Gruppi di acquisto prima infanzia: "cresce" il risparmio

Gas Lattemiele Inaugurati cinque anni fa per far fronte all'emergenza del caro prezzi sul fronte dei prodotti per l'infanzia i Gas “Lattemiele” permettono ai genitori significativi risparmi sugli acquisti transforntalieri. Tra le mete preferite Austria, Germania o Francia, dove pannolini, latte, salviettine e detergenti per i più piccoli costano decisamente meno.

A proporre un confronto tra i prezzi al dettaglio italiani e quelli stranieri il settimanale il Salvagente, che fa emergere la significativa convenienza degli acquisti in gruppo.

L’indagine
Stando ai dati rilevati dal Salvagente ad esempio per le salviettine umidificate Pampers sensitive, che nei supermercati costano mediamente 13 euro (per una maxiconfezione da 252 pezzi), se ne pagano 9,50, quasi il 27% in meno. Per una crema protettiva Penaten si risparmiano 2 euro rispetto alla media in negozio. Sui prodotti biologici la convenienza è addirittura superiore: un olio baby Weleda a comprarlo in gruppo costa meno della metà che in negozio (10,50 euro contro 22,80), una crema Weleda da 10 euro scende a 6,50.
Stesso discorso per i pannolini con un vantaggio in più: negli acquisti dei Gas ci sono prodotti biologici non in vendita in Italia e a prezzi assolutamente concorrenziali (dai 12 ai 14 euro). Spese di consegna incluse.

Prezzi allo sbaraglio
Sebbene sia calato il costo del latte in polvere anche nel nostro Paese (rispetto ai 40 euro del 2005, oggi il costo medio, secondo i dati ufficiali del ministero dello Sviluppo economico, è di 26,78 euro) c’è troppa eterogeneità tra i vari punti vendita. Il più “griffato” dei prodotti infatti può arrivare a costare fino a 37 euro in una farmacia di Milano.

I motivi del successo dei GAS
Oltre all’evidente risparmio i gruppi di acquisto consentono anche una maggiore facilità nell’ordinazione di prodotti spesso introvabili. Gli ordini sono infatti mensili e il gruppo dispone di solito di una rete di fornitori ampia abbastanza da soddisfare tutte le richieste.
Dal 2004 a oggi Lattemiele Milano ha contato circa 2.500 associati tra Milano e provincia, ma le richieste ci arrivano da ogni parte".
E’ infatti appena nato anche nella Capitale un nuovo Gruppo di Acquisto, nonostante la lontananza dal confine.

Il nuovo Gas è capitanato da Enrico Troisi: “Nei listini – spiega al Salvagente il responsabile del gruppo romano - è incluso per ciascun prodotto anche il prezzo medio italiano, che abbiamo ottenuto con dei campionamenti nella grande distribuzione e nelle farmacie romane”. Se ci sono offerte speciali, il Gas informa gli iscritti che possono approfittarne. La merce viene acquistata in Germania o in Svizzera, dove il gruppo ha referenti, e poi spedita. Arriva a destinazione una decina di giorni dopo l’ordine, i clienti vanno a ritirarla e pagano. È il meccanismo già rodato dal Lattemiele milanese. Per partecipare in entrambi i casi si versa una quota d’iscrizione: 17 euro a Roma, 30 euro a Milano, comprensiva anche l’iscrizione al Movimento consumatori e l’accesso ai suoi servizi.

G.A.S. “LatteMiele”,
via Carlo Maria Maggi 14 Milano,
tel. 02/36535386.

Il Salvagente

  • shares
  • Mail