Bollette dell'elettricità, in arrivo nuovi aumenti. Tutta colpa dell'Enel?

energia_elettrica

Secondo il Rie (Ricerche Industriali Energetiche di Bologna) é in arrivo una nuova stangata per le famiglie italiane che da luglio vedranno levitare le loro bollette elettriche.

Gli aumenti potrebbero andare dal 3% al 5% con un impatto tra i 12 ed i 20 euro annui.

Intanto l'Istat, che ha fatto il conto dell'inflazione a maggio, ha rilevato che, rispetto allo scorso anno, i costi per le utenze domestiche (abitazione, acqua, elettricità e combustibili) hanno segnato complessivamente aumenti superiori al 6 per cento.

Secondo il Codacons la colpa é da attribuire alle tensioni nel settore energetico che, con la benzina schizzata alle stelle, hanno avuto pesanti ricadute su prezzi e bollette.

L’inflazione (2,2%) al netto dei prodotti energetici sarebbe all’1,6%. Tra i prodotti si segnala questo mese un aumento del prezzo della benzina verde del 3,2% rispetto ad aprile 2006 e del 9,8% rispetto a maggio 2005; il gasolio per autotrazione è aumentato del 2,9% su base congiunturale e dell’11,1% su base tendenziale. Meno caro rispetto ad aprile (-0,9%) invece il prezzo del gas, grazie alla riduzione delle accise.

E per i prossimi aumenti, é ancora colpa del caro-petrolio?

Risponde Davide Tabarelli, esperto tariffario del Rie: "Le tariffe del prossimo trimestre luglio-settembre dovranno scontare l'impatto degli extra costi 2006 che gravano sulle bollette."

I costi cioé riconosciuti a Enel ed alle GenCo (generation company) per gli investimenti fatti prima della liberalizzazione. Gli stranded cost. Si tratta di alcune categorie costi che le imprese elettriche, operanti in condizioni di monopolio sostenevano per soddisfare l’obbligo di fornire il servizio elettrico a tutti i cittadini o, più in generale, per perseguire obiettivi di politica economica o sociale. Tali costi potevano essere recuperati dalle imprese con una adeguata definizione delle tariffe per l’erogazione dell’energia elettrica.

Ne farebbero parte anche i costi legati al Cip6.

  • shares
  • +1
  • Mail