Un'ondata di rimborsi


A volte qualcuno, lassù, si ricorda anche dei poveri contribuenti, vessati, anno dopo anno, da imposte che sembrano non voler smettere di crescere, e predispone una bella raffica di rimborsi. Proprio in questi giorni, l'Agenzia delle Entrate ha dato il via a un'ondata di quasi 800mila rimborsi, che riporteranno nelle tasche di famiglie e imprese italiane circa 940 milioni di euro.

Famiglie e imprese sorridono
Con quest'ultimo atto, l'Amministrazione finanziaria chiude il 2009, sul piano rimborsi, toccando quota 14,6 miliardi di euro. Dei 940 milioni di euro che si sono messi sulla strada del ritorno verso i contribuenti, 390 milioni toccheranno alle imprese, per crediti relativi alle imposte dirette e Iva. Una cifra di pari importo andrà a dare sollievo alle finanze sofferenti delle famiglie. In questo caso, il rimborso riguarda i contribuenti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi fino al 2007. I restanti 160 milioni di euro dei pagamenti in corso saranno riservati a oltre 345mila contribuenti che, non avendo già fruito del bonus famiglia e del bonus incapienti attraverso i sostituti d'imposta e i modelli di dichiarazione, hanno presentato domanda direttamente all'Agenzia.

Come ricevere il rimborso
Due le strade per riscuotere i rimborsi:
• chi ha comunicato il codice Iban all'Agenzia delle Entrate, si vedrà la somma accreditata direttamente sul conto corrente;
• tutti gli altri riceveranno il pagamento con vaglia cambiario della Banca d'Italia o in contanti in un qualsiasi ufficio postale.

  • shares
  • +1
  • Mail