Conti correnti zero spese: i migliori di gennaio 2017

Conto corrente senza canone e spese fisse. Le offerte delle banche mese per mese: i più convenienti conti a zero spese di gennaio 2017.

I migliori conti correnti zero spese di gennaio 2017? Ecco alcune delle più interessanti proposte offerte dalle banche alla clientela in questo inizio d’anno, riportate da confrontaconti.it.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente a zero spese online che si conferma tra i migliori anche a gennaio 2017 offrendo un tasso d’interesse dell’1% lordo per i primi 3 mesi, dal 4° mese 1% solo con l’accredito dello stipendio o della pensione. Il conto non prevede canoni, non prevede imposta di bollo, la paga la banca, e assicura prelievi Bancomat e VPay gratis in Europa.

Webank di BPM: Il conto corrente zero spese online della Popolare di Milano, operativo anche in filiale, offre un tasso a regime dello 0,10% lordo. Non c'è nessun costo fisso o variabile il conto offre 1.000 euro di commissioni trading gratuite e altrettanti di esenzione bollo per deposito titoli. L’imposta di bollo costa 34,20 euro l’anno, ma è dovuta solo se il valore medio di giacenza annuo non supera i 5.000 euro.

Che Banca! Opzione filiale di Mediobanca: Sempre tra i migliori conti correnti, è completamente a zero spese se si opera online; con l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, costa 2 euro al mese (24 euro annui). Tra i vantaggi, le filiali aperte fino alle 7 di sera e anche il sabato mattina e l’imposta di bollo a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di dicembre 2016

I migliori conti correnti zero spese di dicembre 2016, online e in filiale, nella nostra rassegna del mese realizzata in base all’analisi di confrontaconti.it.

Conto Banca dinAmica di Banca Dinamica: conto corrente online a zero spese che si conferma tra i migliori anche a dicembre e che offre un tasso lordo dell’1% annuo per i primi 3 mesi; dal 4° mese rende l'1% con l’accredito dello stipendio o della pensione. Non si paga l’imposta di bollo, prelievi e V/pay sono gratuiti in tutta Europa.

Conto Webank di Banca Popolare di Milano: conto corrente online, disponibile anche in filiale, senza canone o altre spese fisse che assicura un tasso a regime dello 0,10% lordo annuo, 1.000 euro di commissione trading gratis e 1.000 euro di esenzione bollo per deposito titoli. L'imposta di bollo sul conto corrente prevista dalla legge è di 34,20 euro l’anno, non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Conto Che Banca! Opzione in filiale di Gruppo Mediobanca: conto corrente, disponibile online e in filiale, che assicura sportelli aperti da lunedì a venerdì fino alle 19:00 e anche il sabato mattina. Con l’Opzione assistenza in filiale il conto costa 2 euro al mese, 24 euro l’anno, 0 euro se si opera online. L’imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di novembre 2016

Conto bancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente a zero spese online che rimane tra i più redditizi offrendo un tasso d’interesse dell’1% lordo per i primi 3 mesi, dal quarto mese 1% solo con accredito dello stipendio o della pensione. I prelievi bancomat e V/pay sono gratuiti in tutt'Europa e dell’imposta di bollo si fa carico la banca.

Conto Webank di BPM: Il conto corrente online e in filiale a zero spese Webank assicura a regime lo 0,10% lordo e offre 1.000 euro di trading gratuito oltre a 1.000 euro di esenzione bollo per l'eventuale deposito titoli. L'imposta di bollo costa 34,20 euro ma non è dovuta se il valore della giacenza media annua non supera i 5.000 euro.


Conto corrente Che Banca! - Opzione filiale: conto corrente zero spese online e in filiale, che ha il vantaggio di sportelli aperti fino alle 19 e anche il sabato mattina. Con l’Opzione in filiale il conto costa però 2 euro al mese, senza è un conto zero spese. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di ottobre 2016

I migliori conti correnti zero spese di ottobre 2016 nella nostra panoramica mensile fatta con l'aiuto di confrontaconti.it.

Conto bancaDinAmica di Banca Dinamica: conto zero spese online che offre un tasso d’interesse dell’1% lordo. I prelievi bancomat e V/pay sono gratis in tutta Europa e non si paga nemmeno l’imposta di bollo.

Conto Webank di BPM: ancora tra i migliori conti correnti zero spese Webank.it rende a regime lo 0,10% lordo e offre 1.000 euro di trading gratuito e 1.000 euro di esenzione bollo per il deposito titoli.


Conto corrente Che Banca! - Opzione filiale: conto corrente, disponibile online e in filiale, che assicura sportelli aperti fino alle 19 e anche il sabato mattina. Con l’Opzione in filiale il conto costa però 24 euro all’anno, senza è a zero spese a tutti gli effetti tanto più che dell’imposta di bollo si fa carico la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di settembre 2016


Ecco i migliori conti correnti zero spese di settembre 2016 secondo la panoramica realizzata da Conforntaconti.it questo mese.

Conto BancadinAmica di Banca Dinamica: conto corrente zero spese online che offre un tasso di interesse dell'1% lordo a regime, prelievi e V/pay gratuiti in tutta Europa e zero imposta di bollo perché la paga la banca.

Conto Webank.it di Bpm: altro conto corrente a zero spese online che assicura un tasso a regime dello 0,10% lordo, nessuna spesa di canone, fissa o variabile. L'imposta di bollo prevista dalla legge per giacenze medie annue superiori a 5000 euro costa 34,20 euro l'anno.

Che Banca! Opzione filiale di Mediobanca: conto corrente che permette attivando l'Opzione in filiale di usufruire di sportelli aperti fino alle 19 e anche il sabato mattina. L'opzione costa però 2 euro al mese, 24 all'anno, senza l'opzione in filale Che Banca! è un conto corrente zero spese a tutti gli effetti tanto più che l'imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di agosto 2016


Come ogni mese spulciamo migliori conti correnti, ecco le offerte di agosto 2016 secondo l'elaborazione di confrontaconti.it:

Conto Banca dinamica di Banca dinamica: conto corrente online che offre un tasso a regime dell’1% lordo, non ci sono canoni, altre spese fisse o variabili e non si paga nemmeno l’imposta di bollo prevista dalla legge perché se la carica la banca. I prelievi Bancomat/VPay sono gratis tutta Europa.

Conto Webank di Bpm: conto corrente operativo online e in filiale che assicura un tasso a regime dell 0’10% lordo, zero canone e zero spese variabili. L’imposta di bollo è di 34,20 euro all’anno, non è dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Che banca! di Gruppo Mediobanca: conto operativo online e in filiale, offre il vantaggio di sedi aperte fino alle 19:00 e anche sabato mattina; con l’Opzione in Filiale il conto costa 24 euro all’anno, senza è un conto zero spese a tutti gli effetti. Non si paga l’imposta di bollo.

Conti correnti zero spese: i migliori di luglio 2016

Eccoci come ogni mese con alcuni tra i migliori conti correnti zero spese. Questa l’offerta di luglio 2016, sia online che in filiale. La simulazione usata da ConfrontaConti.it è relativa a un cliente di 31 anni con saldo medio attivo di 5.000 euro, per canali di utilizzo online e in filiale, una frequenza di utilizzo del conto media e accredito dello stipendio o della pensione.

Conto BancadinAmica di Banca Dinamica: conto corrente online tra i migliori anche questo mese che assicura un tasso d’interesse dell’1% lordo annuo per i primi 3 mesi (poi 1% solo con accredito dello stipendio/pensione) non si pagano canone né bollo, di quest'ultimo se ne fa carico la banca, e i prelievi Bancomat o V/pay sono gratis in tutt’Europa.

Conto Webank di BPM: altro conto corrente online, ma disponibile anche in filiale, che assicura un tasso annuo lordo dello 0,10%. Nessun canone o altre spese a parte l’imposta i bollo di 34,20 euro l’anno, non dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera i 5.000 euro.

Che Banca! Opzione Filiale di Mediobanca: secondo ConfrontaConti.it è questo il miglior conto corrente in filiale di luglio 2016, operativo anche online, che assicura la comodità di filiali aperte fino alle 19:00 e anche sabato mattina. Non è un conto a zero spese in senso stretto se si sceglie l’Opzione Assistenza in Filiale che costa 24 euro l’anno, zero euro senza l’assistenza allo sportello. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di giugno

Ecco i migliori conti corrente zero spese di giugno 2016 nella nostra panoramica del mese con l’aiuto di Confrontaconti.it.

Conto bancadinamica di Banca Dinamica: conto corrente zero spese online che non prevede canone e assicura un tasso lordo annuo a regime dell’1% per i primi 3 mesi, dal 4° mese in poi 1% solo con l’accredito dello stipendio o della pensione. Prelievi e V/pay sono gratuiti in tutta Europa. Non si paga l’imposta di bollo perché se l’accolla la banca.

Conto Webank di Bpm: Conto online senza canone e spese fisse annue che prevede un tasso annuo lordo dello 0,10%. L’imposta di bollo prevista dalla legge è di 34,20 euro l’anno ma non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Let’s bank studiare 18-29 di Gruppo Banco Popolare: conto corrente a zero spese operativo anche in filale oltre che sul web che assicura un tasso lordo a regime dello 0,01%, operazioni illimitate e bonifici online gratis in Europa. L’imposta di bollo è di 34,20 euro all’anno.

Conto corrente Che Banca! Opzione Filiale di Mediobanca: conto corrente operativo anche online ma che con l’Opzione Filiale (filiali aperte fino alle 19 e anche sabato mattina) ha un costo di 2 euro ogni due mesi, senza tale opzione il conto ha zero costi fissi. Il bollo lo paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di maggio 2016

Conti correnti zero spese: ecco alcune tra le migliori proposte di questo mese di maggio 2016, online e allo sportello.

