Il garante per l’energia elettrica e il gas corre veloce

L’Autorità Garante per l’Energia brucia i tempi e con sei mesi d’anticipo rispetto a quanto richiesto dalla legislazione dà una considerevole sforbiciata al proprio sistema di azione, rendendolo, al contempo, più rapido e più chiaro. Grazie alle opportunità offerte dalla legge 69/09, l’organismo di garanzia abbandonerà da subito gli obblighi di pubblicazione cartacea delle proprie delibere, passando al più snello mondo della pubblicazione elettronica.

Internet, la nuova strada
La nuova strada imboccata dall’Authority guarda alla meta della semplificazione e della razionalizzazione dei mezzi di comunicazione e di diffusione della normativa adottata. Con la pubblicazione delle delibere esclusivamente sul proprio sito internet (www.autorita.energia.it) e la cessazione della contemporanea e ridondante pubblicazione su Gazzetta Ufficiale e Bollettino (previste dalla legge 481/95 precedentemente in vigore), l’Autorità di garanzia darà anche più forza al proprio operato. Nel nuovo sistema, infatti, le delibere acquisteranno validità subito dopo la pubblicazione sul sito internet e non dovranno attendere i tempi, più lunghi, della stampa.

I compiti dell’autorità
Non si tratta di un cambiamento di poco conto per i consumatori italiani, se si vanno a considerare gli ambiti di attività dell’Autorità Garante per l’Energia elettrica e il Gas. L’organismo di garanzia, infatti, ha voce in capitolo – all’interno del mercato della fornitura di energia elettrica e gas - negli ambiti della definizione delle tariffe e del controllo della qualità del servizio offerto. Una maggiore rapidità di intervento da parte del garante, dunque, potrebbe avere un significativo impatto anche sui conti degli italiani.

  • shares
  • Mail