Un sogno di casa

Deve essere grande? Deve essere comoda? Deve essere luminosa? Certo, tutti questi sono attributi importanti per una casa, ma l’abitazione dei sogni degli italiani, almeno secondo un’indagine svolta dal portale Casa.it, è soprattutto eco-compatible.

La crescita della sensibilità ecologica

Stando ai risultati del sondaggio, il 63% degli italiani desidera un’abitazione che rispetti i princìpi dell’eco-sostenibilità. Il dato conferma la sempre maggiore rilevanza che – nei diversi campi del consumo – sta assumendo la sensibilità ambientale. Nella determinazione delle scelte d’acquisto in qualsiasi settore, infatti, sul totale del campione degli intervistati, il 43,6% ha dichiarato di ritenere fondamentale la caratteristica dell'ecosostenibilità (seconda solo al rapporto prezzo/risparmio, ritenuto decisivo nel 53% dei casi).

Lo stato attuale della bioedilizia

Eppure, nonostante l’irrobustirsi della sensibilità ecologica, nel nostro Paese la bioedilizia non ha ancora spiegato le ali. L’abbondante maggioranza degli intervistati (58,4%), infatti, attualmente non vive in edifici eco-compatibili e solo il 32,8% abita case parzialmente o integralmente rispondenti ai criteri dell’edilizia verde.

Lavori in corso e lavori già conclusi

Ben diverse sembrano le prospettive future: il 56,8% del campione intervistato prevede operazioni di ristrutturazione energetica e il 17,5% ha già modificato in tale senso la sua abitazione (magari sfruttando la possibilità di detrarre parte dei costi). La grande spinta verso la bioediliza trova origine in vari ordini di motivazioni: un’abitazione energeticamente efficiente non solo ha minore impatto sull’ambiente, ma acquista valore e – sul lungo periodo – permette di risparmiare sulle bollette energetiche.

  • shares
  • +1
  • Mail