Conto banca Dinamica di Banca dinamica: conto corrente zero spese online che assicura un tasso a regime dell’1% lordo annuo. Non è previsto nessun canone e anche l’imposta di bollo è gratis, la paga la banca, come i prelievi Bancomat/VPay in tutta Europa.

Conto Webank di Bpm: conto online senza nessun canone, operativo anche in filiale, che rende un interesse a regime dello 0,10% lordo. Il bollo è di 34,20 euro l’anno. Ricordiamo che in ogni caso l'imposta non è dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Let’s Bank Studiare 18-29 di Gruppo Banca Popolare: conto corrente zero spese da aprire in filiale, ma con operatività anche online, che assicura un tasso a regime dello 0,1% lordo. Il conto permette operazioni illimitate e bonifici sul eeb gratuiti in tutta Europa. Per chi sottoscrive il conto sono previsti dei regali di benvenuto (buoni elettronici). L’imposta di bollo è di 34,20 euro.

CheBanca! Conto corrente - Opzione filiale: conto corrente che ha il vantaggio di assicurare filiali aperte fino alle 19:00 e al sabato mattina e di non far pagare l’imposta di bollo perché se ne fa carico la banca. Il conto è operativo anche online. Con l’opzione assistenza in filiale però è previsto un canone di 24 euro annui (2 euro al mese), senza Opzione assistenza in filiale nessun canone.

Conti correnti zero spese: i migliori di aprile 2016

I migliori conti correnti zero spese di aprile 2016 in questa panoramica, con l'aiuto di confrontraconti.it.

Conto Bancadinamica di BancaDinamica: conto corrente online zero spese che offre un tasso d’interesse dell’1% lordo annuo a regime. Il conto non prevede imposta di bollo, se ne fa carico la banca, e assicura prelievi bancomat gratis in tutta Europa.

Conto Webank di BPM: conto online a zero canone, operativo anche in filiale, che assicura un tasso a regime dello 0,10% lordo annuo. L’imposta di bollo è apri a 34,20 euro l’anno.

Let’s Bank Studiare 18-29 di Gruppo Banco Popolare: Conto corrente con apertura in filale e operatività anche online che rende lo 0,1% lordo annuo a regime, assicura operazioni gratuite illimitate e bonifici gratuiti in Europa e regali per i sottoscrittori (buoni elettronici da 10 a 30 euro). L’imposta di bollo prevista dalla legge è di 34,20 euro all’anno.

Chebanca! Opzione filiale di Mediobanca : conto corrente con un tasso annuo a regime pari a 0,00%, operativo anche sul web, con i clienti che possono contare su filiali aperte fino alle 19:00 e il sabato mattina. Zero bollo, ma con l’Opzione filale si pagano 24 euro all’anno, senza assistenza in filiale zero euro.

Conti correnti zero spese: i migliori di marzo 2016

I migliori conti correnti zero spese di marzo 2016 di seguito nella nostra consueta panoramica mensile, con il supporto del sito specializzato confrontaconti.it. Ecco alcune tra le più allettanti proposte del mese per interessi riconosciuti e servizi ai clienti.

Conto Bancadinamica di Banca Dinamica: conto corrente online senza spese fisse o variabili che offre un tasso lordo annuo dell’1% dal primo al terzo mese, dal quarto mese 1% solo con l’accredito dello stipendio o della pensione. Prelievi e V/pay sono gratis in tutt’Europa e non si paga neanche l’imposta di bollo prevista dalle legge perché se l‘accolla la banca.

Conto Webank.it di Banca Popolare di Milano: conto zero spese online operativo anche in filiale che rende lo 0,15% lordo annuo, non ci sono spese di canone né di bancomat ma si paga l’imposta di bollo di 34,20 euro l’anno, non dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Che Banca! Opzione Filiale di Mediobanca: conto corrente operativo anche online con un tasso lordo annuo pari a 0,00% ma che offre il vantaggio di filiali aperte fino alle 19:00 e il sabato mattina. Zero imposta di bollo. Se si richiede un Conto Corrente o un Conto Yellow CheBanca! via web entro il 31 marzo 2016 e vi si accredita lo stipendio entro il 31 maggio 2016 si riceve in regalo 12 mesi di Infinity. Se si richiede l’Opzione assistenza in filiale si pagano 2 euro al mese; 0 euro senza Opzione assistenza in filiale.

Let’s bank studiare 18-29 di Gruppo Banco Popolare: tra i migliori conti correnti zero spese in filiale di marzo, operativo anche online, garantisce lo 0,01% lordo annuo. I bonifici via web sono gratuiti in tutta Europa e per i sottoscrittori ci sono regali di benvenuto, buoni Amazon, iTunes, Decathlon o Q8 da 10 a 30 euro.

Conti correnti zero spese: i migliori di febbraio 2016

Ecco i migliori conti correnti zero spese di febbraio 2016 secondo la panoramica di confrontaconti.it. Paragona le offerte più convenienti proposte alla clientela questo mese.

Conto BancaDinamica di Banca Dinamica: conto online zero spese offre un tasso d’interesse dell’1% lordo sulle giacenze senza limiti di importo per i primi 3 mesi, dal quarto mese l'1% si ha con l’accredito di stipendio/pensione. Zero canone e zero imposta di bollo, i prelievi sono gratis dai bancomat di tutt’Europa. Dell’imposta di bollo prevista dalla legge se ne fa carico la banca.

Conto Webank.it di Banco Popolare di Milano: conto online che non prevede canone annuo e garantisce un interesse dello 0,15% lordo a regime per la somma destinata alla linea di deposito libero. Il bollo è di 34,20 euro ogni 12 mesi, imposta non dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non supera i 5.000 euro.

Conto Let’s Bank Studiare 18-29 di Gruppo Banco Popolare: conto corrente operativo online e in filiale che non prevede spese fisse e offre un tasso a regime dello 0,01% lordo, operazioni illimitate e bonifici gratis via web in tutt’Europa e bancomat gratuito. L'imposta di bolo è di 34,20 euro quando il valore medio di giacenza annuo supera 5.000 euro.

Conto Che Banca Opzione filiale di Mediobanca: Conto corrente operativo anche in filiale che prevede un costo di 2 euro al mese con Opzione assistenza in filiale (24 euro all’anno) e zero euro senza Opzione assistenza in filiale. Il Bancomat è gratuito. Gli sportelli sono aperti da lunedì a venerdì fino alle 19 e anche il sabato mattina. L’imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di gennaio 2016

I migliori conti correnti zero spese di gennaio 2016: ecco, tra conferme e novità, alcune tra le proposte più convenienti per la clientela, con i tassi d’interesse e i servizi senza costi offerti.

Conto corrente Banca Dinamica di Banca Dinamica: conto corrente online che non prevede canoni e offre un tasso d’interesse dell'1,00% lordo senza limiti di importo. I prelievi Bancomat-VPay sono gratis in tutta l’area euro. Inoltre l’imposta di bollo prevista della legge la paga la banca.

Conto corrente Arancio di ING Direct: conto zero spese che per giacenze medie superiori ai 5.000 euro non fa pagare l'imposta di bollo perché se l'accolla la banca prevista dalla legge. Zero canone anche per la carta di debito e la prepagata e nessuna commissione anche per bonifici e prelievi con la carta in Europa. Al conto corrente si può associare Conto Arancio, conto deposito che permette un interesse dell’1,20% sulle somme depositate per 12 mesi fino a 50.000 euro. Inoltre con la nuova edizione del concorso “Accredita e raddoppia” da gennaio a maggio accreditando stipendio o pensione su Conto Corrente Arancio si partecipa a un'estrazione mensile per raddoppiarne il valore, per 10 vincitori estratti tra quanti nel mese precedente hanno ricevuto l’accredito dello stipendio o della pensione su Conto Corrente Arancio.

Conto Webank di Banca Popolare di Milano: è tra i migliori anche a inizio 2016 il conto corrente zero spese online operativo anche in filiale di BPM. Non ha canone né costi fissi o variabili e rende lo 0,15% lordo. L’imposta di bollo di 34,20 euro l’anno è dovuta solo se il valore medio di giacenza annuo supera 5.000 euro.

Conto corrente Premia Conto Plus 1501 di Banco Popolare: conto corrente online operativo anche in filale che offre dossier titoli, trading online, carta multifunzionale e bonifici by Web gratuiti in tutta Europa. Il tasso d’interesse è dello 0,01% lordo. Il bollo è di 34,20 euro, non dovuto per giacenze medie annue inferiori a 5.000 euro.

Conti correnti zero spese: i migliori di dicembre 2015


Vediamo alcuni tra i migliori conti correnti zero spese di dicembre 2015 secondo la panoramica del mese offerta da confrontaconti.it.

Conto Banca Dinamica di Banca Dinamica: conto corrente online a zero spese, non si paga nemmeno l’imposta di bollo prevista dalla legge perché se ne fa carico la banca, che offre un tasso d’interessa annuo lordo dell’1% senza limiti d’importo. I prelievi presso bancomat e VPay sono gratis in tutta Europa.

Webank.it di Bpm: conto corrente online di Banca popolare di Milano operativo anche in filiale senza canoni o costi fissi che offre un tasso a regime dello 0,15% lordo annuo. L’imposta di bollo è di 34,20 euro l’anno (ma non è dovuta se il valore medio della giacenza annua non supera i 5.000 euro). Per chi sottoscrive Webank entro il 31 gennaio 2016, accreditandovi stipendio/pensione o aprendo una linea vincolata a 12 mesi senza svincolo anticipato con almeno 1.000 euro, avrà in regalo 120 euro di buoni carburante TotalErg.

