Business morte: servizi online dell’altro mondo!

Business morte Un settore che non va certo in crisi quello funerario, lo dimostrano i dati della National Funeral Directors Association secondo cui sarebbero intorno al miliardo di dollari i ricavi annuali del settore dei servizi funebri negli Usa.

Non ci si stupisce dunque che una società come Wal-Mart stia cavalcando l’onda lanciando un servizio di e-commerce per bare. Le casse da morto commercializzate online oltre ad avere prezzi stracciati possono anche essere pagate in comode rate.

Per una bara acquistata online si va dagli 895 dollari (modello «Dad Remembered» in acciaio) ai 2899 dollari per la «Sienna Bronze» che come chiarisce il nome è una bara rifinita in bronzo.

Il prodotto sarà consegnato in meno di 48 ore direttamente a casa e oltre al prezzo della bara il cliente dovrà pagare solo un piccolo contributo per le spese di trasporto…ma le stranezze non finiscono qui.

Un cimitero online per Facebook
Il social network più famoso al mondo non fa distinzione tra vivi o morti. Nascono i primi account Facebook commemorativi con cui si celebra la memoria dei propri cari anche online.

Amici e parenti di utenti deceduti avranno da ora la possibilità di mantenere in vita il profilo del morto, trasformando la sua bacheca in un cimitero virtuale ma privato.

La morte di un utente iscritto al social network causava infatti l'abbandono del suo profilo che restava comunque attivo. Adesso gli amici del defunto potranno informare Facebook fornendo prove non solo della morte dell'internauta ma anche della loro stretta amicizia con l'utente. E Facebook bloccherà l'account del deceduto, eliminando il login, e darà accesso solo agli amici. La bacheca del defunto diventerà un vero e proprio 'cimitero virtuale': gli utenti di passaggio potranno non solo leggere messaggi di saluto ma anche lasciare il proprio commento in ricordo del deceduto.

Necrologi in “rete”
Un vero e proprio gazzettino dei defunti. Parliamo di Funeras.it, il nuovo sito lanciato per gli annunci funebri e i necrologi.
Nato dalla fertile creatività di tre giovani imprenditori padovani il «portale di riferimento per gli eventi luttuosi e per la promozione di tutte le onoranze funebri» offre un vero e proprio servizio. Le imprese funebri inseriscono (gratuitamente) nel portale le informazioni che compaiono sui necrologi affissi in città e nelle pagine dei giornali locali, compresa la foto del defunto. Collegandosi a funeras.it, è possibile inviare le condoglianze che vengono «approvate» dalla famiglia e poi pubblicate. Il sito, che raccoglie necrologi da tutta Italia, ha avuto ottimi riscontri in Veneto, Online da un paio di settimane, il portale permette di ricercare i necrologi attraverso più chiavi, dal comune in vengono celebrati i funerali a quello della fascia d'età delle persone scomparse. «Pubblichiamo i necrologi di tutti, persone molto conosciute e no. Li inseriamo solo in ordine alfabetico, perché per noi i morti sono tutti uguali».

  • shares
  • Mail