Lo scudo fiscale fa il bis!

Scudo fiscale Cartellino verde dal Consiglio dei Ministri per la proroga dei termini di rimpatrio dei capitali.
A precisare le nuove regole dello scudo fiscale una nota del Tesoro con cui vengono ufficializzate le due diverse scadenze ed aliquote previste per i ritardatari.

Aliquote aggravate
Per quanti, in ritardo sulla scadenza del 15 dicembre, decidano comunque di aderire alla sanatoria fiscale il Tesoro ha introdotto sue ulteriori date. Ci sarà dunque tempo fino alla fine di febbraio per regolarizzare la propria posizione purchè si corrisponda un’aliquota maggiorata al 6%. Da marzo fino al 30 di aprile invece si pagherà un’aliquota del 7%.

L’obiettivo della proroga
Dopo aver raggiunto un rimpatrio record di 80 miliardi di euro il governo punta al rientro in Italia di almeno ulteriori 30 miliardi.

Il bottino erariale
Alla sua terza edizione lo scudo ha raggiunto risultati inaspettati portando alle casse pubbliche un bottino tra i 3 e i 5,7 miliardi di euro.

Secondo quanto detto nelle scorse ore dal ministro dell'Economia oltre il 50% dei capitali regolarizzati con lo scudo Ter sono stati anche materialmente rimpatriati.

  • shares
  • +1
  • Mail