Conto Corrente Premia conto Plus 1501 di Gruppo Banco Popolare: conto corrente senza spese fisse e senza canone, fino al 31 dicembre 2106 (poi 48 euro annui a meno che non ricorrano alcune condizioni come l’accredito dello stipendio), con operativa sia filiale sia online che assicura un tasso a regime che non va oltre lo 0,01% lordo ma offre il dossier titoli e trading online gratuito, la carta multifunzionale gratuita e bonifici sul web gratuiti in Europa. L’imposta di bollo è di 34,20 euro.

DB Online Plus di Deutsche Bank: conto corrente operativo in filiale e online che rende lo 0,25% annuo lordo. Il canone è gratuito e l’imposta di bollo è di 34,20 euro. Il bancomat è a zero spese per la prima carta e costa 15 euro per la seconda. La carta di credito è pure senza costi il primo anno, ma costa 30 euro ogni 12 mesi dal secondo anno.

Conti correnti zero spese: i migliori di novembre 2015

La panoramica dei migliori conti correnti zero spese di novembre 2015 non mostra novità rispetto al mese scorso. Ecco conti e tassi d’interesse nella “classifica” di Confrontaconti.

Conto Banca Dinamica di Banca Dinamica: Conto corrente online davvero a zero spese visto che anche l’imposta di bollo oltre al canone è gratis e non ci sono altri costi fissi o variabili. Il conto corrente offre un tasso d’interesse a regime dell’1% lordo annuo sui depositi, senza limiti di importo. I prelievi ai bancomat sono gratuiti in tutta Europa.

Conto DB Online Plus di Deutsche Bank: Conto online con operatività anche allo sportello a zero canone che rende a regime lo 0,25% lordo, non si pagano nemmeno le carte bancomat o di credito (non le prime ma sì le seconde) ma ci sono 18,60 euro di costi variabili all’anno. L'imposta di bollo prevista dalla legge è di 34,20 euro all0anno. Il "bollo" non è dovuto se la giacenza media non è maggiore di 5.000 euro.

Conto Webank di Banca Popolare di Milano: il conto online Webank.it, con operatività anche in filiale, assicura un rendimento lordo a regime dello 0,15% annuo, nessun canone o spesa fissa/variabile è prevista, fatta salva l’imposta di bollo di 34,20 euro l’anno, imposta non dovuta se il valore medio di giacenza annua non supera 5.000 euro.

Conto corrente Premiaconto Plus 1501 di Gruppo Banco Popolare: conto a zero spese operativo online e in filiale che non ha canoni o spese variabili e garantisce un tasso a regime che non va oltre lo 0,01% lordo. Anche il dossier titoli è gratis come la carta multifunzione e i bonifici online eseguiti in tutta Europa. Si paga il bollo di 34,20 euro, se la giacenza media supera 5.000 euro.

Conti correnti zero spese: i migliori di ottobre 2015

Ecco alcuni dei migliori conti correnti zero spese a ottobre 2015 nella nostra consueta panoramica mensile sia per i conti online che tradizionali.

Conto Banca Dinamica di Banca Dinamica: conto corrente online zero canone e spese fisse che rende a regime l’1,00% lordo annuo sulle giacenze senza limiti di importo. I prelievi Bancomat sono gratuiti in tutta Europa e l’imposta di bollo è a carico della banca.

Conto Webank di Banco Popolare di Milano: altro conto online senza nessuna spesa di canone annuo o per il bancomat, che assicura a regime un interesse dello 0,15% lordo. Si paga però l’imposta di bollo, pari a 34,20 euro l’anno, imposta che che non è dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera i 5.000 euro.

DB Online Plus di Deutsche Bank: Conto a zero spese operativo sia online che in filiale che garantisce un interesse annuo lordo dello 0,25%. Il canone conto è gratis come le carte, ma si paga il bollo, 8,55 euro al trimestre (34,20 all'anno) tranne che il valore medio di giacenza non sia superiore a 5.000 euro nel periodo di rendicontazione.

Conto corrente premia conto plus 1501 di Gruppo Banco Popolare: conto corrente in filiale, con operatività anche online, che si conferma tra i migliori di quelli esaminati da Confrontaconti.it. Il conto offre un dossier titoli e trading online gratuiti, una carta multifunzionale pure gratis e bonifici eseguiti via web gratuiti in tutta Europa. Il tasso d’interesse riconosciuto a regime è dello 0,01% lordo annuo. L'imposta di bollo di 34,20 euro non è dovuta solo quando la giacenza media annua non è superiore a 5.000 euro.

Conti correnti zero spese: i migliori di settembre 2015

Quali sono i migliori conti correnti zero spese di settembre 2015? Ecco la nostra panoramica mensile con alcune delle offerte delle banche più attraenti per la clientela.

Conto Banca Dinamica di Banca Dinamica: conto corrente a zero spese online che a regime offre un tasso lordo dell’1% annuo senza limiti di importo, nessuna spesa fissa o variabile è prevista e i prelievi bancomat sono gratis in tutt’Europa. Anche l’imposta di bollo è gratuita nel senso che la paga la banca.

Conto DB Online di Deutsche Bank: conto corrente zero spese, con operatività sia online che in filiale, senza spese fisse o di canone. Si paga l’imposta di bollo di 34,20 euro ogni 12 mesi. DB online assicura un tasso annuo lordo dello 0,25% a regime, le carte di credito sono gratuite mentre i prelievi presso gli ATM di altre banche costano un euro a movimento.

Conto Webank di BPM: conto zero spese con operatività online e in filiale che a settembre 2015 rende lo 0,15% lordo annuo sulla linea di deposito libero. Non ci sono spese di canoni o altro. Chi apre Webank entro il 31/10/2015 e vi accredita lo stipendio o la pensione o chi apre una linea vincolata a 12 mesi senza facoltà di svincolo anticipato (con almeno 1.000 euro) avrà in regalo 120 euro di buoni carburante della TotalErg. L’imposta di bollo è di 34,20 euro l’anno, non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Premia Conto Plus 1501 di Banco Popolare: conto corrente online operativo anche in filiale che offre un tasso lordo dello 0,01% a regime. I prelievi presso gli ATM di tutta Europa sono gratuiti così come il dossier titoli, il trading sul web e la carta multifunzione. Occhio però perché le spese di canone annuo sono 0 fino al 31/12/2016, poi sono 4 euro al mese, anche se il canone mensile può essere tagliato con uno sconto di 3,00 euro grazie all'accredito dello stipendio; a un bonifico o versamento superiore a 1.000 euro; con uno sconto di 6 euro con una giacenza media trimestrale maggiore di 4.000 euro e con uno sconto di 3 euro per un mutuo collegato al conto corrente. L’imposta di bollo costa 34,20 all’anno, come detto è dovuta solo se si superano 5.000 euro di giacenza media.

Conti correnti zero spese: i migliori di agosto 2015

Eccoci con alcuni tra migliori conti correnti a zero spese di agosto 2015. Vediamo quali sono le proposte più allettanti delle banche questo mese con l’aiuto di SosTariffe.

Hello! Money di Hello Bank!: conto online che no prevede spese né canoni annui fissi, con carta di credito e prepagata gratis. L’interesse offerto arriva fino all’1,25% lordo annuo senza vincoli e c’è un regalo di benvenuto, un buono da 150 euro da spendere su Amazon.it. Tale conto corrente è stato riconosciuto Miglior Conto Low Cost 2014 dall’Of-Osservatorio Finanziario.

Conto Widiba di MPS: conto online senza spese fisse che offre un rendimento lordo del 2,10% annuo. Non sono previsti canoni di gestione e la carta prepagata è gratuita.

Conto Webank di BPM: conto corrente zero spese online che non ha canoni o spese fisse annue, anche la carta di credito è senza canone. Il tasso d’interesse è pari a dell’1,25% lordo vincolando le somme a 18 mesi. Per i sottoscrittori c’è un buono TotalErg da 120 euro tramite la promozione esclusiva con SosTariffe.

Conto Corrente Arancio di ING Direct: conto che non prevede nessuna spesa per le operazioni eseguite sia via web che allo sportello. La carta bancomat, la prepagata e la carta di credito oro sono incluse gratuitamentenel conto. Inoltre l’imposta di bollo prevista dalla legge se l’accolla la banca, a prescindere dalla giacenza.

WebSella.it di Banca Sella: conto corrente online senza costi fissi. Gratis anche le carte di credito, i bonifici e i prelievi eseguiti pure all’estero. Websella.it offre anche la possibilità di eseguire bonifici dal proprio profilo Facebook.

Conti correnti zero spese: i migliori di luglio 2015

Vediamo alcuni tra i migliori conti correnti a zero spese di luglio 2015, con l’aiuo di Confrontaconti.it. Quali sono le offerte più attraenti del mese?

Conto BancaDinamica: il conto online di Banca Dinamica offre un tasso lordo a regime dell’1% annuo su giacenze senza limiti di importo: per i primi tre mesi il tasso è dell’1% in promozione, dal 4° mese in poi 1% con l’accredito dello stipendio o della pensione. Non ci sono spese fisse e/o canoni da pagare e i previeli presso gli Atm sono gratuiti in Italia così come in Europa. Non si paga nemmeno l’imposta di bollo, se ne fa carico la banca.

Conto Webank.it di BPM: conto corrente online senza canoni o spese fisse di Banco Popolare di Milano che offre un tasso lordo annuo dello 0,15% a regime e una promozione per i sottoscrittori di 120 euro da spendere in buoni carburante. Il conto ha operatività anche in filiale. L’impoosta di bollo è pari a 34,20 euro l’anno ma non si paga se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Conto corrente Premia Conto Plus 1501 di Gruppo Banco Popolare: conto con operatività sia online sia in filiale che garantisce un interesse annuo netto dello 0,01% a regime. Il dossier titoli e trading online sono gratis, come la Carta multifunzionale e i bonifici eseguiti via web in tutta Europa. Si paga l’imposta di bollo di 34,20 euro se il valore medio di giacenza è superiore a 5.000 euro all’anno.

Conto db Online Plus di Deutsche Bank: conto corrente senza spese fisse che assicura un tasso d’interesse annuo lordo dello 0,25% a regime, su giacenze fino a 50.000 euro (0,00% se superiori). Il conto non prevede spese di canone annuo e anche le carte sono gratis. Si paga l’imposta di bollo di 34,20 euro (8,55 euro a trimestre) tranne se il valore medio di giacenza non è superiore a 5.000 euro per il periodo di rendicontazione.

conti_correnti_zero_spese

Conti correnti zero spese: i migliori di giugno 2015


Eccoci con la panoramica dei migliori conti correnti a zero spese di giugno 2015. Vediamo, con l’aiuto di SosTariffe, le offerte più appetibili del mese, anche in termini di interessi riconosciuti, proposte dalle banche:

Conto Widiba di Monte dei Paschi di Siena: conto corrente online a zero spese del gruppo MPS che non prevede canoni e spese di gestione, assicura una carta prepagata senza canone e un rendimento annuo lordo sulla linea vincolata che arriva al 2,10%, sui livelli di un conto deposito. In più c’è un regalo di benvenuto, un buono Amazon da 120 euro.

Conto online di banca BPM: non ha canone annuo, né spese fisse e anche la carta di credito è senza canone. Tale conto corrente a zero spese offre poi un tasso dell’1,25% per somme vincolate a 18 mesi. Per chi lo sottoscrive sono previsti buoni carburante presso TotalErg per 120 euro grazie alla promozione esclusiva con SosTariffe.it.

Hello! Money di Hello Bank!: conto online a zero spese che non spese fisse annue né altri costi extra. Anche la carta di credito prepagata non prevede spese di canone. Hello! Money offre inoltre un interesse fino all’1,25% lordo e un regalo di benvenuto, cioè un buono per comprare su Amazon.it da 150 euro. Questo conto è stato riconosciuto il migliore dei Low Cost del 2014 dall’Osservatorio Finanziario.

Conto InCreval di Credito Valtellinese: altro conto online senza canoni o spese fisse. Anche l’imposta di bollo è sempre gratis, a prescindere dalla giacenza. Il servizio My Bank previsto dal conto corrente è pure senza spese fino a dicembre di quest'anno.

Conto MyUnipol di Banca UniPol: conto corrente a zero spese online senza canoni di nessun tipo, nemmeno per la carta di credito e prepagata, che permette di avere sconti su prodotti assicurativi UnipolSai e offre il Telepass gratuito per un anno.

Conti correnti zero spese: i migliori di maggio 2015


Come ogni mese passiamo in rassegna alcuni dei migliori conti correnti zero spese: a maggio 2015 vediamo quali sono le offerte più attraenti proposte dalle banche alla clientela.

Conto Bancadinamica di Banca Dinamica: conto corrente online che non prevede canone né spese di bollo e che, in promozione, offre un tasso di interesse annuo lordo dell‘1% sulle giacenze senza limiti di importo per i primi 3 mesi. I prelievi presso i Bancomat sono gratis in tutta Europa.

Conto corrente Widiba di banca MPS: conto online a zero spese di Monte dei Paschi con caratteristiche di conto deposito vistoche rende un tasso di interesse annuo lordo del 2,10% per vincoli a 12 mesi grazie all’iniziativa #alziamoiltasso. Il canone annuo della carta prepagata è gratuiito come l’imposta di bollo prevista dalla legge.

Conto Webank di BPM: conto corrente zero spese online che non prevede costi di gestione né di canone annuo e offre un tasso dello 0,15% lordo a regime per deposito libero. L’imposta di bollo costa 34,20 euro l’anno ma non è dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro. Quando l'imposta di bollo è dovuta la convenzione con ConfrontaConti la rende gratis per i primi 3 mesi. Non fa parte della convenzione l'eventuale imposta di bollo proporzionale sulle linee vincolate.

Conto corrente Premiaconto plus di Banco Popolare: conto zero spese con operatività sia online sia in filiale che non prevede canone annuo fino al 31 dicembre 2016 e assicura dossier titoli, trading online e carta multifunzionale gratuiti. Dopo fine 2016 il canone annuo è di 48 euro ma può essere azzerato a particolari condizioni come ad esempio l’accredito dello stipendio o con una giacenza media trimestrale di 4.000 euro. I bonifici fatti via web web in Europa sono gratuiti. Il tasso annuo creditore è dello 0,01%. L’imposta di bollo è dovuta tranne nei casi in cui il valore medio di giacenza annuo non sia superiore a 5.000 euro.

Conto DB oline plus di Deutsche Bank: conto corrente che non prevede spese di canone annuo o altre spese fisse e assicura un interesse dello 0,25% annuo lordo sulle giacenze fino a 50mila euro. L’imposta di bollo di 34,20 euro non è dovuta se il valore medio di giacenza non è superiore a 5.000 euro.

Conti correnti zero spese: i migliori di aprile 2015

Conto DB oline plus di Deutsche Bank: conto corrente che non prevede spese fisse annue e assicura un interesse dello 0,25% annuo lordo sulle giacenze fino a 50mila euro. L’imposta di bollo di 34,20 euro non è dovuta se il valore medio di giacenza non è superiore a 5.000 euro.

Eccoci con alcuni tra i migliori conti correnti zero spesedi aprile 2015. Vediamo quelli con i tassi d'interesse annui più elevati proposti dalle banche questo mese.

Conto corrente Widiba di MPS: conto online zero spese di Monte dei Paschi che ha caratteristiche di un conto deposito visto che offre un tasso di interesse annuo lordo del 2,50% grazie all’iniziativa #alziamoiltasso. Il prelievo si paga solo all’estero, nei paesi dell'Ue costa 2 euro. Il canone annuo della carta prepagata è pure gratis così come l’imposta di bollo.

Hello! Money di BNL: conto online a zero spese di Hello Bank, miglior Conto Low Cost 2014 secondo l’Of-Osservatorio Finanziario, che dà un interesse lordo fino all'1,25% per un massimo di 3 trimestri senza vincoli su giacenze medie trimestrali tra 25.000 e 100.000 euro. Per chi sul conto accredita lo stipendio o ci versa almeno 3.000 euro c’è un buono Amazon.it da 150 euro. Non sono previsti canoni, nemmeno sulle carte, né commissioni sui bonifici. Niente imposta di bollo e nessun costo per tutte le operazioni online.

Conto CheBanca Online!: conto corrente senza canoni o spese fisse e senza imposta di bollo. Anche la carta di credito è gratuita così come il costo del singolo assegno, il prelievo nell’UE e presso ATM di altre banche. Prelevare allo sportello o fare bonifici è possibile ma costa 3 euro a operazione.

Conto Webank di BPM: conto corrente online senza canone annuo né imposta di bollo che rende un tasso di interesse dell’1,25% lordo annuo per somme vincolate a 18 mesi. Il canone della carta di credito e del bancomat sono gratuiti.

Conti correnti zero spese: i migliori a marzo 2015

Anche a marzo 2015 ecco la panoramica dei migliori conti correnti a zero spese online proposti con i tassi di interesse più convenienti e i servizi gratis offerti dagli istituti di credito.

Conto corrente Widiba: conto online di Banca Monte dei Paschi di Siena che non ha spese fisse né spese di apertura e gestione annua e offre un rendimento lordo del 2,50% grazie all’iniziativa #alziamoiltasso.

Conto Webank: conto corrente online di BPM senza spese di nessun tipo né di canone che dà un tasso di interesse dell’1,25% se si vincolano le somme in giacenza a 18 mesi.

Conto CheBanca!: non ha canone né spese fisse e l'imposta di bollo è sempre gratuita, la paga la banca, prescindere da quanto si mette in giacenza. Il conto corrente dà la possibilità di operare gratis sia online sia in filiale con il Conto CheBanca! tradizionale. La carta di credito è inclusa nel conto e per i nuovi clienti c'è un tablet Fire HD 6 di Amazon.

Hello! Money: è il conto online a zero spese di Hello Bank, riconosciuto il Miglior Conto Low Cost 2014 dall’Of-Osservatorio Finanziario e che offre e un interesse annuo fino al 2% lordo e come regalo per i nuovi clienti un voucher da 150 euro per acquisti su Amazon.it.

Conto WebSella.it: il conto corrente di Banca Sella da gestire via web è senza canone spese fisse e di gestione anche per le carte di credito. Bonifici e prelievi sono gratuiti anche all’estero e i clienti possono inviare bonifici anche dal proprio profilo Facebook.

Conti correnti zero spese: i migliori a febbraio 2015


Conti correnti zero spese: anche a febbraio 2015 spulciamo tra le migliori offerte delle banche, concentrandoci sui conti online più convenienti questo mese tra conferme e novità.

Hello! Money di Hello Bank!: con questo conto corrente non ci sono spese spese né canoni annui per un tasso di interesse fino al 2% lordo annuo, sui livelli dei conti deposito. Il conto a zero spese di Hello Bank! assicura poi un regalo benvenuto a chi lo sottoscrive, cioè un voucher da 150 euro per acquisti su Amazon.it. Hello! Money è stato riconosciuto il Miglior Conto Low Cost 2014 dall’Osservatorio Finanziario.

Conto Widiba di banca MPS: altro conto online che non prevede spese e canoni di gestione annuali e che rende un interesse lordo annuo del 2% che può arrivare a 2,50% con l’iniziativa #alziamoiltasso: si tratta di una trovata social che permette l'aumento del tasso di interesse sulla linea vincolata a 6 mesi dal 2 fino al 2,50%, attraverso la partecipazione della web community: coinvolgendo gli utenti si guadagna di più sul proprio conto corrente.

Conto WebSella.it di Banca Sella: conto da gestire sul web che non prevede né canone né costi per le carte di credito, anche i bonifici e i prelievi sono gratis, pure all’estero. Inoltre c'è la possibilità di eseguire bonifici dal proprio profilo Facebook.

