso minimo storico del 2,43%, dal 2,71% della precedente asta. La domanda è salita, per un rapporto di copertura a 1,49 da 1,28.

Venduti anche Btp a 10 anni per 3 miliardi con tasso di rendimento anche qui in calo, al 3,81% dal 4,11% di dicembre; il rapporto di copertura è in leggera discesa, a 1,32 da 1,34 precedente.

In asta oggi 30 gennaio c'erano anche Ccteu con scadenza 2018 per 1,46 miliardi: tutti collocati con rendimento in calo all'1,79% dal 2,11% dello scorso novembre; anche qui la domanda è in calo, a 1,53 da 2,84. Ma come spiega a Milano Finanza Chiara Cremonesi di Unicredit:


"Il bid-to-cover complessivo delle aste è stato 1,44, un buon livello anche alla luce del fatto che è stato emesso un ammontare rilevante. Il costo di finanziamento per il Tesoro ha visto un ribasso davvero molto forte, circa 30 punti base sia per il 5 anni sia per il 10 anni: è la conferma che pure a questi bassi livelli di rendimento l'interesse per la carta italiana continua a essere alto".

Dopo il buon esito della aste dei nostri titoli di Stato, sul mercato azionario, a Piazza Affari, il Ftse Mib sale fino allo 0,5%, a 19.433 punti.

Titoli di Stato | Aste BTP 10 e 5 anni del 30 gennaio 2014

29 gennaio 2014. Dopo il buon esito del collocamento di BoT odierno domani 30 gennaio 2014 il Tesoro mette in asta altri 8 miliardi di titoli di Stato.

In dettaglio si tratta di 4 miliardi massimo della prima tranche del nuovo titolo benchmark a 5 anni con scadenza 1/5/2019; 2,5-3 miliardi della 13esima tranche del BTP 10 anni con scadenza 1/3/2024 e 1-1,5 miliardi della 13esima tranche del CcTeu, con scadenza 01/11/2018.

Il nuovo BTp benchmark a 5 anni, così come gli altri titoli del nostro debito pubblico, nei giorni passati ha fatto segnare un importante calo del rendimento sul grey market: il titolo scambia oggi attorno al 2,53%, lo stesso livello di ottobre 2010, minimo storico per il BTp quinquennale.

Per il BTp a 10 anni questa è l'ultima riapertura, a febbraio il Tesoro collocherà infatti il nuovo benchmark sulla scadenza decennale. Il tasso si attende sui livelli del mercato secondario, cioè sotto il 4% lordo.

Titoli di Stato | Asta BTP decennali e quinquennali | dicembre 2013

30 dicembre 2013. Il Tesoro è riuscito a piazzare tutti i 2,5 miliardi di euro in Buoni del Tesoro Pluriennali a 10 anni, offerti nell'asta di oggi. I titoli hanno scadenza marzo 2024 e offrono un rendimento del 4,11%, in crescita dello 0,1% rispetto alla precedente emissione.

La richiesta per i buoni a 10 anni è stata soddisfacente (1,34 volte l'offerta), ma la domanda del mese scorso era stata migliore (1,53).

Sono stati collocati anche tutti i BTP quinquennali previsti nell'offerta: 3 miliardi di euro con rendimenti in calo (buona notizia per le casse dello Stato) dal 2,89% del mese scorso al 2,71% di oggi.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO