Natale a consumi congelati

Consumi Natale Natale di magra per gli italiani che dovranno rinunciare, almeno per quest'anno, a viaggi addobbi. A rilevare il calo dei consumi il Codacons, secondo cui, durante le feste 2009 ci saranno meno acquisti per addobbi (-15% rispetto al 2008), regali a parenti e amici (-10%) e vacanze (-8%). L'austerità riguarderà la maggior parte delle famiglie che spenderanno non oltre i 200 euro per celebrare le feste.

Meno regali sotto l’albero

''I settori nei quali i cittadini tenderanno a ridurre maggiormente gli acquisti sono gli addobbi per la casa (-15% su 2008), i regali a parenti e amici (-10%), e i viaggi (-8%). Più nel dettaglio, spiega il presidente, Carlo Rienzi, gli addobbi per la casa verranno limitati e si ricicleranno i beni utilizzati lo scorso anno, evitando laddove possibile di acquistarne di nuovi. Per i regali, invece, la propensione è quella di ridurli numericamente e qualitativamente, ossia fare meno regali e di importo inferiore rispetto agli anni passati. Scenderà anche il numero di cittadini che durante le festività si concederà una vacanza all'estero''.

I “sempre-verdi”
Non sembrano registrare flessione negative settori quali giocattoli e gli alimentari, nonostante gli aumenti di prezzo rispetto al 2008. Molto bene tra i giovani l'hi-tech e i prodotti di nuova tecnologia. ''E' evidente come la crisi economica giochi ancora un ruolo importante in Italia - spiega il presidente - con ripercussioni dirette sulla fiducia e sui consumi dei cittadini. Considerata la situazione degli esercizi commerciali italiani, che a migliaia stanno fallendo, il calo dei consumi di Natale non è una buona notizia. Per questo il Governo deve intervenire con urgenza detassando le tredicesime e anticipando i saldi, evitando di chiudere la stalla quando i buoi sono già scappati''.

Fonte: Codacons

  • shares
  • +1
  • Mail