Conto Corrente Arancio di ING Direct: senza canone annuo e spese fisse di alcun tipo, il conto include una carta di credito Visa Gold. L'imposta di bollo è sempre gratuita a prescindere dalle somme depositate.

Conto Fineco di Fineco Bank: conto online a zero spese annue che dà la possibilità di avere un’esclusiva Carta Black o anche altre carte di credito e debito gratuitamente. In più c'è la possibilità di gestire il bilancio familiare con lo strumento Money Map. Conto Fineco assicura poi un interesse dello 0,50% lordo se si sottoscrive l’opzione Cashpark.

Conti correnti zero spese: i migliori a gennaio 2015

I migliori conti correnti a zero spese di gennaio 2015: eccoci con la nostra rassegna anche questo mese, concentrandoci sulle offerte dei più convenienti conti online proposti dalla banche con l'anno nuovo.

Conto Widiba di banca MPS: è il conto online del Gruppo Monte dei Paschi di Siena senza nessuna spesa di canone annuo o di gestione e che dà un rendimento lordo del 2,10% e un regalo di benvenuto: un buono da 150 euro da spendere su Vola Gratis, Privalia o Monclick.

WebSella.it di Banca Sella: altro conto online che non prevede né canone né spese di gestione o per le carte di credito; bonifici e prelievi anche all’estero sono gratis, inoltre WebSella.it permette di inviare bonifici direttamente dal proprio profilo Facebook.

Hello! Money di Hello Bank!: conto corrente online senza spese di canone o altri costi fissi, con un tasso di rendimento fino al 2% lordo. Hello! Money ha vinto nel 2014 la palma di Miglior Conto Low Cost 2014 dell’OF (Osservatorio Finanziario). Per chi lo sottoscrive c'è un regalo di benvenuto: un voucher da 150 euro da spendere su Amazon.it.

Conto Webank-Gruppo BPM : conto online che non ha canone annuo né altre spese fisse e garantisce un tasso d'interesse lordo dell’1,50% per somme vincolate però a 18 mesi.

Conto Corrente Arancio di ING Direct: si conferma tra i migliori anche a gennaio 2015, il conto da gestire via web di ING direct che non ha canone né spese fisse di altro tipo. Per chi lo accende la carta di credito Visa Gold è gratuita, così come l'imposta di bollo, a prescindere dalle somme in giacenza.

Conti correnti zero spese: i migliori a dicembre 2014

Conti correnti a zero spese fisse, di canone e gestione: come ogni mese vediamo alcune delle proposte migliori, anche in termini di interessi riconosciuti alla clientela dalle banche. Ecco l’offerta di dicembre 2014, con conferme e novità.

Conto Bancadinamica di Bancadinamica: è un conto corrente online che non prevede canone né spese di bollo. I prelievi presso i Bancomat sono gratuiti in tutta Europa. Il conto offre in promozione l’1,00% lordo di interesse per i primi 3 mesi, dal 4° mese l’1% è garantito soltanto con l’accredito dello stipendio o della pensione in via continuativa.

Conto CheBanca! Online: non prevede canone annuo o altre spese fisse. L’imposta di bollo proporzionale è gratuita a prescindere dalla giacenza come è gratis la carta di credito. I prelievi e i bonifici fatti allo sportello costano però 3 euro a operazione.

Websella.it di Banca Sella: è il conto online senza canone e senza spese per le carte di credito, per i bonifici e per i prelievi via web, in Italia come all’estero. Dà la possibilità di inviare bonifici anche dal proprio account Facebook. L’imposta di bollo è gratuita, ma i prelievi allo sportello costano 5 euro.

Conto Webank di Bpm: conto corrente online chenon prevede canone annuo né altre spese, offrendo un tasso di interesse dell’1,50%, assumendo quindi le carattersitiche di un conto di deposito, per somme vincolate però a un anno e mezzo. I prelievi bancomat sono gratuiti nell’area euro come lo sono i bonifici in Italia.

Conto Corrente Arancio di ING Direct: conto senza canone annuo e senza altre spese, bollo compreso, qualunque sia la somma in giacenza sul conto che una volta aperto permette l’assegnazione gratuita della carta di credito Visa Gold .

Conti correnti zero spese: i migliori a novembre 2014

Eccoci con la nostra consueta panoramica mensile dei migliori conti correnti zero spese, con l'aiuto di SosTariffe, vediamo quali sono i più convenienti conti online offerti dalle banche a novembre 2014.

WebSella: il conto online di Banca Sella è senza canone annuo e senza spese per le carte di credito, per i bonifici e per i prelievi, anche all’estero. Inoltre offre la possibilità al correntista di inviare bonifici dal suo account Facebook.

Hello! Money: è il conto online di Hello Bank, non prevede nessun canone o altre spese e ha vinto la palma come Miglior conto low cost 2014 assegnata dall’OF (Osservatorio Finanziario). Tale conto offre un rendimento fino al 2% lordo e chi lo sottoscrive ha in regalo un voucher da 150 euro per spese su Amazon.it.

Conto Widiba: del Gruppo MPS, non prevede spese né canoni e assicura un rendimento annuo lordo del 2,10%. Chi lo accende riceve un buono da 150 euro spendibile in prodotti Apple o Samsung o da regalare al Banco alimentare.

Conto Webank: conto online a zero spese del gruppo bancario Bpm che come gli altri non prevede canone annuo né altre spese, per un tasso di interesse dell’1,50% per somme vincolate a 18 mesi.

Conto Corrente Arancio: il conto online di ING Direct è senza canone e senza spese di alcun tipo, offre una carta di credito Visa Gold gratis e l’imposta di bollo la paga sempre la banca, qualsiasi sia la somma in giacenza sul conto.

Conto CheBanca! Online: è senza canone annuo e non prevede altre spese, anche qui l’imposta di bollo è sempre gratuita a prescindere dalla giacenza. La carta di credito è compresa nel conto che dà la possibilità di operare gratuitamente anche in filiale con il Conto CheBanca! tradizionale.

Conti correnti zero spese: i migliori a ottobre 2014

Vediamo i migliori conti correnti a zero spese di ottobre 2014, concentrandoci sui conti da gestire online.

Conto corrente Arancio: conto corrente di ING Direct che non prevede canone fisso né spese ulteriori, tutte le operazione online sono gratuite, come sono gratis anche gli assegni, i prelievi, i bonifici allo sportello e la carta di credito. L’imposta di bollo è gratuita per il cliente a prescindere dalle somme depositate e in giacenza sul conto.

Conto Hello Money: il conto di Hello Bank non prevede nessun canone, né spese di accensione/gestione/chiusura. Sono gratis tutte le operazioni eseguite via web e il conto offre un interesse del 2% annuo lordo per nove mesi senza vincoli.

Conto Corrente WebSella: conto che non comparta nessuna spesa di apertura e gestione e consente di eseguire online tutte le operazioni possibili con un normale conto gratuitamente. Il conto corrente di Banca Sella permette anche di inviare bonifici tramite Facebook.

Che Banca! Online: conto che non ha canone annuo o spese di apertura, gestione o altro. Anche l’imposta di bollo la paga la banca e i prelievi presso ATM di altre banche sono gratuiti, pure all’estero, così come i bonifici.

ContoInCreval: è il conto corrente online di Credito Valtellinese con la banca che non fa pagare l’imposta di bollo e rende gratuiti anche i bonifici online, sia in Italia che nell’area SEPA. L’unico neo, ma del resto si tratta di un conto online, è che non è possibile eseguire bonifici direttamente allo sportello.

Conti correnti zero spese: i migliori a settembre 2014


Ecco anche a settembre 2014 quali sono i conti correnti a zero spese più convenienti offerti dalle banche. La nostra consueta panoramica del mese, con l'aiuto di SosTariffe.

Conto corrente Arancio: non ha un canone annuo e non è prevista nemmeno l’imposta di bollo. Gli assegni singoli sono gratis, stessa cosa per i bonifici online e allo sportello, e zero commissioni anche per i prelievi allo sportello e presso gli ATM di altre banche. ING Direct inoltre ha lanciato la promozione “50&50 e amici più di prima”: chi sottoscrive il Conto corrente Arancio può ottenere 500 euro di regalo direttamente sul conto invitando gli amici a diventare clienti.

ContoInCreval: è il conto corrente online di Credito Valtellinese, senza canone annuo e senza spese di registrazione delle operazioni. L’imposta di bollo la paga la banca e sono gratis anche i bonifici online sia in Italia che dall’estero nei paesi appartenenti all’area SEPA (Area Unica dei Pagamenti in Euro).

CheBanca! Online: conto corrente zero spese da gestire via web che non prevede né canone annuo né imposta di bollo. I prelievi presso gli ATM di altre banche sono gratuiti anche all’estero e i bonifici senza spese e illimitati. Si pagano solo i prelievi e i bonifici eseguiti allo portello e il registro delle operazioni (3 euro).

Conto BancoPosta Click: il conto corrente online a zero spese di Poste Italiane prevede il pagamento dell'imposta di bollo di 34,20 euro solo per giacenze superiori a 5mila euro. I prelievi sono gratuiti presso ATM Postamat e gli uffici postali, così come i versamenti allo sportello. BancoPosta Click dà un tasso d'interesse promozionale dell'1,75% per i conti BancoPosta Click aperti dal 10 marzo 2014 al 30 settembre 2014 se il titolare non è intestatario o contestatario di altri conti correnti BancoPosta alla data dell'8/3/2014. Poi su tutti i conti BancopostaClick fino al 31 dicembre 2014 viene applicato un tasso d'interesse annuo lordo dello 0,75% sul saldo giornaliero, per somme superiori a 5.000 euro e fino a 1.000.000 euro.

