L’isola che rimane sola (e le sorelle)

È un angolo di paradiso, eppure nessuno la vuole: anche la terza asta per l’isola di Serpentara, isolotto del sud-est della Sardegna, è andata deserta, facendo registrare un nulla di fatto. Agli occhi dei possibili acquirenti più dei pregi di Serpentara (il mare limpido e turchese e la natura incontaminata) pesa un piccolo difetto: la superficie dell’isolotto è inedificabile.

L’asta deserta
I 134 ettari di roccia granitica dalla forma allungata e sinuosa di Serpentara appartengono a una società immobiliare romana dichiarata fallita. Il Tribunale civile di Cagliari, così, ha messo l’atollo all’asta, con un prezzo base di 600mila euro. La settimana scorsa si è tenuta la terza seduta, risultata in un buco nell’acqua come le due precedenti.

I motivi del flop
Nonostante sia maledettamente bella, Serpentara non attira investitori perché, rientrando all’interno di un’Area marina protetta, è dichiarata inedificabile. Non appetibile in termini di business, quindi, l’isolotto davanti al litorale di Villasimius continua a non trovare acquirenti. Le tre aste risoltesi in nulla costringeranno il giudice istruttore a convocare i due proprietari del terreno per disporre, eventualmente, diverse modalità di cessione o la riduzione del prezzo per una prossima asta.

Isole in vendita
Se Serpentara fatica a trovare padrone, altre isole nel mondo non conoscono problemi simili. Chi ha da parte patrimoni considerevoli, infatti, può regalarsi – senza durare nemmeno troppa fatica – un sogno caraibico. Ricchissimi, ricchi e benestanti possono navigare, per esempio, tra le offerte di Private Island Online alla ricerca dell’atollo dei propri desideri. Sul sito, punto di riferimento per il mercato delle isole, è possibile selezionare in base a costo, ubicazione e tipologia l’atollo più gradito. Uno sfizio per soli megamiliardari? Non proprio. Se per pensare di comprare un’isola da 10 milioni di dollari occorre avere un patrimonio sconfinato alle spalle, non è altrettanto vero per un delizioso isolotto da 65000 dollari. In certi casi, sognare rimane possibile!

  • shares
  • +1
  • Mail