Il Fisco va online

Il sistema fiscale italiano fa un altro passo verso i contribuenti, cercando di facilitare loro la vita: per 3,3 milioni di utenti iscritti ai servizi online dell’Inps, l’estratto conto di Equitalia diventa consultabile per via telematica. Sarà il giorno della liberazione dalle lunghe code agli sportelli per svolgere anche le pratiche più banali e usuali?

Una rete (potenzialmente) per 11 milioni
Grazie all’accessibilità online all’Estratto conto, sarà possibile consultare la propria posizione debitoria con il Fisco direttamente da casa, analizzando nel dettaglio (comodamente seduti... in caso di mancamenti!) cartelle, debiti pendenti, procedure attivate, sospensioni e rateazioni in corso. Del servizio fornito da Equitalia, attualmente, fruiscono già una quota considerevole di cittadini in possesso di altre credenziali di accesso: i contribuenti registrati al cassetto fiscale dell'Agenzia delle Entrate e i possessori della Carta nazionale dei Servizi (CNS). Con quest’ultima estensione dei permessi, si raggiungerà la quota di 11 milioni di potenziali utenti telematici.

Modalità d’accesso
Chi è già in possesso delle credenziali Inps (codice fiscale e pin) può prendere visione dei dati relativi alla propria posizione fiscale sia attraverso i siti del Gruppo Equitalia (vi si accede dal box rosso sulla destra dell’homepage) sia passando per quello dell’Inps (bisogna entrare nella sezione “Al servizio del cittadino”, in homepage). Chi non possiede le credenziali dell'Istituto di previdenza potrà ottenerle sul sito www.inps.it, entrando in “Servizi online - Richiesta pin online”.

Una guida per i meno pratici
Una volta effettuato l’accesso all’Estratto conto online, il contribuente potrò prendere visione della propria posizione debitoria dal 2000 a oggi. Chi non ha molta confidenza con le nuove tecnologie, potrà trovare – sul sito di Equitalia – una comoda guida che accompagna il cittadino nel percorso di consultazione.

  • shares
  • +1
  • Mail