Le famiglie spenderanno di più... e non è una novità


Ogni anno, in tempo di finanziaria, si fanno i conti di quanto le famiglie spenderanno in più o in meno dopo l'approvazione della nuova legge. Saranno costretti i cittadini a mettersi le mani in tasca per fare fronte a tasse e imposte, oppure potranno guardare ai giorni a venire con maggior fiducia?
2010 più caro
Secondo le associazioni dei consumatori il 2010 vedrà le spese delle famiglie crescere in maniera considerevole. I calcoli di Adusbef e Federconsumatori prevedono che, tra aumenti dei trasporti e delle rate dei mutui, complici anche l'impennata delle tariffe di gas e acqua e la crescita della Tarsu e del costo dei carburanti, ogni famiglia si ritroverà, a fine 2010, con 596 euro in meno in tasca.

Spese in crescita costante
Tuttavia, le famiglie italiane sono abituate a sostenere questo peso, se è vero, come risulta dai dati raccolti dal Codacons, che, da quando è stato introdotto l'euro, i consumatori italiani hanno dovuto far fronte a un vertiginoso aumento del costo della vita. In base ai calcoli dell'associazione dei consumatori, dal 2002 al 2009 le spese delle famiglie sono cresciute di 9600 euro. In dettaglio, i prezzi sono cresciuti: per il 2002 di 1.800 euro; per il 2003 di 1400; per il 2004 di 1.350; per il 2005 di 950; per il 2006 di 1000; per il 2007, 1000; per il 2008 1.600; per il 2009, 500 euro.

  • shares
  • +1
  • Mail