Conti correnti zero spese: i migliori ad agosto 2014


Con l'aiuto di SosTariffe vediamo anche per questo mese di agosto 2014 quali sono i migliori conti correnti zero spese offerti dalle banche alla clientela.

Hello! Money di Hello Bank!: conto corrente online senza costi e che rende gratuite tutte le operazioni compresi i prelievi bancomat in ogni parte del mondo. Il conto dà poi un rendimento lordo del 2% per 9 mesi senza vincoli e un buono regalo Amazon di 150 euro.

Conto Yellow di CheBanca!: conto online che assicura un tasso d’interesse nominale fino all’1,50% annuo. Non c'è canone annuo né imposta di bollo fino al 31 dicembre 2014, dopo sono 24 euro all’anno, azzerabili usando il conto in cui sono compresi un dossier titoli e una carta di credito su richiesta.

Conto Corrente Arancio: sempre tra i più convenienti conti correnti a zero spese, anche qui senza canone annuale e imposta di bollo. I bonifici online e allo sportello così come i singoli assegni sono gratuiti. Stessa storia per i prelievi allo sportello e presso gli ATM di altre banche.

Conto Corrente Freedom One di banca Mediolanu: conto che assicura un’operatività bancaria completa - quindi assegni, bancomat, prelievi, bonifici, carte di credito - con un alto livello di remunerazione personalizzabile: per somme con vincoli a un anno chi sottoscrive il conto beneficia di un rendimento fino al 2,15%.

WebSella di Banca Sella: conto senza canone e spese accessorie. Gratuiti i prelievi e i bonifici, anche all’estero, così come l’imposta di bollo. Il conto ha un'applicazione con cui lo si può gestire via Facebook.

CheBanca! Online: conto corrente che non prevede canone annuo e nemmeno l'imposta di bollo. I prelievi presso ATM di altre banche sono gratis anche all’estero, i bonifici illimitati e senza costi.

Conti correnti zero spese: i migliori a luglio 2014


Eccoci con la nostra panoramica mensile dei conti correnti migliori, a zero spese, e quelli con i rendimenti più attraenti. Vediamo l'offerta delle banche a luglio 2014.

WebSella di Banca Sella: è un conto online a zero spese senza canone né spese extra. Il canone delle carte di credito e debito, i prelievi e i bonifici, anche all’estero, sono gratuiti, così come l’imposta di bollo che paga la banca.

Conto Yellow di CheBanca!: conto online che non ha canone ed è senza l’imposta di bollo per il primo anno, poi sono 24 euro all’anno, azzerabili usando il conto. Conto Yellow offre un tasso d’interesse fino all’1,50% annuo nominale e comprende anche un dossier titoli e una carta di credito a richiesta.

Hello! Money di Hello Bank!: permette operazioni online gratuite e prelievi bancomat in tutto il mondo senza costi. Ma soprattutto dà un rendimento del 2% lordo per 9 mesi senza vincoli, come diversi conto di deposito vincolati.

CheBanca! Online!: classico conto online senza canone annuo e senza imposta di bollo. I prelievi sono gratuiti anche presso ATM di altre banche, pure all’estero; i bonifici illimitati e senza costi Si pagano però prelievi e bonifici eseguiti allo sportello, 3 euro. Stessa cosa per il registro delle operazioni.

Conto Corrente Freedom One di Mediolanum: permette un’operatività bancaria totale, dagli assegni al bancomat, dai prelievi alle carte di credito, offrendo un alto livello di remunerazione personalizzabile. Per somme vincolate 12 mesi, offre un rendimento fino al 2,50%.

Conti correnti zero spese: i migliori a giugno 2014

Vediamo i più convenienti conti correnti online a zero spese di giugno 2014. Ecco anche questo mese cosa offrono le banche alle clientela, le proposte più convenienti, quelle che permettono di risparmiare il 99% rispetto a un conto corrente tradizionale, come spiega SosTariffe.

Hello! Money di Hello Bank!: conto corrente zero spese online che garantisce tutte le operazioni via web gratuite così come sono gratuiti i prelievi bancomat, anche all'estero. La particolarità di Hello Bank! è che offre un tasso d'interesse del 2% lordo per 9 mesi senza vincoli, con interessi lordi sui livelli di diversi conti deposito vincolati. Accendendo un conto corrente Hello! Money adesso si ottiene un buono regalo YOOX.com da 100 euro.

WebSella.it di Banca Sella: tra i più attraenti del mese. È un conto corrente online senza canone fisso e spese accessorie ma con tutte le funzionalità di un conto normale. Sono gratis anche l'imposta di bollo, il canone delle carte di credito e debito, i prelievi e i bonifici anche all’estero. Inoltre WebSella ha l'esclusiva di offrire un servizio di home banking su Facebook.

CheBanca! Online: conto corrente senza canone annuo e senza imposta di bollo. I prelievi presso i bancomat di altre banche sono gratis anche all’estero come i bonifici online, illimitati e senza costi. Il registro delle operazioni, i prelievi e i bonifici fatti allo sportello costano invece 3 euro.

Conto Yellow di CheBanca!: non c'è canone ma solo per il primo anno, poi servono 24 euro ogni 12 mesi, azzerabili però usando il conto. L'imposta di bollo se l'accolla la banca e il conto prevede un dossier titoli e una carta di credito a richiesta. Conto Yellow offre poi un tasso d’interesse che arriva fino all’1,50% nominale annuo.

Conto Corrente Arancio: non contempla né canone annuo né imposta di bollo, gli assegni singoli sono pure senza spese, stessa cosa per i bonifici online e allo sportello. Nessuna commissione da pagare nemmeno per i prelievi fatti allo sportello o presso gli Atm di altri istituti di credito.

Conti correnti zero spese: i migliori a maggio 2014


Rieccoci con il consueto confronto mensile tra i migliori conti correnti a zero spese proposti dagli istituti di credito, con l’aiuto di SosTariffe. Per maggio ci concentriamo sui più convenienti conti correnti online che, se gestiti esclusivamente via web, permettono di ridurre del 99% i costi rispetto a un conto corrente tradizionale.

Il Conto CheBanca! Online: senza canone annuo e imposta di bollo assicura prelievi gratuiti presso ATM di altre banche anche all’estero e bonifici illimitati senza costo. I prelievi, i bonifici allo sportello e il registro delle operazioni costano invece di 3 euro.

WebSella.it di Banca Sella: conto online a zero spese senza canone fisso, senza imposta di bollo o altre spese accessorie. I prelievi e i bonifici, anche dall’estero, sono gratis, come il canone delle carte di credito e debito. Inoltre Banca Sella è la prima a offrire con questo conto un servizio di home banking su Facebook.

Hello! Money di Hello Bank!: anche qui tutte le operazioni online sono gratuite, come i prelievi bancomat in Italia e all’estero. Hello! Money offre inoltre un interessante rendimento del 2% lordo per 9 mesi senza vincoli. Aprendo il conto si ha gratis un buono regalo di Amazon.it da 100 euro ma solo se si accredita sul conto lo stipendio o versando almeno 3mila euro.

Conto Corrente Arancio: non ci sono né canone annuo né imposta di bollo, i bonifici online e allo sportello sono gratuiti così come gli assegni. Non ci sono spese di commissione nemmeno per i prelievi fatti allo sportello ATM di altre banche.

ContoInCreval di Credito Valtellinese: prevede zero canone e imposta di bollo e sono gratis anche i bonifici online effettuati all’estero negli stati appartenenti all’area unica dei pagamenti in euro di cui fanno parte 34 paesi, la Sepa (Single euro payments area).

Conti correnti zero spese: i migliori ad aprile 2014


Eccoci con la nostra solita panoramica mensile dei migliori conti correnti zero spese offerti dalle banche, vediamo le proposte di aprile 2014.

Conto BancoPosta Click di Poste Italiane: sono gratis i bonifici fatti online, i prelievi allo sportello o dagli sportelli ATM delle altre banche. L'imposta di bollo non si paga, i prelievi all'estero però sì, 1,75 euro. Servono invece 2,50 euro per un bonifico allo sportello e 1,75 euro per il registro operazioni. Senza dimenticare che BancoPosta Click offre un tasso d'interesse promozionale dell'1,75% riservato ai conti BancoPosta Click aperti dal 10-3-2014 al 30-6-2014 sempre che il titolare non sia intestatario o cointestatario di altri conti correnti BancoPosta alla data dell'otto marzo 2014. Inoltre sino alla fine di giugno 2014 BancoPosta Click garantisce un tasso d'interesse annuale lordo dello 0,75% sul saldo giornaliero del conto corrente ma solo per importi superiori a 5mila euro e fino a 1.000.000.

Conto Corrente Freedom One di Banca Mediolanum: conto corrente a zero spese con rendimenti che fanno concorrenza ai più redditizi conti di deposito visto che sulle somme in giacenza di nuova liquidità Mediolanum offre un interesse annuo lordo del 2,50%, per vincoli a 12 mesi, sui depositi costituiti entro il 5-5-2014.

Conto corrente Arancio Ing Direct: anche qui senza spese e senza canone annuo, pure l'imposta di bollo è gratuita, se ne fa carico la banca. Nessun costo nemmeno per i bonifici e i prelievi allo sportello, anche fuori dall'Italia.

Che Banca! Online: conto corrente che resta tra i più convenienti con zero spese e prelievi gratuiti presso ATM di altri istituti, anche all’estero. I bonifici online sono illimitati e senza costi. Occhio ai bonifici urgenti che si pagano 5 euro, mentre ce ne vogliono 3 per le operazioni allo sportello.

(in aggiornamento)

Conti correnti zero spese: i migliori a marzo 2014


Anche questo mese andiamo a conoscere i migliori conti correnti zero spese offerti dalle banche: ecco i più convenienti a marzo 2014.

