Multe, è tempo di sanatorie

Sanatoria multe Dopo l'approvazione alla Camera del decreto contenente lo scudo fiscale è la volta delle contravvenzioni. Succede a Roma dove la Giunta comunale, su proposta dell'assessore al Bilancio, Maurizio Leo, ha approvato la delibera per la definizione agevolata delle sanzioni per infrazioni al codice della strada elevate fino al 31 dicembre 2004.

I cittadini - spiega la nota - avranno tempo fino al 15 maggio 2010 per mettersi in regola con le vecchie multe, attraverso il solo pagamento: del minimo della sanzione amministrativa prevista per la violazione a suo tempo commessa; delle spese di procedimento e notificazione del verbale; di un aggio ridotto al 4% per l'agente della riscossione nonché delle somme per il rimborso delle spese sostenute.

Non saranno più dovute, quindi:


  • il raddoppio della sanzione originaria;

  • le maggiorazioni semestrali;

  • la misura intera dell'aggio di riscossione.

I cittadini interessati alla definizione agevolata, cioè coloro che hanno ricevuto cartelle di pagamento ancora esigibili (non prescritte) per infrazioni commesse fino al 2004, riceveranno una comunicazione da Equitalia-Gerit, con tutte le indicazioni sull'entità del pagamento agevolato e sulle modalità per eseguirlo.

Vedi regolamento sul Comune di Roma

  • shares
  • +1
  • Mail