Le nuove vesti dell’invalidità civile

InvaliditÃ�  civile Qualcosa si muove sull’orizzonte dell’invalidità civile. A partire dal prossimo 1 gennaio del 2010, infatti l’Inps, Istituto Nazionale per la previdenza sociale, aprirà le porte al processo di informatizzazione ammettendo la gestione elettronica delle domande dei medici certificatori.

La domanda di invalidità
Compilazione e trasmissione dei certificati medici potranno essere effettuate direttamente online con il nuovo anno.

Il soggetto interessato, per avanzare domanda di invalidità civile, dovrà dall’anno prossimo, andare tassativamente da un medico abilitato dall´Inps; per essere abilitato, il medico si deve accreditare presso la sede dell´Inps, sia provinciale che agenzia, diventando così “medico certificatore”; l´invio della domanda potrà essere effettuato soltanto dall´interessato (con il PIN) o dal patronato; sono escluse dall´invio, almeno per il momento, le associazioni di categoria degli invalidi. Il verbale di visita medica verrà inviato esclusivamente all´interessato, mentre al patronato perverrà solo l´esito della visita.

Il medico certificatore
I medici certificatori che intendano avvalersi delle nuove procedure avranno a disposizione un codice PIN che, unitamente al codice fiscale del medico chirurgo autorizzato, e regolarmente iscritto presso gli ordini provinciali, servirà per l’autenticazione.

In particolare, per quanto riguarda l’abilitazione, il medico certificatore deve provvedere a compilare un apposito modulo di richiesta che, tra l’altro, si può scaricare anche direttamente dal sito Internet dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, www.inps.it, e dovrà consegnarlo presso un ufficio Inps di competenza territoriale.

Per l’anno prossimo, lo ricordiamo, sono tra l’altro previste in materia di invalidità civile decine di migliaia di controlli straordinari atti proprio a contrastare il fenomeno dei falsi invalidi.

I punti caldi
Ad esprimere preoccupazione è la Cgil che solleva delle perplessità in merito al trasferimento all'Inps, dal primo gennaio 2010, la valutazione e la presentazione delle domande ai fini del riconoscimento della invalidita' civile, cecita', sordomutismo, handicap e disabilità.

Leggi comunicazione INPS

  • shares
  • +1
  • Mail