Conto corrente che Banca! Online: non c’è canone annuo, non c’è imposta di bollo. I prelievi presso ATM di altre banche sono gratis, anche all’estero, e i bonifici illimitati e senza costo. Prelievi e bonifici eseguiti allo sportello si pagano invece 3 euro, stessa cosa per registrare le operazioni.

Conto Corrente Freedom One di banca Mediolanum: senza canone, permette prelievi bancomat gratuiti e illimitati in Italia. Questo tipo di conto corrente a differenza degli altri è legato a un alto livello di rendimento personalizzabile nel senso che sulla somme libere in giacenza superiori ai 15mila euro, il cliente ottiene un interesse, per somme vincolate a 12 mesi, del 2,50% annuo lordo, sui livelli dei più redditizi conti di deposito.

Conto Corrente Arancio di Ing Direct: ancora tra i migliori, l’imposta di bollo, i prelievi e i bonifici via web o allo sportello sono gratuiti. Lo sono anche la ricarica della carta prepagata e il registro delle operazioni. I prelievi presso gli sportelli ATM di altre banche sono pure gratis, solo all’estero si pagano 2,90 euro e 2,95 euro allo sportello.

Conto Corrente Fineco: anche qui nessun canone, operazioni senza costi e niente imposta di bollo; per i prelievi all’estero servono però 2 euro e 90 centesimi a movimento.


Conti correnti zero spese: i migliori a febbraio 2014


Come di consueto vediamo quali sono i migliori conti correnti zero spese offerti dalle banche ogni mese: ecco i più convenienti, anche in termini di rendimento, a febbraio 2014.

Conto BancoPosta Click di Poste Italiane: non c’è imposta di bollo a carico del cliente, e sono gratuiti i bonifici fatti via web, così come i prelievi allo sportello o presso ATM di altri istituti di credito. All’estero però i prelievi si pagano 1,75 euro mentre un bonifico allo sportello viene 2,50 euro e la registrazione delle operazioni 1,75 euro. Ricordiamo che il Conto BancoPosta Click assicura un tasso d’interesse del 2% lordo annuo, rendimento migliore di quello alcuni conti di deposito.

Conto CheBanca! Online: questo conto corrente a zero spese non prevede nessun canone annuo né imposta di bollo. I prelievi presso ATM di altre banche sono gratis anche all’estero e i bonifici sono illimitati e senza costi. Se fatti allo sportello prelievi e bonifici costano invece 3 euro, come il registro delle operazioni.

Conto Corrente Freedom One di banca Mediolanum: dà un’operatività bancaria completa legata a un elevato livello di remunerazione personalizzabile. Sulla liquidità libera in giacenza superiore ai 15mila euro, il sottoscrittore del conto potrà beneficiare d’u rendimento del 2% annuo lordo. Per somme vincolate a 12 mesi, il rendimento è del 2,50% annuo lordo.

Conto Corrente Fineco: anche qui niente canone annuo e bonifici online e allo sportello gratuiti, come la ricarica della carta prepagata e la regitrazione delle operazioni. I prelievi presso ATM di altre banche sono pure gratis ma solo in Italia, all’estero si pagano 2,90 euro e 2,95 euro allo sportello.

Conto Italiano online di Banca Monte dei Paschi di Siena: si conferma tra i migliori conti correnti anche in questo mese di febbraio sempre se viene gestito quasi completamente con le le carte e sul web. Imposta di bollo, bonifici allo sportello e prelievi presso ATM di altre banche sono gratis. Si pagano 5,20 euro per i prelievi allo sportello, 5,50 per i bonifici, 2 euro i prelievi all’estero e 2 per il registro delle operazioni.

Conti correnti zero spese: i migliori a gennaio 2014

Proseguiamo come ogni mese con la nostra panoramica delle migliori offerte di conto corrente senza spese fisse e canone annuo. Vediamo alcune delle offerte più convenienti di conti correnti a zero spese proposte dalle banche a gennaio 2014.

Conto Freedom One Mediolanum - Il conto corrente bancario di Banca Mediolanum ha zero spese di apertura e di gestione. I tassi d’interesse sono dell’1% annuo per le somme destinate al deposito libero e del 2,50% per il vincolo ad alta remunerazione. Attivando Freedom One non oltre il 30 aprile 2014 si può partecipare all’estrazione di iPhone 5C. L'imposta di bollo, pari a 34,20 euro, è a carico del cliente.  

Conto YouBanking di Banco Popolare - È un conto corrente online a zero spese che conferme la sue caratteristiche anche con l’anno nuovo. L'imposta di bollo fino al 30 giugno 2015 se l’accolla la banca, dopo quella data sono 34,20 euro. L'accredito dello stipendio e i bonifici ricevuti sono gratis; anche qui la sottoscrizione del conto prevede un concorso: con "YouWin" si possono vincere buoni benzina e iPad fino al 30 gennaio di quest’anno.

Conto corrente CheBanca! - Prevede l’opzione online che costa 21 euro l’anno. Operando via web sono gratuite le principali operazioni di accredito, tranne che per i bonifici urgenti e di importo rilevante. L’imposta di bollo la paga la banca e non c’è nessun canone per bancomat e carta di credito. Si paga però un euro per ogni operazione effettuata in filiale.

Ricordiamo che in base alla legge di stabilità 2014 i titolari di un conto corrente con una giacenza al di sotto dei 17.100 euro non pagheranno più il bollo fisso di 34,20 euro all’anno, misura chiaramente a vantaggio dei piccoli risparmiatori. Di contro sale l’imposta di bollo sugli altri strumenti finanziari diversi dai conti correnti bancari e postali, dai fondi pensione, da quelli sanitari e dalle polizze vita, con l’aliquota che passa dall’1,5 per mille al 2 per mille.

Conti correnti zero spese: i migliori a dicembre 2013


Come ogni mese anche a dicembre diamo un’occhiata ai migliori conti correnti a zero spese offerti dalla banche.

Conto corrente senza spese fisse: i più convenienti a dicembre 2013.

Conto Corrente Mediolanum Freedom One - Non prevede canone annuo e ha operatività bancaria illimitata - quindi assegni, bancomat, prelievi, bonifici, carte di credito e così via. Offre un alto livello di remunerazione personalizzabile: se il cliente vincola le somme in un deposito a un anno può beneficiare di un tasso d’interesse del 3% lordo annuo. I prelievi in Italia sono gratis illimitati ed è gratuita anche la la Freedomcard Advance se si accredita lo stipendio o la pensione. Il servizio PortaConto, incluso, permette poi di trasferire gratuitamente in Banca Mediolanum pagamenti periodici, bonifici e investimenti dei clienti.

Conto CheBanca! Online - Anche questo mese si conferma tra i più convenienti: non c’è canone annuo, non c’è imposta di bollo, i prelievi presso ATM di altre banche gratuiti sono gratuiti (anche all’estero) così come i bonifici illimitati e senza spese. Prelievi e i bonifici presso lo sportello costano invece 3 euro, al pari del registro delle operazioni. Aprendo un conto Con CheBanca! con l’attuale promozione il cliente può ricevere in regalo smartphone Nokia Lumia 520.

Conto Corrente Fineco - Non ha canone annuo, i bonifici online e allo sportello, così come la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni sono gratis. Senza costi anche i prelievi presso ATM di altre banche ma all’estero si pagano: 2,90 euro e 2,95 euro allo sportello.

Conto corrente Arancio - Il conto IngDirect propone non prevede canone annuale né imposta di bollo e un tasso base pari all'1%. Nessuna spesa di apertura né di chiusura e gestione del conto. Conto corrente Arancio Offre una carta associata a zero spese, la possibilità di prelievi gratuiti da tutti gli sportelli bancari e la gratuità delle operazioni effettuate online web e o da dispositivi mobili. 

Conti correnti zero spese: i migliori a novembre 2013

Vediamo anche per questo mese di novembre quali sono i migliori conti correnti a zero spese online offerti dalle banche alla clientela.

Conto Corrente Freedom One di Banca Mediolanum - New entry del mese, permette una totale operatività bancaria, quindi assegni, bancomat, prelievi, bonifici, carte di credito e così via unita a un elevato livello di remunerazione personalizzabile. Sulla liquidità libera in giacenza superiore a 15.000 euro, il correntista potrà infatti godere di un rendimento pari al 2% annuo lordo, cioè più di quanto offerto da alcuni conti di deposito. Se il cliente vincola le somme a un anno entro il 28 novembre 2013, il rendimento sale addirittura fino al 3,00%.

Conto BancoPosta Click - Il conto corrente zero spese di Poste Italiane offre un tasso d’interesse del 2% lordo annuo e come gli altri è indirizzato a chi predilige l’operatività online. L‘imposta di bollo, i bonifici fatti online e i prelievi allo sportello o presso ATM di altre banche sono gratis. All’estero un prelievo costa 1,75 euro, un bonifico allo sportello 2,50, il registro delle operazioni 1,75 euro.

Conto CheBanca! Online - Rimane tra i migliori per risparmiare il 99% delle spese rispetto a un conto corrente tradizionale, non c’è canone annuo né imposta di bollo, i prelievi presso ATM di altre banche sono gratis anche all’estero e i bonifici illimitati sempre se fatti via web. Per i prelievi e i bonifici eseguiti allo sportello e per il registro delle operazioni si pagano invece 3 euro. Attivando il conto corrente CheBanca! e accreditandovi lo stipendio si può ricevere gratis uno smartphone Nokia Lumia 620.

Conto Italiano online di Banca Monte dei Paschi di Siena - L’imposta di bollo la paga la banca, i bonifici allo sportello e i prelievi presso ATM di altri istituti di credito sono gratuiti. A pagamento sono invece i prelievi allo sportello (5,20 euro) e i bonifici allo sportello (5,50); i prelievi effettuati all’estero costano 2 euro, così come registrare le operazioni.

