Tariffe telefoniche, preventivatore al debutto

Tariffe cellulari A filo diretto col risparmio. E’ stata infatti approvata la delibera dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che prevede la procedura per l'accreditamento delle società interessate a sviluppare motori di ricerca on line per il confronto delle tariffe mobili.

Il via libera ai preventiva tori online dovrebbe garantire ai consumatori un buon margine di risparmio sulle tariffe mobili proposte dagli operatori oltre a fornire una guida utile nel labirinto delle offerte commerciali.

Requisiti di un preventivatore
Primi requisiti necessari per l'ammissibilità dell'istanza di valutazione - si legge nella delibera - sono l'esperienza (deve essere provato di aver gestito motori di calcolo da almeno un anno utilizzati da almeno 2000 utenti) e l'indipendenza dagli "operatori di comunicazione elettronica". In particolare, per quel che riguarda il requisito dell'indipendenza, "è ostativo ogni rapporto di controllo o collegamento, anche indiretti, tra qualsiasi operatore di comunicazioni elettroniche e il soggetto titolare del motore di calcolo".

Il gruppo di valutazione chiamato a verificare la sussistenza dei requisiti è composto da funzionari ed esperti di area tecnica, economica e giuridica nominati con determina del Segretario Generale dell'Autorità: la valutazione consta di due distinte attività di analisi ovvero, l'analisi qualitativa delle caratteristiche dei motori di calcolo e l'analisi quantitativa delle caratteristiche dei motori di calcolo.

Radiografia del motore di ricerca
Stando a quanto riportato nella delibera, poi, le caratteristiche tecniche degli eventuali motori di ricerca dovranno essere le seguenti:


  • Gratuità e accessibilità consentendo la consultazione anche in modalità off-line, consentendo di eseguire on- line il solo invio dei dati di aggiornamento del software,

  • Classificazione per prezzo delle varie tariffe,

  • Chiarezza espositiva delle norme di utilizzo del servizio,
  • Imparzialità nella presentazione dei risultati,
  • Precisione espositiva: il motore di calcolo deve fornire in maniera dettagliata i dati relativi a tutte le tipologie di offerte tariffarie proposte dagli operatori attivi sul mercato, indicando anche dati relativi ad eventuali promozioni, offerte particolari, sconti, opzioni, agevolazioni per particolari categorie di utenti svantaggiati
  • Aggiornamento puntuale delle offerte in accordo con le promozioni del settore
  • Trasparenza anche sui piani tariffari non più commercializzati ma in uso dagli utenti
  • Dulcis in fundo i motori di calcolo dovranno tenere in considerazione la dislocazione geografica e la tipologia dell'utente in relazione alle varianti affari, residenziale, disabile, etc., in modo da poter rappresentare in confronto tra loro anche solo le tariffe dei servizi disponibili nella zona geografica e per tipologia coerente con le caratteristiche dell'utilizzatore.

Leggi Delibera dell'AGCOM

  • shares
  • Mail