Biciclette: sconti ai nastri di partenza!

bicicletta incentivi finanziamenti Saranno superiori ai 12 milioni di euro i finanziamenti per le due ruote quest'anno: sul piatto infatti 7,7 milioni per le biciclette e 5,1 milioni per i motorini. Queste le cifre date dal Ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo nel corso del salone delle due ruote. Intanto a partire dal 25 settembre partirà il click day frutto dell'accordo tra il Ministero dell'Ambiente, l'ANCMA ed il CEI-CIVES, sottoscritto il 30 giugno scorso.

L’Accordo prevede un sistema di incentivi rivolti ai cittadini per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale quali ciclomotori, motocicli, tricicli, quadricicli, biciclette, incluse quelle a pedalata assistita e veicoli assimilati. Con l’Accordo infatti si intende contribuire al raggiungimento e al mantenimento dei valori limite di qualità dell’aria, previsti dalla vigente normativa, attraverso la riduzione delle emissioni in atmosfera prodotte dal parco circolante dei ciclomotori e dei motocicli ed attraverso la promozione della diffusione delle biciclette.

Superare il record di ventimila biciclette vendute in 10 giorni grazie agli incentivi dell'accordo è il primo obiettivo della nuova intesa che entrerà in vigore per l'appunto dal prossimo venerdì 25 settembre, a valle della settimana europea per la mobilità sostenibile indetta dalla Commissione Europea. Il Ministero dell’Ambiente negli ultimi anni ha promosso programmi di cofinanziamento per il sostegno dell’utilizzo della bicicletta negli spostamenti urbani, ritenendola una valida alternativa all’auto privata per gli spostamenti quotidiani, con conseguenti benefici ambientali in termini di riduzione delle emissioni inquinanti e in generale al miglioramento della qualità della vita.

Si tratta di interventi per la realizzazione di piste ciclabili, attivazione di servizi di bike sharing, realizzazione di parcheggi dedicati rivolti a favorire l’intermodalità tra bici, treno e i mezzi di trasporto pubblico e privato. Tale iniziativa si inserisce in un più ampio sistema di politiche di mobilità sostenibile nelle aree urbane, rivolte a promuovere la realizzazione di interventi per la riduzione dell’utilizzo del mezzo privato motorizzato a favore di modalità di trasporto orientate alla salvaguardia dell’ambiente, ed in particolar modo alla riduzione dell’inquinamento atmosferico derivante dal traffico veicolare nelle aree urbane.
In particolare - precisa una nota del Ministero - gli interventi promossi a livello nazionale, oltre alla mobilità ciclistica riguardano azioni di controllo e riduzione del traffico veicolare nei centri urbani, potenziamento delle flotte del servizio di trasporto pubblico locale con veicoli ecologici, incentivazione all'acquisto da parte dei cittadini di veicoli ecologici, sperimentazione di sistemi di distribuzione delle merci nei centri urbani con veicoli ecologici e diffusione del servizio di car sharing.
La bicicletta è infatti il mezzo ecologico per eccellenza. Sarà possibile anche acquistare le biciclette a “pedalata assistita”, cioè quelle dotate di un piccolo motore elettrico e relative batterie che sono adatte alle persone che devono percorrere strade con salite e discese, ma che non dispongono di tutte le energie per farle senza qualche problema, o che in pianura non possono affrontare il minimo sforzo che una moderna bicicletta richiede.

  • shares
  • +1
  • Mail