Conto Corrente Fineco - Niente canone annuo ma solo se sul conto si accredita lo stipendio o la pensione, o si compiono movimenti in entrata ricorrenti di importo pari o superiore a 1.500 euro. I bonifici online e allo sportello sono gratuiti, altrettanto per la ricarica della carta prepagata e per la registrazione delle operazioni. I prelievi presso ATM di altre banche sono anche senza spese, ma all’estero si pagano 2,90 euro online e 2,95 euro allo sportello. Con il Conto Corrente Fineco il cliente ha a disposizione il nuovo sistema di gestione online del conto MoneyMap.

Conti correnti zero spese: i migliori di ottobre 2013

Aggiorniamo l'offerta dei migliori conti correnti a zero spese di ottobre con altre due proposte: YouBanking di Banco Popolare e Facile Under 26 di Intesa Sanpaolo.

Conto Corrente YouBanking di Banco Popolare - Un conto online che non prevede nessun costo di gestione o di bolli fino al 30 giugno 2015. I prelievi bancomat sono gratuiti in Italia e in tutto il mondo. L’apertura del conto YouBanking dà diritto alla carta di credito CartaSì Classic gratuita. Anche il libretto degli assegni è gratuito. Un bonifico verso Italia con addebito in conto corrente costa invece un euro. L’offerta è riservata però ai nuovi clienti della banca. Fino al 31 gennaio 2014 per chi sottoscrive il conto c'è il concorso You Win che mette in palio un buono benzina da 100 euro al giorno e un iPad retina al mese.
 

Facile Under 26 di Banca Intesa Sanpaolo - Rivolto ai più giovani non prevede canone annuo, ma l'imposta di bollo sì, e costa 34,20 euro. I prelievi allo sportello sono gratis, ma all’estero o presso gli ATM di altri istituti di credito costano 2 euro. I bonifici si pagano un euro online e 3,50 euro allo sportello, ricaricare la carta prepagata costa un euro.

Conti correnti a zero spese di ottobre 2013

8 ottobre 2013 - Vediamo anche per questo mese quali sono i migliori conti correnti a zero spese online offerti dalle banche.

Conto BancoPosta Click - Il conto corrente di Poste Italiane non prevede il pagamento dell’imposta di bollo. Sono senza spese anche i bonifici fatti online e i prelievi allo sportello o presso ATM di altre banche. Il registro delle operazioni costa 1,75 euro. All’estero la commissione per prelevare è di 1,75 euro e un bonifico allo sportello viene 2,50 euro. Senza dimenticare che Conto BancoPosta Click offre un tasso d’interesse del 2% lordo annuo, cioè un rendimento più alto di quello offerto da alcuni conti di deposito o di quello offerto da un BoT a 12 mesi (1,75%).

Conto CheBanca! Online - Niente canone annuo, niente imposta di bollo. I prelievi presso ATM di altre banche sono gratuiti anche all’estero, così come i bonifici, illimitati e senza costo. I prelievi, i bonifici allo sportello e il registro operazioni costano invece 3 euro. Inoltre aprendo un Conto CheBanca! e accreditandovi lo stipendio si riceve gratuitamente uno smartphone Nokia Lumia.

Conto Corrente Fineco - Il canone annuo si può azzerare solo utilizzando determinati servizi come l’accredito dello stipendio o della pensione, oppure un movimento in entrata ricorrente di importo uguale o superiore a 1.500 euro. I bonifici, sia online che allo sportello, sono gratuiti. Nessun costo anche per la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni. I prelievi presso ATM di altre banche sono gratis, ma all’estero si pagano 2,90 euro e allo sportello 2,95 euro.

Conto Italiano Online di Banca MPS - L’imposta di bollo, i bonifici allo sportello e i prelievi presso ATM di altre banche sono gratis. Si pagano invece le operazioni allo sportello: i prelievi costano 5,20 euro, i bonifici 5,50 euro. Per i prelievi all’estero servono 2 euro così come per il registro delle operazioni.

Conti correnti zero spese: i migliori a settembre 2013


Come ogni mese vediamo anche a settembre quali sono i migliori conti correnti a zero spese online che rispetto a un conto tradizionale, aperto dal cliente presso una filiale bancaria, permettono di risparmiare fino a 130 euro l’anno.

Conti correnti zero spese di settembre 2013, l’offerta delle banche:

Conto CheBanca! Online - Si conferma tra i più convenienti se si opera esclusivamente online. Non c’è canone annuo, non c’è imposta di bollo. I prelievi presso ATM di altre banche sono gratuiti anche all’estero. Permette di eseguire bonifici illimitati senza alcun costo, mentre per i prelievi e i bonifici fatti allo sportello si spendono 3 euro a operazione, stessa cosa per il registro delle operazioni.

Conto BancoPosta Click di Poste Italiane - I bonifici fatti online e i prelievi allo sportello o presso ATM di altri istituti di credito sono gratis, così come l‘imposta di bollo. Un bonifico allo sportello viene invece 2,50 euro e registrare le operazioni costa 1,75 euro. Stessa cifra per la commissione che si paga sui prelievi effettuati all’estero.

Conto Italiano online di Banca Monte dei Paschi di Siena - I bonifici allo sportello, i prelievi presso ATM di altre banche e l’imposta di bollo sono gratuiti. Ma per i prelievi allo sportello si pagano 5,20 euro, per i bonifici, sempre allo sportello, 5,50 euro. Prelievi all’estero e registro dei movimenti costano 2 euro a operazione.

Conto Corrente Fineco - Il canone annuo può essere eliminato solo usando certi servizi come l’accredito dello stipendio o della pensione o un movimento in entrata, frequente, di importo pari o superiore a 1.500 euro. I bonifici online, anche presso lo sportello, sono gratuiti, così come è a zero spese la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni. I prelievi presso gli ATM di altre banche in Italia non si pagano, ma all’estero sì: 2,90 euro e 2,95 allo sportello.

Conti correnti zero spese: i migliori di agosto 2013


Proseguiamo con la nostra panoramica dei migliori conti correnti zero spese, vedendo per questo mese di agosto 2013 quali sono le offerte più convenienti delle banche.

IWBank online - È di sicuro tra i tra i migliori conti correnti a zero spese del mese: non è previsto un costo di apertura, né un canone annuo. I prelievi con il bancomat sono gratuiti da tutti gli sportelli dell’eurozona. E non è poco. Sono gratis anche i bonifici.

Conto Corrente Arancio di ING Direct online - Niente costi di apertura e nemmeno per i bonifici effettuati via internet o allo sportello. Inoltre l’odiata imposta di bollo la paga banca. Sono gratuiti i prelievi agli sportelli ATM anche delle banche diverse da ING Direct.

Conto CheBanca! Online di Che Banca - Si conferma tra i migliori anche questo mese non prevedendo alcun canone, né il pagamento dell’imposta di bollo. Bonifici gratis via web, ma in una filiale si pagano tre euro cadauno.

Conto Corrente Fineco online - Con questo conto corrente a zero spese si può evitare il pagamento del canone annuo solo utilizzando certi servizi, come l’accredito dello stipendio/pensione, oppure un movimento in entrata ricorrente di importo almeno pari a 1.500 euro.

Conto Corrente Completo di BCC for Web - Dà l’1,5% di interessi lordi all'anno sulle somme depositate. Non prevede canone annuo e l’imposta di bollo è a carico dell'istituto di credito. Bonifici online gratuiti, come è gratis una carta bancomat internazionale; per una ricaricabile occorrono invece 2 euro.

Conti correnti zero spese: le offerte di luglio 2013


I conti correnti a zero spese non hanno costi fissi ma c’è da fare molta attenzione alle spese variabili in funzione dei movimenti che si crede di effettuare. Un conto corrente a zero spese non prevede poi la possibilità di aprire un conto deposito o l’emissione di un libretto degli assegni, di carte di credito o ancora di associare un fido o un portafoglio titoli al conto di base.

Qual è l'offerta delle banche per questo mese, a luglio 2013? Vediamo alcune delle migliori proposte.

Conto CheBanca! Online - Non ha canone annuo né imposta di bollo, sono possibili prelievi gratuiti presso ATM di altre banche in Italia e all’estero e bonifici illimitati. Un prelievo o un bonifico eseguito allo sportello così come il registro delle operazioni costano però al cliente 3 euro a operazione.

Conto in Filiale CheBanca! - Ha gli stessi servizi del conto online CheBanca! appena ma prevede un canone mensile di 2 euro che permette al correntista la piena operatività anche in filiale. Tagliato per chi non ha molta voglia o fiducia di operare online. Tutte le operazioni sono gratuite, dai bonifici online e allo sportello, fino ai prelievi possibili anche presso gli ATM di altre banche dei paesi dell’Unione europea.

Conto Corrente Fineco - Con questo conto si azzera il canone ma solo utilizzando determinati servizi come l’accredito dello stipendio o della pensione o un movimento in entrata ricorrente di almeno 1.500 euro. Bonifici online e allo sportello senza spese; stessa cosa per la ricarica della carta prepagata e per la registrazione delle operazioni. I prelievi presso ATM di altre banche all’estero si pagano 2,90 euro e 2,95 euro allo sportello.

Come funziona un conto corrente a zero spese

Un conto corrente a zero spese non richiede di versare alcuna cifra mensile o annua per la gestione, ma non tutti i conti di questo tipo sono uguali e, a seconda delle esigenze della clientela, possono convenire di più a chi non esegue molti movimenti allo sportello, che magari accredita sul conto lo stipendio o la pensione e fa poco altro. Non tutti i conti correnti zero spese prevedono infatti che frequenti operazioni con la carta di credito e molti bonifici e prelievi allo sportello siano completamente gratuiti; quindi pur non essendoci costi fissi, bisogna stare attenti alle spese variabili in funzione delle operazioni che si prevede di effettuare e come, cioè se si userà prevalentemente il web per gestire il proprio conto o meno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO